venerdì 22 gennaio 2016

Condimento homemade: la polvere di arancia

Ormai quando acquisto la frutta (e la verdura) vado direttamente ad attingere nel banco del reparto biologico del supermercato o al mercato contadino settimanale oppure, ancora meglio, nell'orto della nonna (o dello zio). L'idea di mangiare cibi ricchi di pesticidi e di dubbia provenienza non mi ispira per niente, piuttosto me ne privo. Perché devo nutrire il mio corpo con prodotti di scarsa qualità per risparmiare qualche euro?! Nessuno ci guadagna, men che meno la mia salute! Quindi, investo sul mio benessere, spendo qualche soldino in più ma cerco alimenti a km0 e non trattati.
In questo periodo vado matta per le arance. Sono nel pieno della loro bontà, così succose e naturalmente dolci da preferirle ad una fetta di torta (e non scherzo!). Le ultime che ho acquistato, poi, erano particolarmente golose ed avevano una buccia così bella paffuta che mi è dispiaciuto buttare via, così mi sono inventata un modo per riutilizzarla.


Questa polvere d'arancia è semplicissima da preparare anche se non si possiedono attrezzature sofisticate. Basterà sfruttare il calore dei termosifoni di casa (che scommetto anche da voi saranno accesi la maggior parte della giornata!) ed a costo zero avrete un condimento molto particolare che regalerà una nota fruttata ai vostri piatti sia dolci che salati.

Ingredienti x1 piccolo barattolo:

Buccia di 2 arance bio

Lavare accuratamente i frutti e asciugarli. Con l'aiuto di un pelapatate o un coltellino affilato, togliere la buccia cercando di non arrivare allo strato bianco, nel caso rifilarli una volta completata l'operazione.
Stendere i pezzi di buccia in un unico strato sui termosifoni e dimenticarsene per 2 giorni. Controllare che si siano bene seccati ed eventualmente girarli per far asciugare bene ogni parte.



Raccogliere tutta la buccia così essiccata (e ben fredda!) in un mixer con le lame.


Frullare finemente fino ad ottenere una polvere.


Trasferirla in un barattolo di vetro e conservare in luogo fresco e buio.


Se ben conservata si mantiene per circa 20-25 giorni. Per prolungarne la durata ed evitare il formarsi di sgradevoli muffe, consiglio di tenerla in freezer ed utilizzare direttamente da congelata.

Se si possiede un essiccatore, potrete procedere con quello o, per velocizzare l'operazione, potrete cuocere in forno ventilato a bassa temperatura fino ad ottenere l'effetto desiderato.
Un'altra opzione potrebbe essere il forno a micronde con funzione "chips". L'importante è ottenere una buccia perfettamente secca e asciutta.

Gli impieghi sono infiniti. Ottima per aromatizzare i dolci, per decorare la superficie di dessert al cucchiaio ma anche a donare un'insolita finitura alle zuppe, primi e secondi piatti.

Sbizzarrite la fantasia e se siete curiosi di vedere come l'ho utilizzato, vi aspetto con la ricetta di lunedì!

90 commenti:

  1. Tesoro, innanzitutto sai che condivido al mille x mille la tua premessa... la tua proposta mi ricorda quando ero piccola e mettevamo le bucce a seccare sulla stufa! Lo rifarò, voglio proprio provare ad usarla"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, vedrai che ti conquisterà :-)

      Elimina
  2. No zietta ma sei un genio !!! Io metto sempre la buccia delle arance nei termosifoni per far sprigionare il loro profumo in casa ma a questa alternativa non ci avevo pensato:) grazie per la dritta <3

    RispondiElimina
  3. Consuelo muy buena idea :-)
    Un saludito

    RispondiElimina
  4. Io faccio la stessa cosa (ma non ho mai pensato di scrivere un post anche se l'ho menzionato quando la uso) ma con il mandarino, idem, proprio lo stesso procedimento, l'avevo fatto lo scorso anno e avevo provato con: limoni di Amalfi, arance siciliane e mandarini siciliani, Beh ti dirò, secondo il mio modestissimo parere, il mandarino è quello che ha meglio conservato aroma e sapore a distanza di mesi. Non vorrei (giuro) toglierti una pia illusione cara e dolce amica mia.. ma di naturale al 100% per quanto riguarda la frutta non c'è niente Consu.. i produttori anche quelli che dedicano la loro coltivazioni senza uso di pesticidi, la spintarella (consentita dalla legge si intende) e antiparasittari ed un'altra serie di prodotti sono obbligati a darli altrimenti non si raccoglie nulla. Gli agrumi,pere e mele soprattutto. (io le ho le piante da frutto...e parenti che hanno aranceti... ) quindi questo per dire: certo evitiamo di ingoiare maialate chimiche (che poi a nostra insaputa troviamo in altri prodotti denominati in altro modo sotto forma di sigle e che magari consumiamo) questo per darti un piccolo consiglio: se compri al mercato dei coltivatori diretti dove vedi frutta e verdura brutta! si tanto è piccola e brutta,meno si conserva nel frigo, più è naturale, quella ok ma... nei banchi della grande distribuzioni i prodotti bio ..beh fai mooooolta attenzione, io ci andrei cauta, spendi tanto ma garanzie..mmm scusa se mi sono permessa ma ti vedo così entusiasta che ecco... volevo dirtelo. baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, con il manadarino e con il limone. E ho farina aromatica tutto l'anno ^_^

      Elimina
    2. ah ka mischi direttamente nella farina Erica? ma sai che non ci avevo pensato? io chiudo il trito delle bucce secche in un contenitore a chiusura ermetica e ripongo i frigo. P.s. scusa Consu.. ste chiacchiere da massaie ne abbiamo approfittato della tua ospitalità :-))

      Elimina
    3. Grazie Simo, quello che dici non mi è nuovo e sarò ancora più cauta..meno male che gran parte della verdura che consumo proviene dal nostro orticello :-)
      Anch'io lo faccio da tempo di essiccare le bucce degli agrumi ma non l'avevo mai pubblicato..a quanto pare è un argomento che ha riscosso successo ^_^

      Elimina
  5. Che idea geniale, ci provo subito!!!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, mi fa piacere averti entusiasmata all'idea ^_^

      Elimina
  6. Le tue idee sono sempre molto originali! Bravissima

    RispondiElimina
  7. Brava Consuelo, appoggio in pieno il tuo discorso su frutta e verdura: molto meglio il biologico... direi che hai trovato un modo eccezionale per non buttare via quelle bellissime bucce...già immagino i possibili impieghi di questa povere meravigliosamente profumata...E ovviamente, sono curiosissima di leggere la tua ricetta lunedì! Un abbraccio, Leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, sono felice che la mia idea ti sia piaciuta :-) Ci vediamo lunedì ^_*

      Elimina
  8. Io da un paio d' anni compero praticamente tutto biologico e tramite il gruppo d' acquisto i prezzi sono davvero vantaggiosi!! Ottima questa profumatissima polvere, prima o poi l' essiccatore me lo compererò, sul termosifone mi sa che da me ci devono stare 20 giorni!!
    Buon we!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho l'essiccatore nella lista dei desideri ma con la micro cucina che mi ritrovo devo limitarmi all'essenziale..almeno x il momento :-P
      Grazie della visita Silvietta e felice domenica <3

      Elimina
  9. La faccio pure io Consu... utilissima e che profumino!!! Baci cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, felice di trovarti d'accordo :-)

      Elimina
  10. Risposte
    1. Grazie Letizia, prova e non te ne pentirai :-)

      Elimina
  11. che comodità' ..... quando serve e' subito pronta!!!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto e non perdi nemmeno un grammo di aroma :-)

      Elimina
  12. Carissima Consuelo se io avessi la possibilità il mio sogno sarebbe avere un orto,coltivare tanta frutta e verdura e non utilizzare 'medicine' cioè pesticidi chimici...quando mi regalano ortaggi non trattati sono sempre felicissima e li consumo tranquillamente....non capita sempre ma di tanto in tanto si...per quanto riguarda la buccia delle arance hai avuto un'idea meravigliosa e utilissima,peccato che non ho i termosifoni perché qui da me le temperature non sono mai fredde al punto da doverli avere...sembra sempre Primavera inoltrata....un paio di giorni fa c'è stato qualche grado in meno ma da avantieri di nuovo caldo primaverile,soprattutto di giorno...
    Ti faccio i miei migliori complimenti per l'idea splendida...la buccia d'arancia essiccata conferisce un aroma buonissimo ed è troppo comoda in quanto sempre a disposizione anche quando le arance non sono più di stagione:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai come invidio le temperature che hai da te :-( qui è arrivato il gelo e i termosifoni sono per la maggior parte del tempo in attività..quindi perché non fruttarli anche x altri usi??
      Grazie della visita, sono felice di aver incontrato i tuoi gusti ^_^
      Felice domenica e a presto <3

      Elimina
  13. Hai proprio ragione perche' riempirci di veleni !!!Sai che hai fatto una GENIALATA la faro' prestissimo e' favolosa questa idea..grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Cinzia..aspetto con ansia il tuo parere :-)

      Elimina
  14. GENIALE!!! non c'è altro da aggiungere...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze, sono proprio felice che vi sia piaciuta quest'idea :-)

      Elimina
  15. Bellissima ed ingegnosa idea!
    Mi piace moltissimo...!
    Brava cara, ne approfitto per augurarti buon bellissimo fine settimana!
    PS: sai che è già la quarta volta che preparo le tue friselle? qui a casa si volatilizzano! ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e buona domenica a te :-)
      ps: non sai quanto mi rendano felice le tue parole <3<3<3

      Elimina
  16. Una bellissima idea, davvero molto originale, mi ricorda tanto quando durante il periodo natalizio si mettono le fettine di arancia ad essiccare sul termosifone per creare delle bellissime decorazioni. Questa ricetta ha anche il bello di poter essere utilizzata nei dolci e in più immagino profumi gradevolmente tutta la casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marta, ti garantisco che è una polvere molto versatile e che regala un profumo anche alle pietanze più impensabili..rimani nei paraggi, nella ricetta di domani te ne darò una dimostrazione ^_*

      Elimina
  17. Una fantastica idea... da "rubarti" sicuramente!
    brava come sempre.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ne sono onorata :-)
      Buona domenica a te <3

      Elimina
  18. Ciao Consu, un'informazione molto interessante e utile, a me piace molto l'aroma degli agrumi sia nel dolce che nel salato!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, non ti resta che provare ^_^

      Elimina
  19. certo che la fantasia nno ti manca proprio, devo provare a farlo, grazie!!!baci Sabry

    RispondiElimina
  20. Io non so se tutte le tue lettrici sono giovanissime oppure altre magari da casa sanno ma, io che sono classe 43 ti posso dire che quand'ero piccola i riscaldamenti non c'erano ma nemmeno i soldi per farli ma alle volte qualche vecchia stufa a legni o altro si riusciva ad usare. Allora le bucce di arancia o mandarino che almeno alle feste si mangiava venivamo messe sulla stufa per sentire il favoloso aroma degli agrumi nella casa e mitigare magari altri odori come muffe ecc. Poi quando secche si facevano le tisane. Acqua calda spezzettate epoi addolcite con un pò di zucchero che non era integrale ma nero non raffinato lo stesso. Hai portato a memoria quel periodo. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bellissimi ricordi che mi hai regalato..grazie Edvige, proverò anch'io a farci la tisana :-)
      Buona domenica e a presto <3

      Elimina
  21. Cara Consu, eccomi qui da te finalmente!!! Scusami, sto decisamente lontana dal PC, prediligendo i libri che ho trascurato. .. È favoloso questo metodo di conservazione della scorza, io la adoro e se trovo arance bio la conservo sempre. Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita, è sempre un piacere averti mia ospite ^_^
      Torna presto a trovarmi e buona domenica <3

      Elimina
  22. Tu sai, vero, che non solo mi trovi pienamente d'accordo, ma anche già attiva da tempo: i miei limoni bio e i mandarini sono una preziosa fonte ^_^
    Un bacetto tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..tu hai l'essiccatore, non vale :-P ahahah, scherzo! Sono felice di trovarti d'accordo con la mia filosofia ^_^

      Elimina
  23. quest'idea è una genialata, grazie di averla condivisa!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  24. Tu non ci crederai, proprio ieri ho preparato la mia: la prepariamo allo stesso modo ed è assolutamente utilissima in cucina! :)

    Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai!!! Mi fa molto piacere trovarti in sintonia :-)
      Buona domenica a te <3

      Elimina
  25. Interessante anche questa versione, mia mamma li grattugiava e li metteva con uno o due cucchiai di zucchero, li lasciava per qualche ora che si scioglieva lo zucchero mescolando ogni tanto e poi li teneva nei baratoli nel frigo e da lei ho imparato anche io, solo che qui si deve fare attenzione allo zucchero quando si prepara qualcosa, perché la quantità di zucchero degli ingredienti deve essere diminuita. Mi piace l'idea anche di seccarli, tanto ormai ho preso il gusto con il brodo. Buon fine settimana !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie x avermi suggerito un altro metodo di conservazione, proverò :-)
      Buona domenica a te <3

      Elimina
  26. Io sono fortunata, perché come sai, i miei genitori hanno un piccolo appezzamento di terreno, che però è sfruttato al meglio...ho sempre frutta e verdura di stagione bio. Proprio ieri sera mi sono bevuta una spremuta da guinness. Io adoro le arance e le metto ovunque. L'idea di questo condimenti mi piace tantissimo :) Un abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei una vera privilegiata e un po' ti invidio :-P
      Grazie della visita tesorina e buona domenica <3

      Elimina
  27. se puoi prendere le verdure o la frutta direttamente dall'orto, beh quello è il massimo della fortuna! concordo, mangiamo purtroppo tanti cibi zeppi di sostanze che poi vanno a finire nel corpo, sulla pelle...dobbiamo cercare, dove possibile di trovare il meglio! mi piace tantissimo questa idea Consu, è davvero semplice e poi la polvere d'arancia impreziosce tante cose! io aspetto di sapere come la utilizzerai e intanto ci provo anche io! buona domenica tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvietta, ti aspetto qui domani e scoprirai come l'ho impiegata ^_^
      Buona domenica a te e a presto <3

      Elimina
  28. Come mi trovi d'accordo Consu!
    La polvere d'arancia è meravigliosa!! Così versatile e con infiniti modi per utilizzarla e impreziosire le pietanze.
    Buonissima domenica :)))
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana :-) Buona domenica a te <3

      Elimina
  29. fantastica e l'idea del freezer non è da sottovalutare, mi sembra il miglior modo per conservarla...per lo meno il più sicuro! Questa polvere è preziosa, meglio non rischiare di perdersela per le muffe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con te :-)
      Grazie della visita Ele <3

      Elimina
  30. Sei un genio! La tua è una proposta davvero splendida!!

    RispondiElimina
  31. Ti adoro, questa idea mi piace un sacco e te la stracopio!!!Ciao Consuelo e buona domenica...smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonella, mi fa davvero piacere sapere che proverai la mia ricetta :-)
      Buona domenica a te e a presto <3

      Elimina
  32. Sono anni che lo preparo ed è meraviglioso: addirittura anni fa l'ho preparato in padella, lentamente, così ho avuto una polvere leggermente tostata...fantastica!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  33. Grande Consu!!! Condivido in pieno il tuo pensiero su pesticidi e provenienza dubbia...
    Molto interessante questa polvere di arancia, voglio farla anch'io e magari utilizzarla per un gustoso dolce!!!
    Un abbraccio

    TruccatiConEva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eva, felice di trovarti d'accordo :-)

      Elimina
  34. Una ricetta molto molto interessante poi a me piace tanto il profumo dell'arancia :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, mi fa davvero piacere aver incontrato i tuoi gusti :-)

      Elimina
  35. La polvere d'arancia l'ho scoperta tempo fa e adoro farla non solo perchè è perfetta abbinata ai dolci, ma perchè profuma tutta la casa! L'avevo usata sul blog per decorare una crema al caffè e dovremmo scambiarci idee e ricette... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scambiare idee e ricette con te è sempre un vero piacere..troviamo sempre il giusto punto d'incontro ^_*
      Grazie della visita Franci e felice settimana <3

      Elimina
  36. Io me la preparo usando l'essicatoio di mio marito. Effettivamente è comoda averla soprattutto fuori stagione.
    Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente con l'essiccatore è una procedura più semplice ed efficace..a casa mia devo arrangiarmi :-P
      Grazie della visita Mila e felice settimana a te <3

      Elimina
  37. Quando mi ricordo la faccio anche io. E' davvero ottima per profumare le torte. In questo periodo anche io mangio tantissime arance, sono così succose e dolci. Sono davvero buonissime in questo periodo, e poi fanno anche bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele, sono felice di condividere questa passione con te :-)

      Elimina
  38. Io vado a fare la spesa in un azienda agricola, vicinissimo casa. Hanno bestie, che macellano e vendono. Fanno latte, formaggi e salumi freschi. E durante il fine settimana, sabato e domenica, arrivano anche i contadini della zona a vendere i loro prodotti. Fanno parte di un consorzio agricolo e c'è uno scambio di prodotti con molte regioni d'italia. Ecco che quindi ho sempre frutta e verdure fresca e bio, comprese le arance. Poi tra poco arrivano quelle della Sicilia dei miei amici siciliani, sto aspettando il camion con arance e olio fresco. Non c'è paragone con i prodotti del super!! Questa polvere io la faccio sempre nel forno, con la funzione ventilato. Ottimo consiglio, anche i caloriferi! Brava Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Terry, approvo al 100% la tua scelta e quando posso anch'io seguo questo iter :-)
      Grazie x aver gradito la mia proposta e a presto :-)

      Elimina
  39. Una ricetta fantastica tesorino!
    Lo scorso anno, ho fatto la farina di mandarini, una ricetta di Erica. Trovo queste polveri molto utili in cucina e in pasticceria! Grazie per la proposta!Bravissima!!!
    Un caro abbraccio Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, sicuramente proverò anche con altri agrumi :-)

      Elimina
  40. Ciao dolcissima! So di cosa parli perchè i miei la preparano da sempre! Utile e versatilissima soprattutto quando non avremo le arance a disposizione :) L'ho preparata anche io qualche volta ed a breve ne pubblico una nuova, ho già la foto pronta :D Mi resta solo da scriverla.
    Ti abbraccio super fortissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di trovarti in sintonia con questa ricetta..aspetto con curiosità anche la tua versione :-)
      Grazie della visita e felice serata <3

      Elimina
    2. è un altro agrume :) ma fatto esattamente così
      faccio le scorte. Dolce notte Consuelo

      Elimina
    3. ..mi hai davvero incuriosita ;-)

      Elimina
  41. E dire che mia nonna conservava le bucce d'arancia appese in cucina in modo da utilizzarle nei dolci quando non era periodo. Speciale questa trovata! Grazie! Comincio a sbucciare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e vedrai che non te ne pentirai :-)

      Elimina
  42. si,si penso sia tu la mia fonte di ispirazione,grazie carissima

    RispondiElimina
  43. Ciao Consuelo, grazie del'idea. Ecco anche la mia versione :
    http://lericettediclaudiaeandre.blogspot.it/2016/03/polvere-di-arance.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x averla provata, corro a vedere :-)

      Elimina