martedì 5 aprile 2016

Fusilli integrali al pesto di foglie di sedano e mandorle

La mia passione per i pesti, i preziosi benefici della frutta secca e la volontà di non sprecare niente in cucina, si sono uniti oggi nel mio piatto dando vita ad una ricetta fresca, semplice e alleata del benessere. 
Vi avevo promesso dopo la pubblicazione di questa zuppa, altre ricette per riciclare le foglie del mio amato sedano bio ed ecco che sono qui a mantenere la mia parola!


Vorrei, prima, dedicare due righe sulle proprietà delle mandorle e nessuno come Marco Bianchi nel libro "Io mi voglio bene" poteva interpretare meglio il mio pensiero:

"Ebbene sì, sono le mie preferite. Per il sapore, certo, ma anche perché sono un'imbattibile e sottovalutata fonte di calcio vegetale [...] Ricche anche di fibre, favoriscono il transito intestinale, combattono la stitichezza e ci aiutano in caso di ansia e insonnia. Di vitamine ne contengono in quantità, in particolare E, un antiossidante naturale di rara potenza che si combina perfettamente con la componente grassa del frutto: la vitamina E, infatti, per espletare le sue funzioni ha bisogno di grassi, e le mandorle contengono -guarda caso- una significativa percentuale di acido oleico. Che, già che c'è, collabora a innalzare il colesterolo HDL, quello buono [...] L'elevato contenuto di fenilalanina, triptofano e acidi grassi insaturi contribuiscono a migliorare il tono dell'umore!"

Siete pronti a fare il pieno di salute?!


Ingredienti x2 porzioni:

140 g di fusilli integrali

100 g di foglie di sedano verde bio*
20 g di mandorle intere
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 cucchiaio di aceto di mele bio
1 cucchiaino di gomasio
1 pizzico di peperoncino in polvere

*E' importante che le foglie di sedano provengano da agricoltura biologica e non siano trattate. Più fresche sono e migliore sarà il sapore del pesto.


Lavare accuratamente le foglie di sedano e tamponarle dall'acqua in eccesso con un canovaccio pulito. Trasferirle in un capiente mixer insieme all'olio, l'aceto, il gomasio ed il peperoncino. Tritare finemente, quindi unire le mandorle e ridurre in granella piuttosto fine.




Versare in un vasetto di vetro e far riposare al fresco per 30 minuti.


Nel frattempo cuocere la pasta al dente in abbondante acqua salata. Scolarla riservando un mestolo di acqua di cottura. Saltare la pasta in padella con il pesto per qualche istante, unendo all'esigenza l'acqua tenuta da parte per rendere tutto omogeneo.
Servire caldo con qualche foglia di prezzemolo fresco.


Un pesto dal gusto intrigante e goloso che riesce a combinare la voglia di qualcosa di sfizioso con il mangiar sano! Ottimo abbinato alla pasta corta integrale ma sentitevi liberi di sperimentare con i formati e le semole che preferite!


Con queste dosi si ottengono due porzioni, nel caso dovesse avanzare del pesto si mantiene in frigo per 2 giorni. Per prolungarne la durata meglio congelarlo. 

48 commenti:

  1. Oh mamma.. un pesto mi attira da moriere!!!! devo trovare del sedano con delle belle foglie.. smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia, vedrai che non ti deluderà :-)

      Elimina
  2. questo pesto è buonissimo, lo adoro! un primo piatto semplice e sano... proprio come piace a noi!!!! baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu, mi fanno molto piacere le tue parole di approvazione :-)

      Elimina
  3. che pesto buonissimo, questo ancora mi manca, devo assolutamente provarlo, m'ispira molto, chissa' che bonta' questo bel piatto di fusilli, brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry, provalo e vedrai che non lo mollerai più ^_^

      Elimina
  4. Eccola qui la Consu allegra che fa sorridere la tavola! :-) Sai che ho provato il pesto con foglie di carote e ravanello ma di sedano mai? Credo che dovrò rimediare presto, mi hai messo curiosità! Poi ci sono tanti abbinamenti curiosi e io adoro fare pesti alternativi, diversi, variopinti e con vari sapori... meglio ancora se serviti accanto a un girasole, però! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci, sono felice di averti ispirata e trasmesso energie positive ^_*

      Elimina
  5. Que pesto tan bueno nos pones hoy.
    Un saludito

    RispondiElimina
  6. Adoro questi esperimenti! Questi sono i pesti che piacciono a me! Io oggi l'ho fatto con le cime di rapa! Grazie Consu, piatto meraviglioso! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x la visita, passo presto a gustarmi anche il tuo ^_*

      Elimina
  7. che delizia! poi hai scelto il formato di pasta ideale da condire con un bel pesto, ottima sotto tutti gli aspetti! non ci resta che autoinvitarci a cena da te

    RispondiElimina
  8. che buono questo pesto è davvero particolare. Un'alternativa davvero gustosa. :-D Bacioni :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze, sono felice di avervi conquistate :-)

      Elimina
  9. Mi piace tanto questo pesto. E' da un po' che non mi metto all'opera con gli scarti e gli avanzi. Mi hai fatto tornare la voglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che esserne felice :-) Grazie Paola, non vedo l'ora di gustarmi i tuoi esperimenti in merito ^_*

      Elimina
  10. Mi piace tantissimo questo pesto!! Originale, buonissimo, salutare: ha tutti i pregi del mondo! Infatti mi salvo subito la ricetta. Bacioni consu, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima, non potevi farmi più felice ^_^
      Buona settimana anche a te <3

      Elimina
  11. Io ho la fortuna di avere in casa sacchi pieni di mandorle e oltre a sgranocchiarle a fine pasto le uso sempre più spesso nelle varie preparazioni, in un pesto non le ho ancora messe ma lo farò di sicuro al più presto!
    Baci e buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow, che bella fortuna :-) Vedrai che nei pesti sono deliziose ^_^
      Grazie della visita e felice serata a te <3

      Elimina
  12. Ciao Consu, questo piatto light è perfetto per questo periodo in cui siamo già tutte proiettate alla prova costume^^ Un pesto sfiziosissimo!!
    Buona settimana, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie pancettine ^_^ Vi assicuro che basta davvero poco per rimettersi in riga e soprattutto senza rinunciare al gusto ^_^
      Buona settimana anche a voi e a presto <3

      Elimina
  13. Bellissima idea Consu! Io adoro il sedano e questo pesto è assolutamente da provare.
    Grazie!

    RispondiElimina
  14. Sei la regina dei pesti,dei pani,delle novita',dei colori,della leggerezza .....sei la regina punto!!!!complimenti di vero cuore provero' senza dubbio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...e tu sei sempre troppo gentile <3
      Grazie Cinzia <3<3<3

      Elimina
  15. Interessante questa tua ricetta, un ottimo modo per consumare ciò che in genere si butta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di trovarti d'accordo..cerco sempre di non sprecare e spesso dagli "scarti" nascono dei piatti davvero prelibati ^_^

      Elimina
  16. Che genialata questa ricetta!!!!

    RispondiElimina
  17. mai come in questo periodo dell'anno la tua cucina è fonte di ispirazione per me! come un po' tutti con l'arrivo della primavera sento il bisogno di ricette fresche, leggere e originali e qui da te trovo sempre un sacco di spunti interessantissimi e mai banali... ricetta segnata, voglio provarla presto ;) un bacione e grazie consu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Tizi, non sai quanto le tue parole mi rendano felice :-)
      Fammi sapere se ti è piaciuto ^_*

      Elimina
  18. Consu non potevo arrivare qui e trovare ricetta migliore, siamo in piena sintonia questa settimana. Anche io amo i pesti e come hai già visto le mandorle sono essenziali anche per i miei pesti. Adesso ho la curiosità di provare con le foglie del sedano… :D
    Baci dolce Consu e grazie per essere sempre presente e carina con me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x aver ricambiato, è sempre un piacere averti ospite alla mia tavola "virtuale" :-)
      A presto <3

      Elimina
  19. Carissima, condividiamo anche questo: la passione per i pesti! Li trovo veloci e pratici, oltre che gustosi...ma mai avrei pensato al sedano come ingrediente. Come sempre, da te c'è da imparare e credo proprio che proverò anche questo condimento, magari con un'ottima pasta di legumi ;-) Un abbraccio grandissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, sono proprio felice che la nostra sintonia si riveli ogni giorno più sincera :-)

      Elimina
  20. Carissima Consuelo sapevo che le mandorle possedevano diverse proprietà benefiche ma non ricordavo fossero così tante (ad esempio non sapevo che fossero ricche di fibre e contestassero ansia e insonnia:)) dal momento che mi piacciono ne approfitterò ancora di più:)).Ti faccio i miei migliori complimenti per questo pesto meraviglioso che hai preparato:profumatissimo con le foglie del sedano:))se riuscissi a trovarlo biologico e se riuscissi a trovare il gomasio mi piacerebbe provarlo,sicuramente è ottimo:)).
    Un bacione e grazie mille per la condivisione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosy :-) fai il pieno di mandorle e vedrai che la salute ti ringrazierà :-)

      Elimina
  21. I pesti mi affascinano sempre perché sono freschi e naturali, questo no lo so perché non mi piace il sedano... chissà se unito agli altri ingredienti riuscirei a farmelo piacere?
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non ti resta che provare..probabilmente ti farà cambiare idea in merito a questo ortaggio ^_*
      Grazie della visita Tati e buona serata <3

      Elimina
  22. Ogni volta che leggo una tua ricetta sulla pasta con un pesto diverso e così particolare mi viene una fame... :P lo proverò sicuramente. ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...mi fa davvero piacere :-P
      Grazie Camilla e fammi sapere se ti ha conquistata ^_^

      Elimina
  23. Davvero curioso anche questo primetto ed un bel sistema per usare le foglie di sedano!!!! Complimenti sei sempre bravissima

    RispondiElimina