martedì 23 gennaio 2018

Gnocchi di Timilia con sugo al doppio pomodoro, rucola e sesamo tostato

Amo preparare le basi delle mie ricette da sola, ma ormai questo lo sapete. Pasta, pane, biscotti, sughi, mix di spezie, verdure minuziosamente cubettate per essere tuffate in acqua calda e diventare un corroborante minestrone, insomma l'industria del "1-2-3-4 salti in padella" con me sarebbe fallita da un bel pezzo.
Spesso all'ora di pranzo, mi ritrovo a curiosare nella vecchia madia di castagno, eredità preziosa della mia famiglia, dove conservo gelosamente la mia scorta di farine. Afferro 1 o 2 pacchetti, secondo l'ispirazione del giorno, mi dirigo in cucina e inizio ad impastare. Mentre le mani lavorano energicamente, la mia mente già elabora il sapore giusto che esalterà il mio prodotto.
Nel caso di questi gnocchi, ho scelto dei pomodori rosso fuoco, polposi e saporiti, abbinati al gusto sapido di quelli essiccati al sole caldo estivo, che hanno poi incontrato lo spiccato carattere piccante della rucola selvatica. Un'esplosione di colore e gusto che ha resto il mio pasto qualcosa di davvero magico. 


Ingredienti a porzione:

80 g di semolato di grano duro di Timilia (Tumminia) bio*
80 g di acqua naturale
8 pomodori maturi Piccadilly
4 pomodori essiccati al sole
1 aglio intero
1 mazzetto di rucola fresca
1 cucchiaino di sesamo
1 cucchiaino di olio e.v.o.
1 peperoncino fresco

*La Timilia è una varietà di grano duro in via di estinzione tipica del centro della Sicilia. Rappresenta la biodiversità Siculo-Mediterranea ed è il frutto di selezioni naturali millenarie. La Timilia ha un glutine meno tenace rispetto ai grani ad "alta resa". Alcuni studi sui grani antichi evidenziano una minore allergenicità per persone che soffrono di intolleranze al glutine.

Portare a bollore l'acqua. Versare sulla farina e mescolare dapprima con una forchetta, poi con una spatola. Appena il liquido è perfettamente asciutto, trasferire sul piano di lavoro e impastare a mano fino ad ottenere un composto sodo e non appiccicoso. Dividere in due e formare due cordoncini. Tagliare con il tarocco in piccole sezioni e passare ogni gnocco nel rigagnocchi (o sui lembi di una forchetta) generosamente infarinato. raccogliere gli gnocchi su n tagliare infarinato e far riposare.
Nel frattempo dedicarsi al condimento. Ungere una padella antiaderente con l'olio. Schiacciare l'aglio e rosolarlo, quindi aggiungere subito i pomodori precedentemente lavati e tagliati a filetti. Abbassare la fiamma, aggiungere il peperoncino inciso su un lato e mescolare.
Portare a bollore abbondante acqua e tuffarci i pomodori secchi per qualche minuti in modo da reidratarli velocemente. Scolare e tagliare a filetti, quindi aggiungere al sugo.
Tuffare gli gnocchi e cuocere per 4-5 minuti. Scolare e saltare in padella per qualche istante per far ben insaporire.
Eliminare l'aglio e il peperoncino, mantecare quindi fuori dal fuoco con la rucola grossolanamente tritata al coltello. Trasferire nel piatto di portata e completare con una pioggia di semi di sesamo tostati qualche istante in un padellino antiaderente.
Servire subito.


Un piatto che è una vera coccola, ben equilibrato nei sapori e nell'apporto calorico.


La rucola regala una leggera nota piccante che ben si sposa con il dolce del pomodori. In estate può essere sostituita dal classico basilico fresco.


Se vi sono piaciuti questi gnocchi, provateli anche in questa versione.

54 commenti:

  1. Mi sono commossa leggendo il titolo del tuo blog... ho sentito il profumo del mio grano antico, di quello che producono a casa mia, che amo e che mi manca tanto. Bellissima ricetta e grazie di <3. A presto LA

    RispondiElimina
  2. This post is Very Wonderful and really So Useful Info...
    thank you so much For Sharing Dear....

    https://www.lukhidiamond.com/LOOSE-DIAMONDS

    RispondiElimina
  3. Proprio magico Consu hai ragione, è tutto buonissimo, vorrei tanto essere lì a godermi questi gnocchi con te, bacione

    RispondiElimina
  4. Gnocchi.... Che bontà, in assoluto il mio piatto preferito, così semplici e così ineguagliabili... Ricetta stupenda! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, anch'io sono una fan della semplicità in cucina ^_^

      Elimina
  5. Uh che piatto di gnocchi gustoso :)
    Molto invitante, mette appetito!
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Buonissimi! Gustarsi molto volentieri questo piatto. Adoro la Tumminia e la conservo gelosamente nel freezer. Brava Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, è un ingrediente davvero prezioso ^_*

      Elimina
  7. ma dai bravissima Consu! hai fatto tu anche gli gnocchetti! sono veramente fatti bene! specialissimo poi il condimento. un abbraccio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona :-) amo fare la pasta fresca e mi rammarico di farlo così di rado..

      Elimina
  8. Evviva la bontà di questo piatto di gnocchetti, che voglia cara!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona, sono felice che tu abbia gradito :-)

      Elimina
  9. Da me si chiamano cavatieddi e nel periodo di carnevale li condiamo con un sugo un po' più "pesante" del tuo! Adoro il colore caldo che questa farina conferisce a questi gnocchetti. Come al solito hai fatto centro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, detto da te vale come doppio complimento ^_^

      Elimina
  10. Che buoni, ti avrei fatto compagnia molto volentieri!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..la prossima volta ne faccio doppia dose e ti aspetto ^_^

      Elimina
  11. che buoni questi gnocchi!! la prossima volta mi invito per pranzo! ;-)

    RispondiElimina
  12. Una vera coccola gustosa questi gnocchi!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  13. poche cose come un piatto di gnocchi soddisfano palato, occhi e panza! di sola farina non li ho mai fatti, ora so come fare anche se questa farina dovrò faticare a trovarla qui al profondo nord.
    Uno gnocco di saluto, il cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa ricetta la puoi applicare a tutte le farine che ti pare ottenendo sempre ottimi risultati ^_^
      Grazie della visita Cat e a presto!

      Elimina
  14. Aaaaahhhhhhh mi sembra di vederti mentre impasti... Mille ne fai e duemila ne pensi!!!! Questi gnocchi sono paradisiaci!!! Come state!???? Ti abbraccio stretta stretta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia, in effetti hai visto proprio bene :-P
      Noi stiamo bene :-)

      Elimina
  15. non conoscevo questa varietà di grano, quindi grazie per avermi illuminata. questo piatto è davvero un piacere per gli occhi e ne immagino il sapore genuino e schietto! complimenti per la tua creazione cara :)

    RispondiElimina
  16. Che bel piatto!!! Sarei curiosissima di assaggiarlo! Va be'...dai.. non è curiosità... è pura gola, perché sono certa che sia buonissimo! Un bacio!

    RispondiElimina
  17. E la magia traspare chiarissima dallo schermo, arrivando fin qui e facendomi venire fame anche se ho appena finito di mangiare. Stupendo davvero: il piatto e la sua descrizione! Un bacione Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima, le tue parole sono molto gratificanti :-)

      Elimina
  18. Che delizia! Ho scoperto da poco la timilia nel pane e immagino che il suo sapore rustico si sposi davvero benissimo con il condimento che hai scelto... Che acquolina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :-) anch'io l'adoro nel pane e l'hai mai provata nei biscotti?? Da sballo ^_*

      Elimina
  19. stupoendo e profumatissimo questo piatto !!! bravissima mia cara!!

    RispondiElimina
  20. Ecco, ho imparato una cosa nuova...non conoscevo questa varietà di grano! Che buoni i tuoi gnocchi, adoro questo condimento che hai scelto per condirli, semplice, profumato e gustoso!
    Bacione
    Spero tutto proceda bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo :-) mi fa molto piacere che la mia ricetta sia stata di tuo gradimento :-)
      ps: qui tutto alla grande ^_*

      Elimina
  21. Sei sempre così creativa e originale nelle tue ricette... bellissima anche questa nuova proposta!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  22. Un piatto colorato e molto gustoso, complimenti. Un bacio e buona giornata.

    RispondiElimina
  23. wow che bel piatto, che bei colori, io ignorante manco sapevo cosa fosse la timilia! e già adoro quella madia di castagno!

    RispondiElimina
  24. Sei davvero brava, questi gnocchetti sono stupendi, oltre che specialissimi per i loro ingredienti . il sugo poi è perfetto . Complimentissimi e un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa, che bello essere riuscita a prenderti x la gola ^_^

      Elimina
  25. Ecco: io per cena vorrei questa bontà!!! Brava Consu, una meraviglia!!!Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Cri :-) non sai come vorrei poterti accontentare!

      Elimina
  26. Questa farina mi manca ancora... quante ce ne sono da provare? Un pozzo infinito, che bello, sempre una novità! Come esplode bene quel doppio rosso, così vivo... ma se me li (ri)prepari per pranzo, chiedo troppo? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x te questo e altro ^_^ mi metto subito all'opera e ti aspetto..

      Elimina