martedì 2 settembre 2014

Storia di una Panzanella di fine estate

Chi non conosce la panzanella? 
Ormai è un piatto conosciuto un po' in tutta Italia ma forse non tutti sanno che le sue origini sono toscane e più precisamente trova le sue radici nella provincia di Lucca, dove abito io.
Come ogni piatto della tradizione che si rispetti, ogni famiglia ha la sua ricetta e le proprie varianti al tema, ma la base prevede per tutte l'utilizzo di pane sciocco (cioè senza sale, tipico della Toscana) raffermo, fatto ammollare fino a sbriciolarsi, a cui vengono aggiunte verdure di stagione quali pomodori, cetrioli, cipolle ed infine condito con aceto, olio, sale e foglie di basilico fresco.
A casa mia si è sempre preparata facendo ammollare il pane direttamente nell'acqua di vegetazione delle verdure. Questo passaggio rende la preparazione ancora più saporita e genuina, permettendo di omettere quasi del tutto il condimento.
Sarà proprio questa versione la protagonista di oggi.
Dovete sapere che ogni sabato sera io e mio marito ci deliziamo con una bella pizza fatta in casa (con il mio lievito madre, ovviamente!) e avanza sempre una cospicua quantità di impasto che cuocio come se fosse una pagnotta. Il giorno dopo la taglio a fette che poi congelo per utilizzarle durante i pasti. In estate mio marito non mangia quasi mai il pane e mi sono ritrovata il freezer pieno di sacchetti di queste fette che continuavano ad aumentare di settimana in settimana!!! 
Quindi ho iniziato a scongelarle e, complici le ultime verdure dell'orto, ho realizzato delle belle scodelle di Panzanella che hanno allietato alcuni pranzi sotto l'ombrellone, probabilmente proprio quelli che segneranno la fine dell'estate!


Dosi x 2 porzioni:


Base

150 g di pane casereccio*
4 pomodori maturi
2 cetrioli
2 cucchiai di aceto di mele leggero
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 pizzico di sale fino marino
3 mazzetti di basilico fresco


*Possibilmente senza sale.



Tagliare il pane a piccoli pezzi e raccoglierli in una capiente ciotola.

Spellare i pomodori e ridurre anch'essi a piccoli pezzi. Versarli nella ciotola del pane con tutto il loro succo. 
Pelare i cetrioli e spuntarli. Eliminare i semi interni e ridurre a dadini, quindi aggiungerli agli altri ingredienti.
Condire con olio, aceto e sale. Mescolare bene e coprire con pellicola trasparente. Riporre in frigo per almeno 4 ore.
Riprendere la ciotola e impastare tutti gli ingredienti con le mani, fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporare infine il basilico lavato e tritato.
Servire subito a temperatura ambiente o, in caso di caldo torrido, ripassare in frigo per 20 minuti e gustare freddissima!
Ottima da preparare in anticipo, si mantiene in frigo per 3 giorni senza alterare il sapore.



Nella ricetta originale sarebbe previsto l'uso della cipolla, io l'ho omessa per gusto personale. Per chi non volesse rinunciare a questo sapore ma mantenere rapporti sociali attivi, ho trovato come valida alternativa unire qualche cipollina sott'aceto tritata finemente.




Varianti golose
- Sostituire il sale con dei capperi tritati o 2 acciughine sott'olio sminuzzate.  
- Arricchire la preparazione con qualche oliva nera ridotta a rondelle ed un pizzico di peperoncino.
- Aggiungere una scatoletta di tonno al naturale con il suo liquido di conservazione nella fase di ammollo del pane. Otterrete una "panzanella marinara" niente male e sicuramente più completa nutrizionalmente! In questo caso ho trovato più gustoso l'utilizzo del timo fresco al posto del basilico.

Volete un'idea per riciclare delle bruschette?! Cliccate qui.

62 commenti:

  1. Che buona! Ci vedrei molto bene anche delle mozzarelline ciliegia! Fresca ed invitante!
    Un bacione!
    PS: sei di Lucca!!! Adoro quella città, per la mia laurea ci siamo regalati un w.e. in quel di Lucca e dintorni...! Se torno ti avviso!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie x aver gradito..la versione che ti ho proposto è solo una base da arricchire a piacere ^_^
      ps: sono di Viareggio, circa 20 km da Lucca!

      Elimina
  2. CHE MERAVIGLIA!!!E' BELLISSIMO SCOPRIRE CHE CON POCHI INGREDIENTI SANI E GENUINI SI POSSONO FARE PIATTI COSI' RICCHI E GUSTOSI!!!ME LA MANGEREI ORA, ANCHE SE HO APPENA FINITO PRANZO!!!QUINDI RICAPITOLIAMO:POMODORI, CETRIOLI, PANE CASERECCIO, ACETO, SALE, OLIO E BASILICO, HO TUTTO IN CASA , LA PROVO VELOCE VELOCE!!!CHE DELIZIA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry ^_^ Spero davvero che soddisfi il tuo palato..rimango in attesa di responso ^_*

      Elimina
  3. Sai che la panzanella è fra i miei piatti preferiti? d'estate ne mangio quintalate, amo il suo sapore, profumo, i colori, la sua semplicità e poi anche io sono per metà toscana, mi fai sentire a casa, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere Lilli ^_^
      Grazie x il tuo entusiasmo <3

      Elimina
  4. Mi piace tantissimo, me l'aveva fatta conoscere una mia amica dell'università e da allora la preparo sempre!! E con il pane fatto in casa ha tutto un altro sapore!! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..hai perfettamente ragione ^_*
      Grazie Silvietta e buona serata <3

      Elimina
  5. cioè no aspetta!
    vuoi dirmi che il pane non lo ammolli in acqua? questa è una novità per me!! O_O
    mia mamma e mia nonna l'hanno sempre preparata ma nel modo classico, ossia ammollo in acqua, seppure veloce, e con un certo tipo di pane, l'altopascio, che è quello che non si "spatascia" con l'ammollo, essendo molto sodo e crostoso. e poi ammollo in blocco, ossia un pezzo bello grosso, tipo mezzo kg o più, che poi viene sbriciolato dopo con le mani per evitare l'effetto pappetta!
    ma questa tecnica davvero la ignoravo...sconvolgente ahaha si impara sempre ogni giorno!
    passa da me quando hai tempo che c'è una sorpresa...
    giuro che il campanilismo non c'entra niente!!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricetta tradizionale sarebbe proprio quella che hai esposto tu..a casa mia invece la preferiamo così..provala e fammi sapere se ti ho realmente sconvolta :-P !!!
      Grazie di tutto Vale..ho già curiosato il tuo post, sono troppo feliceeeeee :-D

      Elimina
    2. ah ecco. m'era preso un infarto. pensavo di aver evissuto 32 anni con la ricetta sbagliata :P
      la proverò cmq, anche la tua versione, mi hai messo troppa curiosità! e quando si tratta di magnare non mi faccio mai pregare, quindi... :P
      ah nel frattempo c'è stato pure il cambio di nome, non farci caso :P
      per il contest, come ti avevo accennato, il campanilismo non c'entra, visto che eravamo in due a decidere e ci siamo trovate d'accordo sulla tua ricetta :P

      Elimina
    3. Grazie Vale, non ho messo in dubbio la vostra serietà nemmeno x un secondo ^_^ proprio x questo sono onoratissima della vincita ^_^
      ps: fammi sapere se la mia versione della panzanella ti soddisfa ^_*

      Elimina
  6. Ho di quei ricordi di mangiate di panzanella al tramonto, sul terrazzo di casa in Liguria...........!! Ricordi di totale appagamento dei sensi: tutti e 5 :-).
    Questa tua versione "familiare" della panzanella è una delizia!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belli i tuoi ricordi legati a questo piatto ^_^
      Grazie x aver gradito anche la mia versione <3

      Elimina
  7. Quanto mi piace, semplice sano e gustoso... perfetto direi!!!
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela..questi sono i piatti della tradizione a cui non saprei mai rinunciare ^_*

      Elimina
  8. Ma brava tesoro, sei organizzatissima! E questa panzanella, che io già adoro, è ancora più speciale con il tuo pane :)
    Un bacione :* :*

    RispondiElimina
  9. Conosciuto sì, assaggiato mai!!!! Dovrò rimediare! E' gustoso e casereccio come piace a me. Un baciotto Consu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova e fammi sapere..sono convinta che non te ne pentirai ^_^
      Grazie cara e a presto <3

      Elimina
  10. La panzanella è uno dei piatti più semplici ed al contempo migliori che conosca. LA prossima volta seguirò il tuo suggerimento sull'ammollo del pane!
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia, fammi sapere come ti 6 trovata con questo procedimento ^_^

      Elimina
  11. La conosco bene ma non l'ho mai preparata, la tua sembra perfetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non puoi che cedere in tentazione :-D sono sicura che ti conquisterà ^_^

      Elimina
  12. La panzanella, é un piatto molto rinomato in Toscana, ma io purtroppo non l'ho mai mangiato! Ma sa proprio che dovrò rimediare! Questa tua versione é deliziosamente invitante! Bravissima Consu, ci regali sempre delle ricette fantastiche!<3
    Un abbraccio Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, 6 troppo carina ^_^
      Quando hai del pane raffermo, non lasciarti sfuggire l'occasione di provare ^_*

      Elimina
  13. Versione ancora più gustosa della classica, zia Consu!
    perfetta in queste giornate di fine estate!
    Baci!!!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara x il tuo gradimento ^_^ Mi fa molto piacere <3

      Elimina
  14. Uno dei miei piatti preferiti! Anche io la preparo con l'acqua dei pomodori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bea! Anche x me è un piatto a cui d'estate so rinunciare difficilmente ^_^

      Elimina
  15. Ti dico la verità, da bambina, in Sicilia, mi hanno praticamente obbligata a mangiarla e da lì l'ho presa in antipatia, dovrei assolutamente riprovare a gustarne una preparata con tutta la cura che hai messo tu, senz'altro il sentimento o meglio... il risentimento mi passerebbe :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente dovresti dare a questo piatto un'altra chance..potrebbe conquistarti sul serio ^_*

      Elimina
  16. con la cucina di oggi non si pensa che i piatti semplici possono essere tanto buoni... Deve essere gustosissima, grazie per averla condivisa con noi! :)

    RispondiElimina
  17. Ma sai che non l'ho mai assaggiata, ma mi ha sempre ispirato moltissimo, la tua versione sembra molto appetitosa... brava come sempre Consu!!!
    Buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely..devi assolutamente rimediare!! Provala e vedrai che ti farà sognare ^_*

      Elimina
  18. Ah i piatti della tradizione... sempre speciali =)
    Bravissima Consu

    RispondiElimina
  19. Quanto l'adoro ma ti confesso che io metto la cipolla perche' l'amo alla follia(solo quando so' che non ho rapporti troppo ravvicinati con amici...parenti ecc ecc aaaahhhhhhh) ...taci io invece mi sono ritrovata tanti panini che tagli a fettine poi a cubotti di mezzo cm faccio tostare e li uso come crostini sulle vellutate ...ho iniziato cosi' adesso ogni volta mio figlio e mio marito cercono doppia dose di crostini da cospargere sul loro piatto fumante....baci tesoro...mister Grey sta bene???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...vedo con piacere che ci troviamo nella stessa situazione :-P Ottimo anche il tuo riciclo, ne prendo spunto x la prox volta ^_^
      Grazie tesoro e buona serata <3
      ps: Miss Grey sta alla grande..è diventata una cacciatrice n°1 di lucertole :-P

      Elimina
  20. Cara Consuelo che belle le ricette appartenenti alla tradizione regionale:)) conosco la panzanella in quanto ne ho sentito parlare spesso ma purtroppo non ho mai avuto modo di assaggiarla..devo rimediare al più presto, sicuramente con la tua ottima ricetta (spiegata benissimo e in modo
    dettagliato), mi piace tantissimo, preparata con il tuo pane favoloso è
    speciale e a livelli di eccellenza:))) bravissima come sempre:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, 6 sempre troppo gentile..mi fai arrossire ogni vota :-D
      Spero davvero che proverai questa ricetta..vedrai che ti conquisterà :-D

      Elimina
  21. Ha davvero un aspetto molto invitante!

    RispondiElimina
  22. la panzanella???? la adoro!!!!! sta finendo l'estate.....forse!!!!! bacioni mia cara!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere trovarti d'accordo con me, grazie Mimma!
      ps: io ancora spero in un settembre che sa d'estate..vedremo...

      Elimina
  23. Per compensare quella voglia d'estate che penso a tutti o quasi è rimasta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che con questo piatto potrebbe funzionare..

      Elimina
  24. Bonaaaaaaa!!!
    La facevo spesso, soprattutto quando vivevo a Firenze!
    Ora sono a Pistoia e qui lo chiamano "pan molle"... che, diciamocelo, non fa proprio lo stesso effetto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...direi che quel nome non gli rende giustizia :-P
      Grazie cara e a presto <3

      Elimina
  25. Che bella idea per riciclare il pane avanzato!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, prova e fammi sapere ^_^
      ps: in Toscana è un must!!!

      Elimina
  26. Ciao zietta, scusa l' assenza ma in questi giorni vari impegni familiari non mi permettono di essere molto presente, che bonta' questa panzanella e le varianti sono golosissime. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vero, non devi assolutamente scusarti..x me è un piacere ogni volta che riesci ad essere mia ospite, anche silenziosa ^_^
      Grazie x la visita di oggi e x aver gradito il mio piatto :-D
      A presto <3

      Elimina
  27. Ciao Cara!! Sono tornata e come prima cosa vengo a darti un saluto! Volevo ringraziarti per la compagnia che mi hai tenuto durante tutto il mese di agosto.. davvero grazie di cuore, è un immenso piacere averti come "amica di cucina"! Ora vado a gustarmi e a segnarmi tutte le tue ricettine invitanti e ricche di gusto! Un bacione grande <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornataaaaaaaaa :-D Non sai quanto mi 6 mancata e sono troppo felice che tu sia passata a salutarmi ^_^
      Grazie Anita e a presto <3

      Elimina
  28. amica mia ci credi che io non l'ho mai mangiata la panzanella?
    devo assolutamente rimediare perche credo mi piacerà un sacco..l'unica cosa,non essendo amante dei cetrioli posso sostituirli con altre verdure?
    grazie mille intanto..un abbraccio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, mi fa davvero piacere che proverai questa ricetta della mia tradizione di famiglia, è un vero onore ^_^
      I cetrioli puoi ometterli e se vuoi puoi sostituirli con cipolline sott'aceto o fresche.

      Elimina
  29. Io non l'ho mai assaggiata....con la tua ricetta, più in la perché ora non posso, preparerò la tua versione.....giusto per curiosità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, spero proprio che la proverai..è semplice, genuina e ti farà di sicuro sognare ^_^

      Elimina
  30. Ok Consuelo, a che ora vengo a cena da te? Questa Panzanella a modo tuo mi ha proprio convinto!! Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..quando vuoi e visto che l'orto continua a regalare verdurine buone, ti va anche di lusso ^_*
      Grazie Marina e a presto <3

      Elimina