martedì 26 febbraio 2013

Tortine ubriache

..come me! Ora vi spiego perché. 
Oggi avevo voglia di biscotti..qualcosa di dolce e croccante per fare merenda. Mi ricordavo di una ricetta letta su un vecchio libro di dolci dal titolo "ciambelline al rhum"..
ok non avevo il rhum ma avevo del vino bianco da finire
ok non mi andava il sapore del limone ma potevo usare la cannella
vabbè, per farla breve, nella mia testa avevo già stravolto la ricetta originale ma la voglia di biscottare era troppo forte per fermarmi. 
Inizio a preparare gli ingredienti e procedo. Mi rendo subito conto che i liquidi erano sproporzionati e li dimezzo..peccato che avevo fatto l'equazione tra decilitri e millimetri in modo errato (meno male che la matematica non è un'opinione!) e mi ritrovo con un'impasto semi liquido. Non mi scoraggio e mi armo di sac à poche ma non riesco a gestirlo nemmeno in quel modo e (dopo una teglia di biscotti dalle forme improponibili) mi arrendo! Che fare!? L'impasto anche da crudo era buonissimo e non volevo buttare tutto (odio sprecare il cibo!)
I miei neuroni iniziano a surriscaldarsi e poi l'idea..metto l'impasto nei pirottini e infilo in forno..sono rimasta stupita dal risultato! Tortine morbide e goduriose che si prestano ad essere decorate in mille modi!
La voglia di merenda è stata soddisfatta e i biscotti mi attendo al varco! 



Per 8 tortine ho utilizzato:

300 gr di farina 00
250 ml di vino bianco
1 uovo
60 gr di burro
2 cucchiaini di lievito per dolci
80 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di cannella in polvere

Ho fatto così:

Sciogliere il burro a bagnomaria e far intiepidire, poi miscelare con il vino.
Montare l'uovo con lo zucchero. Setacciare la farina con il lievito, la vanillina e la cannella e unire al composto spumoso tutto in una volta. Iniziare a versare i liquidi a filo e mescolare con una frusta fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Versare 2 cucchiai di composto in ogni pirottino e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti.
Far raffreddare e decorare a piacere.

Versione merenda con kiwi e "biscottini informi"
Versione after dinner con panna montata e scaglie di cioccolato fondente
L'interno così soffice da sciogliersi in bocca!

Le dedico questa ricetta e partecipo al suo giveaway:

6 commenti:

  1. Ciao Zia!
    Ahahah mi hai fatto sorridere con il tuo racconto! Però il risultato è proprio niente male!!!
    Solo una domanda ma poi il visno si sente tanto?

    Ps.....aspetto consigli sul radicchio ;)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara,
    il vino in cottura evapora e non si sente ma le rende soffici anche per diversi giorni!
    Ho pubblicato un'insalata con il radicchio, frutta e ricotta salata..ti consiglio di provarla!
    A presto!

    RispondiElimina
  3. ciao, grazie della visita!!
    che belle tortine, originali!!! complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta e grazie per la visita!
      Ti aspetto presto!
      :-*

      Elimina
  4. eccomi qui:) ma sei stata davvero brava a fare queste tortine :) per fortuna che le hai salvate perche' sono davvero sfiziose!!! e conla candelina sono perfette:) ti inserisco subito!!!
    un bacione

    RispondiElimina