lunedì 20 agosto 2018

Crostata all'olio con crema di budino al latte e frutta fresca

Cosa succede quando salta la cena al ristorante per festeggiare il compleanno della suocera e la festa viene trasferita a casa sua ma manca il dolce? Mi tocca entrare in gioco! Non si può mica spegnere la candelina senza torta!
Pianifico nella mia mente la tabella di marcia, calcolando minuziosamente i tempi e gli orari delle poppate di Vasco (...sperando che proprio quel giorno non decida di modificare i suoi pasti a fantasia!). Praticamente sono costretta a preparare il dolce in step. Prima mi dedico alla frolla, poi alla crema e, appena torna il babbo dal lavoro e mi tiene il pupo, posso cimentarmi nella decorazione così da avere un po' più di calma e attenzione. Bene, tutto sembra fattibile ma proprio quando mi metto all'opera, ecco che salta fuori il primo imprevisto...ho un solo uovo in casa, niente burro e nemmeno la vaniglia! Opto per una frolla all'olio e una crema budino profumando tutto con la polvere d'arancia. La decorazione è fatta con i frutti che avevo in frigorifero ma potete utilizzare i più scenografici fruttini di bosco per ottenere un effetto ancora più bello!
Oggi è un giorno speciale ed ho deciso che questa crostata è perfetta per festeggiarlo! 


❤️2 mesi di noi, di te, di amore❤️
auguri

E' per te che sono verdi gli alberi
...
è per te che il sole brucia a luglio
è per te tutta questa città
è per te che sono bianchi i muri
e la colomba vola
è per te il 13 dicembre
è per te la campanella a scuola
è per te ogni cosa che c'è...
...
è per te che a volte piove a giugno
è per te il sorriso degli umani
è per te un aranciata fresca
è per te lo scodinzolo dei cani
è per te il colore delle foglie
la forma strana delle nuvole
è per te il succo delle mele
è per te il rosso delle fragole
...
è per te il profumo delle stelle
è per te il miele e la farina
è per te il sabato nel centro
le otto di mattina
è per te la voce dei cantanti
la penna dei poeti
è per te una maglietta a righe
è per te la chiave dei segreti
...
è per te il dubbio e la certezza
la forza e la dolcezza
è per te che il mare sa di sale
la notte di natale
è per te ogni cosa che c'è ninna na ninna eeee...





Ingredienti x1 crostata da ø24cm

frolla all'olio
220 g di farina di tipo1 macinata a pietra
70 g di zucchero semolato
60 g di olio di mais bio
1 uovo
1 bicchierino di Rum (dose indicativa)
1/2 cucchiaino di polvere d'arancia
6 g di baking powder o lievito per dolci
1 pizzico di sale integrale
Maizena per lo spolvero
budino al latte senza uova
500 ml di latte p.s.
50 g di zucchero semolato
50 g di maizena
Scorza di 1/2 arancia bio
frutta decorativa
1 mela golden bio*
1 pesca gialla bio*
1 fetta ananas
fiori eduli (facoltativo)
gelatina per lucidare
7 g di fogli di colla di pesce
50 g di acqua
30 g di zucchero semolato

*Sceglierla non trattata in quanto dovrà essere utilizzata con la buccia.

Ho effettuato l'impasto della frolla nella planetaria con il gancio a foglia ma si otterranno ottimi risultati anche impastando a mano o in un capiente mixer.

Lavorare l'uovo con lo zucchero fino a renderlo spumoso. Aggiungere a filo l'olio e poco per volta la farina setacciata con il baking, il sale e la polvere d'arancia. Per ultimo aggiungere il Rum e dosarlo in base al grado di assorbenza della farina. L'impasto dovrà risultare sodo e non appiccicoso.
Spolverare un foglio di carta da forno sul dorso della tortiera e tagliare a misura. Spolverare la sagoma con la maizena e stenderci l'impasto in uno spessore di circa 4 mm aiutandosi con un altro foglio di carta e il mattarello. Tagliare a misura e adagiare sul dorso della tortiera. Eliminare il foglio di carta da forno sovrastante e cuocere in forno statico preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti o fino a doratura.
Con la frolla avanzata preparare dei biscottini che serviranno per la decorazione.
Sfornare e, una volta tiepido, staccare delicatamente dalla tortiera. Togliere la carta dal guscio di frolla e far completamente raffreddare.
Nel frattempo preparare la crema di budino. In una capiente pentola fuori dal fuoco mescolare lo zucchero con la maizena. Versare a filo il latte e mescolare bene con una frusta per eliminare ogni grumo. Mettere sul fuoco e aggiungere la scorza di arancia. Mescolare spesso fino a farla inspessire. Togliere dal fuoco e far intiepidire.
Eliminare la scorza e versare nel guscio di frolla. Livellare bene e trasferire in frigorifero per almeno 2 ore.
Lavare la mela e la pesca, quindi asciugarle bene. Eliminare la buccia dall'ananas. Ridurre tutta la frutta a fette sottilissime.
Riprendere la crostata dal frigorifero e decorare con le fettine di frutta. 
Ammollare la gelatina in acqua fredda e preparare uno sciroppo con acqua e zucchero. Scioglierci dentro la gelatina ben strizzata. Utilizzando un pennello, lucidare la frutta.
Completare la decorazione con i biscottini, i fiori eduli (io boccioli di rosa bio) quindi riporre in frigorifero per un'altra ora o fino al momento di servire.


Conservare in frigorifero fino al momento di servire. 
Può essere preparata anche il giorno prima.


La crema budino è ben stabile e sostiene magistralmente la frutta lasciando una stratificazione netta e molto scenografica. Il suo sapore delicato, inoltre, esalta il gusto della frutta e sarà gradito da tutti!


Potete sostituire la frolla all'olio anche con una classica frolla al burro ma non omettete un pizzico di lievito che vi garantirà un taglio perfetto al momento del servizio!

giovedì 16 agosto 2018

Vegan mousse gelata al caffè d'orzo (solo 3 ingredienti)

Voglia di dessert ma c'è poco tempo, niente gelatiera e 3 ingredienti in croce in dispensa?? Nessun problema! Con questa mousse all'acqua soddisferete il palato vostro, di parenti ed amici! Inoltre essendo realizzata con l'orzo piuttosto che con il caffè sarà adatta anche ai più piccoli, alle donne in gravidanza ed in allattamento (ogni riferimento è puramente casuale..ahahah!).
Quando ho letto la ricetta in rete non volevo crederci...come è possibile ottenere una consistenza così spumosa senza l'utilizzo di panna o uova? Non ho resistito ed ho voluto fare una prova, il risultato mi ha lasciata senza parole!

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche questa mousse magica con acqua faba.


Ingredienti x8 porzioni:

200 g di acqua naturale a t.a.
40 g di orzo solubile bio
150 g di zucchero di canna

Versare nel bicchiere del frullatore tutti gli ingredienti. Amalgamarli bene con qualche frullata. Versare la miscela nella planetaria con il gancio a filo e montare per 5-8 minuti alla massima velocità fino ad ottenere una spuma simile alla panna montata.
Riempire dei bicchierini o degli stampini e trasferire in freezer per almeno 2 ore.
Servire ghiacciati.


Si conservano a lungo in freezer senza mai gelare ma mantenendo la loro cremosità.


Ottimi da servire come fine pasto o per una merenda golosa e leggera.


Note
- L'orzo può essere sostituito con il caffè arabica solubile. 
- Lo zucchero di canna può essere sostituito con il zucchero semolato.
- Potrete montare il composto anche con le fruste elettriche purchè siano abbastanza potenti da sostenere svariati minuti di intensa attività. 

lunedì 13 agosto 2018

Conserve homemade: datterini al naturale e conditi

Ecco un metodo semplice e veloce per preservare tutta la bontà dei datterini maturati al sole estivo anche fuori stagione!
Procuratevi la materia prima e mettetevi all'opera, in poche mosse avrete in dispensa un prodotto eccezionale per scaldare il lungo inverno!


I regali più graditi sono quelli che arrivano dall'amore per la terra, la natura ed il suo rispetto. Una cassetta di datterini ancora caldi dal bacio del sole è stato per me come ricevere il biglietto vincente della lotteria! Succosi, dolcissimi e di un rosso acceso da innamorarsene al primo sguardo. Me li sono gustati in svariati piatti e poi ho deciso di fare la "formichina" e conservane un po' per l'inverno quando questi caldi sapori saranno ormai lontani.


Ingredienti x4 vasetti:

1 kg di datterini bio*
2 cucchiaini di sale integrale fino
2 cucchiaini di olio e.v.o.
2 cimette di basilico

*Sceglierli sodi e maturi senza imperfezioni o ammaccature.

Lavare e asciugare i datterini. Riempire due vasetti premendoli bene, poi chiudere con forza con capsule nuove. Incidere i restanti datterini e alternarli alle foglie di basilico negli altri 2 vasetti, coprire con il sale e l'olio, quindi chiudere con capsule nuove.
Avvolgere i vasetti in uno strofinaccio e adagiare in una capiente pentola. Coprire con acqua fredda e portare ad ebollizione. Cuocere per 30 minuti facendo attenzione che restino sempre sott'acqua ed eventualmente aggiungerne.
Spegnere il fuoco e mettere il coperchio. Far completamente raffreddare.
Prelevare i vasetti e asciugarli con cura. 


Etichettarli e conservarli in dispensa al buio. Consumare entro 6 mesi.



Basterà aprire il barattolo e gustarli leggermente saltati in padella a condire uno spaghetti integrale o in aggiunta alle ricette che preferite!

giovedì 9 agosto 2018

4 primi freddi per l'estate

Il caldo di quest'afosa estate vi fa ancora "boccheggiare" e la voglia di stare ai fornelli è lontana anni luce?? Nessun problema, bastano poche mosse per portare in tavola dei piatti sani, golosi e freschi, tutto in un'unica bowl!
Con oggi si concludono le mie compilations dedicate alla cucina estiva e stavolta i piatti protagonisti sono proprio le famose insalate di pasta e cereali, regine delle tavole di questo periodo. Le ho volute, però, reinterpretare in chiave sfiziosa ed insolita per dare anche a voi qualche spunto nuovo per gustarsi appieno gli ultimi prodotti di stagione. 


Se vi siete persi gli scorsi appuntamenti, ecco un piccolo riepilogo:
Provateli e fatemi sapere quale vi ha conquistato di più!

Insalata a crudo di grano saraceno con pesto di fiori di zucchina
Ingredienti a porzione:
80 g di grano saraceno bio
3 zucchine novelle

pesto x4 porzioni
15 fiori di zucchina
4 cimette di basilico 
5 noci
1 cucchiaio di olio e.v.o.
40 g di formaggio di capra Palareto *
*Formaggio di capra a pasta semidura gessata. Stagionato fino a 40 giorni su assi di abete. Gusto molto caratteristico e aromatico al palato. Prodotto artigianalmente dai Bertagni, pastori da numerose generazioni a Soraggio nell'Appennino Tosco-Emiliano. Piccole produzioni assicurano una qualità unica e genuina ed una varietà inconfondibile di aromi.

Pulire i fiori dal pistillo interno e versare nel mixer insieme alle foglie di basilico. Frullare brevemente, poi aggiungere l'olio, il formaggio privato della crosta e le noci. Frullare ancora fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Si conserva in frigorifero fino a 3 giorni. In alternativa si può congelare e consumare entro 2 mesi.
Cuocere il grano saraceno per 20 minuti. Scolare e raffreddare bene sotto il getto di acqua fredda. Lavare e spuntare le zucchine, quindi ridurle a rondelle sottili.
Condire il grano saraceno con le zucchine ed un generoso cucchiaio di pesto.

Low Carbs
Ingredienti a porzione:
1/2 avocado
3 pomodori essiccati al sole
2 cucchiai di piselli surgelati
1 carota
1 ciuffetto di basilico fresco
1 cucchiaio di succo di limone

Mettere a bollire una pentola d'acqua. Tuffare subito i piselli e i pomodori. Appena spicca il bollore, togliere i pomodori e versare la pasta. Cuocere per 3 minuti. Poi scolare bene sotto il getto di acqua fredda.
Nel frattempo pelare e spuntare la carota, quindi ridurre a dadini. Tagliare a piccoli pezzi la polpa di avocado e a listarelle i pomodori e il basilico.
Raccogliere tutto in una ciotola e condire con il succo di limone.
Servire subito o freddo di frigorifero.

Riso freddo mare e orto
Ingredienti a porzione:
80 g di riso integrale*
2 piccole seppioline già pulite**
2 code di gambero**
1 grappolo di datterini gialli
1 cucchiaino di olio e.v.o.
1 presa di sale integrale

*Per ottimizzare i tempi, io ne cuocio più porzioni in pentola a pressione (dimezzando i tempi di cottura da 50 minuti a 20 minuti). Poi porziono il riso cotto in sacchettini e lo ripongo in congelatore. Basterà metterlo in frigorifero la sera prima o sbollentarlo pochi istanti.
**Io surgelate ma potete usare anche il pesce fresco.

Lavare i datterini e tagliare a metà. Adagiare in una teglia rivestita di carta da forno con la parte tagliata rivolta verso l'alto. Adagiare anche le seppiolini tagliate a pezzi e le code di gambero. Condire con olio e sale. Cuocere in forno ventilato a 200°C con lo sportello a spiffero per 20 minuti.
In una capiente ciotola versare il riso, i datterini e il pesce. Mescolare bene e servire freddo di frigo o tiepido.

A piacere si può condire con un pizzico di peperoncino e foglioline di timo fresco.

Fusilli datterini gialli e finto pesto
Ingredienti a porzione:
80 g di fusilli integrali bio
1 grappolo di datterini gialli
5 noci 
2 mazzetti di basilico fresco
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 pizzico di sale integrale

Cuocere la pasta al dente e scolare sotto il getto di acqua fredda.
Nel frattempo lavare i datterini e tagliare a metà. Tritare al coltello le noci e le foglie di basilico.
Versare tutto in una ciotola insieme alla pasta, salare e condire con l'aceto balsamico.
Servire subito o freddo di frigorifero.

-->

lunedì 6 agosto 2018

Millefoglie di pane azzimo con pesto di fagiolini e yogurt allo zafferano

Ammettetelo! Tutti avete avuto una fase dove in casa entravano solo prodotti "light", "senza zucchero/uova/grassi", "senza glutine/lattosio" e roba simile. Per me, confesso, è stato pure un periodo piuttosto lungo, almeno fino ad aprire gli occhi ed indirizzarmi verso un'alimentazione sana e consapevole.  
In quel periodo mangiavo solo ed esclusivamente pane azzimo. Ne ho visto così tanto che poi non l'ho più voluto acquistare...almeno fino ad una delle ultime spese pre-parto.  
Gironzolavo nei reparti con l'idea di fare un po' di scorte in previsione del primo mese di vita del nascituro che mi avrebbe costretta in casa impossibilitata ad uscire.
C'era una confezione di pane azzimo bio in offerta e mi sono detta "perchè no?!". Poi è rimasta lì sigillata fino al momento che non mi sono decisa a farci qualcosa. 


Mangiato così da solo non sa di molto e per pasteggiarci non è assolutamente l'ideale (...la scarpetta è da dimenticare!). Sinceramente preferisco una bella fetta di pane integrale fatto da me ad una sfoglia di farina essiccata! Però volevo consumarlo e mi è venuto in mente un utilizzo alternativo che si è rivelato davvero goloso, appagante e che ha esaltato alcuni prodotti dell'orto di stagione.


Ingredienti
(Dosi x2 piatti unici o x4 piccoli assaggi)

pesto**
300 g di fagiolini serpente già cotti*
5 noci
4 cimette di basilico fresco
1 cucchiaio di Parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di olio e.v.o.
crema allo yogurt
150 g di yogurt bianco magro
1 bustina di zafferano bio
completare
4-5 fogli di pane azzimo quadrato
Parmigiano grattugiato q.b.
4 datterini maturi per servire

↓ Note utili ↓
*Sostituibili con fagiolini tradizionali.
**Il pesto può essere preparato anche semplicemente per condire un piatto di pasta. Chiuso in un barattolo di vetro si conserva per 5 giorni in frigorifero o fino a 3 mesi in freezer.

Versare nel mixer i fagiolini insieme alle foglie di basilico e l'olio. Frullare a crema e unire il Parmigiano e le noci. Frullare ancora e tenere in fresco.
Nel frattempo sbattere lo yogurt con lo zafferano fino ad ottenere una crema omogenea. Tenere in fresco.
Adagiare il primo foglio di pane in una pirofila o direttamente su carta da forno. Spalmare generosamente con il pesto di fagiolini, coprire con un altro foglio di pane e spalmare con la crema di yogurt e zafferano. Proseguire in questo modo fino a terminare gli ingredienti. 
Completare la superficie con quello che resta della crema di yogurt e del pesto miscelato insieme e una generosa spolverata di Parmigiano.
Cuocere in forno statico preriscaldato a 200°C per 20 minuti. Poi passare altri 5 minuti al grill con lo sportello a spiffero.
Sfornare e far raffreddare. Decorare, quindi, la superficie con i datterini tagliati a metà e qualche foglia di basilico fresco.


Un piatto perfetto da preparare in anticipo e servire freddo di frigo. 
Si conserva in frigorifero ben coperto con pellicola o in un recipiente con coperchio per 3 giorni. 


Golosissimo anche appena scaldato sotto il grill il giorno dopo.


Questa portata costituisce un piatto unico goloso e completo, perfetto per ripartire con energia senza appesantirsi.




Siamo su facebook con la nostra pagina #seguilestagioni e su Pinterest e Instagram seguendo #seguilestagioni

giovedì 2 agosto 2018

Cipolle caramellate

Ecco un modo golosissimo e super versatile per conservare e gustare le cipolle di stagione! Ne basta un piccolissima quantità per donare ad ogni piatto un tocco da vero chef!
Prepararle è semplicissimo ed ora ho che ho scoperto questa ricetta non la mollerò mai più!


Quest'estate bollente mi sta costringendo in casa. Il piccolo Vasco non può uscire con questo caldo ed io tra una poppata, un cambio pannolino e ninne per calmare le crisi di pianto, mi destreggio tra un breve pisolino, una veloce doccia e tentare di tenere la casa in uno stato decente. Le mie giornate sono ormai scandite da questi ritmi e confesso che è il primo anno nella mia vita che non desidero altro che arrivi l'autunno per permettermi di mettere fuori il naso da queste quattro mura anche solo per una passeggiata con il pupo!
Per consolarmi mi sono fatta comprare qualche rivista (di cucina ovviamente!) che da tempo non sfogliavo e su un numero di Sale&Pepe ho scovato questa ricetta che mi ha subito conquistata! Avevo una cipolla dell'orto dello zio e mi sono messa all'opera con le dovute modifiche per appagare il mio gusto e quello che avevo in casa.
Non vedo l'ora che mi arrivino altre cipolle per farne una bella scorta...sono divine e non vi resta che seguire il mio esempio e provarle!


Ingredienti x2 porzioni:

170 g di cipolle rosse*
30 g di burro tedesco
30 g di zucchero semolato
2 cucchiai di acqua naturale
2 cucchiai di aceto balsamico
1 presa di sale integrale

*Sceglierle di stagione in quanto più dolci. Io ho utilizzato quelle di Tropea.

Tagliare a fette molto sottili le cipolle. Versare il burro e l'acqua in un'ampia padella antiaderente e cuocere a fiamma bassissima le cipolle insieme al sale per 10 minuti mescolando spesso con un cucchiaio di legno.
Sfumare con l'aceto e aggiungere lo zucchero. Cuocere ancora 10 minuti con il coperchio, mescolando di tanto in tanto.
Trasferire in un barattolino e conservare in frigorifero.


Deliziose da aggiungere ad una semplice insalata o per arricchire dei crostini da aperitivo.


Approfittate della stagione che offre le cipolle più dolci e succose per prepararne una bella scorta per l'inverno! Si conservano come le confetture in dispensa al buio dopo aver effettuato la pastorizzazione fino a 6 mesi.


L'aggiunga di una piccola dose di queste cipolle, dona ad ogni contorno una nota gourmet davvero speciale!

martedì 31 luglio 2018

4 summer breakfast ideas

Dopo avervi proposto le insalate e i piatti unici non potevano mancare 4 idee per le vostre colazioni estive!
Ho scelto abbinamenti freschi e con ingredienti di stagione, ricette veloci da preparare anche al momento stesso del risveglio e tutto perfettamente equilibrato nell'apporto nutrizionale.
Io ho un debole per il primo pasto della giornata e non ve ne ho mai fatto segreto, amo spaziare dal dolce al salato, dal proteico al vegano, dalla frutta ai carboidrati, seguendo il mio stato d'animo e le mie voglie del momento.
Potrete sbizzarrirvi anche voi gustandovi sempre un pasto diverso e colorato, magari prendendo spunto da una di queste idee!


Aspetto il vostro parere in merito, intanto vi anticipo che ho in serbo per voi un'altra compilation estiva dedicata ai primi piatti freddi...non mancate!

Frozen breakfast bowl

Ingredienti a porzione:
1 banana tagliata a rondelle e congelata
5-6 fragole tagliate a rondelle e congelate
2 cucchiai di latte di avena
2 cucchiai di granola
1/2 kiwi maturo

Versare la frutta congelata nel mixer insieme al latte. Frullare fino ad ottenere una crema densa ed omogenea simile ad un gelato.
Versare nella ciotola e completare con la granola e il kiwi pelato e ridotto a rondelle.
Servire subito.

Colazione vitaminica

Ingredienti x 800ml di centrifugato/4 porzioni:
1/2 ananas maturo
1 mango dolce
2 rametti di menta
1 cucchiaio di succo di limone
Acqua fredda q.b.

Servire con fette integrali e miele*

Pulire l'ananas e il mango dalla buccia e dal seme interno. Tagliare la polpa a pezzi e versare nella centrifuga a bassa velocità insieme alle foglie di menta.
Miscelare il centrifugato con tanta acqua quanto basta a raggiungere 800ml e il succo di limone**.
*Per  rendere ancora più completa questa colazione, basterà aggiungere 20g di noci o mandorle.
**Il succo di limone serve a non disperdere le vitamine. Ad ogni modo il centrifugato si conserva al massimo per 12h in frigorifero.

Colazione salata

Ingredienti a porzione:
2 fichi bio maturi
30 g di prosciutto crudo
1 mela bio
acqua fredda q.b.
1 cucchiaio di succo di limone

Lavare la mela ed eliminare il torsolo interno. Tagliare a pezzi e versare nel bicchiere del frullatore insieme al succo di limone. Frullare finemente aggiungendo tanta acqua quanto basta ad ottenere la consistenza di un succo.
Tostare il pane e adagiarci sopra i fichi ridotti a rondelle e le fette di prosciutto.
Servire con il succo ben freddo.

Energy breakfast bowl

Ingredienti a porzione:
50 g di fiocchi d'avena bio
200 g di latte d'avena bio senza zuccheri aggiunti
1 banana matura
1 cucchiaino di semi tostati misti
1 cucchiaino di polline italiano bio

La sera prima mettere i fiocchi in ammollo nel latte*. Conservare al fresco.
Versare i fiocchi reidratati con il latte nella ciotola. Completare con la polpa di banana ridotta a rondelle, i semi tostati ed il polline.

*Si può preparare anche la mattina stessa, cuocendo fino ad ebollizione i fiocchi nel latte. Versare nella ciotola e fra intiepidire.