giovedì 9 febbraio 2017

Pane al grano saraceno e riso con impasto a caldo

Le mie riserve di farina sono agli sgoccioli e, facendo un inventario, direi che mi sono rimaste proprio quelle un po' più problematiche da impastare...poteva questo fermare la mia smania di mettere le mani in pasta?! Certo che no!
Dopo aver provato con successo questo impasto a caldo, la voglia di sperimentare ha raggiunto livelli epici! Quindi, complice la pasta madre rinfrescata e la necessità di riassortire la mia scorta di pane-pronto-all'uso, ecco che nasce questo impasto profumatissimo con un'alta percentuale di farine senza glutine. 


Il risultato è stato sorprendente! Un pane di una leggerezza incredibile, digeribile e saporito. Non fatevi ingannare dalla mollica compatta, ogni fetta non arriva a pesare 30g e quando ho estratto la pagnotta cotta dal forno pensavo di avere tra le mani (...con i guanti, non temete!!) una nuvola!
Il primo morso mi ha fatto ricordare il sapore del pane cotto nel forno a legna di una volta, mentre la sua consistenza perfetta, croccantina fuori e morbidissima ed asciutta all'interno, ha attivato la mia fantasia che ha iniziato a correre per conto suo alla ricerca dei 1000 abbinamenti possibili di degustazione...e una parte li ho già testati, cosa non si fa per soddisfare la curiosità!


Ingredienti x1 pane:

Prefermento di 10 ore
100 g di pasta madre attiva*
200 g di farina di tipo 1**
200 g di acqua naturale a t.a.
Autolisi di 30 minuti
200 g di farina di grano saraceno**
50 g di farina di riso italiano**
250 g di acqua calda a 100°C
Impasto
Prefermento maturo
Autolisi fredda
250 g di farina di tipo 1**
15 g di sale integrale marino
5 g di malto diastatico in polvere

Semola rimacinata di grano duro** per lo spolvero

*Rinfrescata e al raddoppio.
**Macinata a pietra.

Ho effettuato l'impasto a mano ma si potrà procedere anche in planetaria o in un capiente mixer.

In una ciotola mescolare il prefermento aiutandosi con una forchetta e lavorare fino ad ottenere una miscela omogenea. Coprire e far maturare al caldo, ideale il forno spento con la luce accesa. 
Per l'autolisi, versare la farina nella ciotola dove verrà fatto tutto l'impasto e unire a filo l'acqua calda. Mescolare con un mestolo di legno o una spatola fino a far assorbire tutto il liquido. Far raffreddare.
Unire i due composti precedentemente prepararti e aggiungere la farina, il malto e il sale. Impastare energicamente, prima in ciotola e poi sul piano di lavoro. Praticare una serie di pieghe a libro e formare una palla. Coprirla con la ciotola e farla riposare per 30 minuti. 
Ripetere le pieghe per 2 volte a distanza di 30 minuti l'una dall'altra e coprire sempre con la ciotola per evitare che l'impasto si secchi.
Dopo l'ultimo riposo, fare di nuovo le pieghe aiutandosi con un po' di semola se necessario. Formare la pagnotta e metterla a raddoppiare in un cestino da lievitazione ben infarinato (io ho utilizzato un colapasta rivestito con un canovaccio di lino e generosamente infarinato di farina di mais).
Ad una temperatura di circa 20-21°C si impiegheranno circa 4 ore.
Preriscaldare il forno a 250°C in funzione statica per 30 minuti con la pietra refrattaria ***posizionata sulla griglia nell'ultimo ripiano.
Rovesciare l'impasto sulla teglia rivestita di carta da forno, spolverare la superficie con la semola e inciderla con un coltello affilato. Far scivolare delicatamente il pane sulla pietra aiutandosi con la carta da forno sottostante. Cuocere per 20 minuti. Poi abbassare la temperatura a 200°C in funzione ventilata combinata al vapore (in alternativa posizionare al momento del preriscaldamento del forno una ciotola colma d'acqua o ancora meglio di ghiaccio a cubetti). Cuocere per altri 20 minuti.
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.


Valutare sempre le temperature ed i tempi di cottura in base al proprio elettrodomestico. 
Il pane è pronto quando bussando sul fondo suona a vuoto.
***Per chi non possiede la pietra refrattaria, vedere questo metodo alternativo di cottura.


Una volta raffreddato, tagliare a fette e gustare!


Suggerimenti di conservazione:
-in dispensa, preferibilmente intero e chiuso in un sacchetto di carta lontano da fonti di umidità. Scaldare prima di servire. (fino a 7 giorni)
-in frigorifero, a fette e chiuse in un sacchetto di plastica da alimenti. Scaldare prima di servire. (fino a 10 giorni)
-in freezer, a fette e chiuse in un sacchetto di plastica da alimenti. Passare qualche istante sotto il grill caldo del forno o scongelare a temperatura ambiente per 12 ore. (fino a 3 mesi)


Questo pane risulta leggerissimo, molto digeribile e ben si abbina ai piatti salati (insalate, zuppe, farce da panini, bruschette) e a quelli dolci (provatelo tostato a colazione con un velo di marmellata!).


Con questa ricetta partecipo a Panissimo #44:
la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra, e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da Sono io, Sandra

66 commenti:

  1. Consu number one! Bravissima Consu, un pane bellissimo. E per bellissimo intendo un pane che fa venire voglia di strapparne un angolino e "pucciarlo" in un bel sughetto caldo.
    Non amo i pani opere d'arte. Per me, il pane deve essere così, con questo bellissimo colore ambrato che fa tanto rustico. Davvero brava.
    Un super abbraccio e... kwaheri mama Consu :)
    Lore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lore, mi fa davvero piacere essere riuscita a conquistarti ed il sapore ti convincerebbe del tutto ^_*

      Elimina
  2. Beh non avevo il ben che minimo dubbio che saresti riuscita a gestire anche le farine più insolite!!!!
    Bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  3. É stupendo! Lo immagino profumato e ricco di sapore, e più ci penso e più mi vien voglia di mettere subito le mani in pasta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...allora aspetto la tua pagnotta ^_*

      Elimina
  4. wow,attirata dalla bellissima foto sono accorsa,buonoooo,il profumo è arrivato fino a me,grazie,buona giornata

    RispondiElimina
  5. Ogni volta che vedo le tue creazioni(dei capolavori a tutti gli effetti)rimango sempre incantata e a bocca aperta per la loro perfezione assoluta come nel caso di questo pane meraviglioso che hai realizzato:lievitato alla perfezione,profumatissimo e di una bontà unica!!!Ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti Consuelo bravissima come sempre,non mi stancherò mai di dirti che sei una maga della panificazione!!!:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Rosy ed io non mi stancherò mai di mettere le mani in pasta e condividere il mio pane con te <3<3<3 Grazie di ❤️

      Elimina
  6. riesci a sfornare dei pani incredibili, questo deve essere una bontà!

    RispondiElimina
  7. Que delicia amei a receita, obrigado pela visita.
    Blog:https://arrasandonobatomvermelho.blogspot.com.br/
    Canal:https://www.youtube.com/watch?v=DmO8csZDARM

    RispondiElimina
  8. Bello Consu!!! ma i pani fatti con gli "avanzi" di farine sono sempre i migliori!
    impasto a caldo.... meraviglioso, da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra, mi trovi perfettamente d'accordo ^_^

      Elimina
  9. Ti stai dando agli impasti a caldo. Brava Consu!

    RispondiElimina
  10. Mai visto un pane così alveolato fatto con il grano saraceno. Sei una super maga dei lievitati !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri..e dovresti sentire il sapore :-P

      Elimina
  11. Adoro i tuoi lievitati! Questo pane lo devo assolutamente provare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :-) sono certa che non vi deluderà :-)

      Elimina
  12. A leggere questi tuoi meravigliosi post, mi verrebbe voglia di provare subito, ma temo che il risultato non sarebbe lo stesso. Questo pane sembra appena sfornato dal migliore dei panettieri. Dire che sei brava, non è abbastanza !!!!! Un super abbraccio Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa sei troppo gentile <3
      Seguendo il passo passo, sono certa che otterrai ottimi risultati anche tu ^_*

      Elimina
  13. Questa pagnotta è bellissima! Sei un fenomeno con i lievitati e ti ammiro per la costanza e l'amore che dedichi loro.
    Immagino i diversi usi che sei stata "costretta" a sperimentare per soddisfare la tua curiosità ^_^ ne avrei in mente parecchi pure io!

    RispondiElimina
  14. uffa come vorrei anch'io essere in grado di prepararmi un pane superleggero fatto in casa! se fossimo più vicine verrei a rubartene un pezzo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ed io sarei ben felice di condividerlo con te <3

      Elimina
  15. Zietta! I tuoi esperimenti con le farine li adoro ! Questo pane deve essere una vera delizia ! Rustico come piace a me <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vero, mi fa davvero piacere il tuo gradimento <3

      Elimina
  16. Ma non ti hanno ancora dato un premio per la panificazione?? io rimango sempre a bocca aperta! A me piace molto la farina di grano saraceno, ma il pane non l'ho mai assaggiato! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..come vorrei fartene assaggiare una fetta! Sono sicura che te ne innamoreresti!

      Elimina
  17. Favoloso!!! Solo questo, mi hai fatto venire voglia di panificare, che pane spettacolare! Baci cara

    RispondiElimina
  18. Che fameee!!! Sei davvero bravissima Consu!
    Un bacio

    TruccatiConEva

    RispondiElimina
  19. Quanto sei brava, sforni dei pani meravigliosi. Buona serata

    RispondiElimina
  20. I tuoi pani profumano sempre di buono...Bravissima Consu! Sabrina (sciccoserie)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina, sei sempre molto carina <3

      Elimina
  21. Caspita!!!!! Sei sempre più brava..guarda che pane spettacolare!
    Io ci metterei sopra di tutto, ma lo mangerei anche così senza niente :-)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...ti garantisco che è delizioso in ogni modo :-P

      Elimina
  22. Questa pagnotta è FAVOLOSA!!! bella crosta scrura e croccante e mollica soffice. Mi hai fatto venire una voglia di mettere le mani in pasta che non ti dico. A differenza di te io ho la dispensa piena di farine da finire. Appena riesco a trovare il tempo lo voglio provare assolutamente perchè mi hai fatto venire troppa voglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non vedo l'ora di vedere il tuo capolavoro 😍

      Elimina
  23. sono rimasta abbagliata dal tuo pane, ma quanto sei brava ??? Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, non sai come mi fanno piacere le tue parole <3

      Elimina
  24. Perche' abiti cosi lontano ....mi servirebbe una maestra come te!!!!!sono bellissimi anche i tuoi biscotti a maschera di carnevale !!!!Non ho piu' aggettivi lo sai vero??bacioniiii

    RispondiElimina
  25. Stupendo! una meraviglia! sei una vera maestra della panificazione! devo sperimentare quest'impasto a caldo, sono proprio curiosa, il risultato è spettacolare, complimenti!

    RispondiElimina
  26. Awesome! Happy weekend. :)

    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM

    RispondiElimina
  27. ...ogni giorno sempre più brava, sempre più abile nei lievitati, sperimenti e tutto ti viene una meraviglia, chapeau amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, la passione è un'ottima compagna ^_*

      Elimina
  28. Magnifico questo pane, sei veramente una maestra con i lievitati !
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  29. Questo pane fa venire voglia di mangiarlo all'instante. Complimenti !

    RispondiElimina
  30. Que pan tan divino :-)
    Un saludito

    RispondiElimina
  31. Complimenti Consuelo, sei bravissima anche tu, questo pane è veramente delizioso!!!
    A presto!!!!
    Alessandra

    RispondiElimina