giovedì 4 ottobre 2018

Pane ai cereali misti a lievitazione naturale (lunga autolisi)

Quest'anno per il nostro anniversario di matrimonio, mio marito mi ha stupita con effetti speciali. Avevamo parlato di regalarci una cena (che poi è diventato un pranzo) a lume di candela (che poi è diventata illuminata dal tepore del sole di settembre) nel ristorante dove 7 anni prima avevamo festeggiato il nostro "si". Non mi aspettavo niente di più, già concederci un'uscita al ristorante (soprattutto in "quel" ristorante) era più che sufficiente per coccolarci in un giorno speciale. Invece è arrivato anche un pacchetto "sospetto". Quando l'ho aperto non volevo credere ai miei occhi...una macina casalinga per cereali e per giunta in pietra!!! Non potete immaginare la mia felicità!
Mi sono messa subito all'opera e questo è stato il mio primo pane con le "mie" farine! 


Ingredienti x1 pane:

250 g di farina tipo1*
180 g di farina tipo2*
50 g di farina di farro*
20 g di farina di avena*
100 g di lievito madre attivo**
380 g di acqua naturale a t.a.
1 cucchiaino di sale integrale
1 cucchiaino di miele 

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto in planetaria, si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano o in un capiente mixer.

Mettere nella ciotola della planetaria le farine con 300 g di acqua. Mescolare quel tanto che basta per ottenere un impasto asciutto. Coprire e far riposare circa 3 ore.
Unire il lievito madre, il miele e la restante acqua. Impastare con il gancio ad uncino fino ad incordatura. Per ultimo incorporare il sale.
Far riposare 20 minuti. Poi praticare una serie di pieghe in ciotola e far riposare 30 minuti. Ripetere le pieghe altre 2 volte.
Spolverare il piano di lavoro con farina tipo2 e rovesciarci l'impasto. Praticare una serie di pieghe a libro e formare una palla. Adagiarla in un cestino da lievitazione generosamente infarinato con le pieghe rivolte verso l'alto. Sigillare con pellicola e trasferire in frigorifero per 18-20 ore.
Preriscaldare il forno in funzione statica a 250°C per 30 minuti ponendo la pietra refrattaria sull'ultimo ripiano sopra la gratella.
Togliere il pane dal frigo, ribaltarlo sulla pala e incidere la superficie. Infornare subito.
Cuocere per 20 minuti. Poi portare il forno a 200°C e proseguire la cottura per altri 20 minuti. Completare a 180°C per altri 10-15 minuti, pane sarà pronto quando battendo sotto suona a vuoto.
Valutare sempre i tempi e le temperature in base al proprio forno.
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.


Note utili:
-se non si possiede un cestino da lievitazione-
Utilizzare un grande scolapasta rivestito con un panno di cotone o lino non trattato con detersivi.
-se non si possiede la pietra refrattaria-
Mettere nel forno una teglia pesante e cuocere il pane direttamente sopra. In questo caso è consigliato utilizzare carta da forno sotto il pane.


Una volta che il pane è perfettamente freddo, tagliare a fette e servire.


Ottimo con ogni abbinamento che suggerisce al fantasia dal dolce al salato.
Io me lo sono gustato bruschettato con pomodorini e basilico e cipolle caramellate.


Consigli di conservazione:
-temperatura ambiente- intero e chiuso in un sacchetto di carta per massimo 1 settimana. Tagliare al momento del bisogno e se necessario tostare.
-frigorifero- intero o già a pezzi, chiuso in un sacchetto da alimenti di plastica per 10-15 giorni. Tostare prima di servire.
-freezer- tagliato a fette e chiuse in un sacchetto di plastica da alimenti fino a 3 mesi. Scongelare direttamente nel forno caldo o sotto il grill. Oppure lasciare in frigorifero per 12 ore.

Ecco il nostro paniere al completo:


Seguiteci anche sulla nostra pagina FB Il Granaio 

46 commenti:

  1. Toglietemi tutto ma non il pane che è il mio grande amore!!!!! Stupendamente meravigliosa questa ricetta

    https://nettaredimiele.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Questa vostra rubrica mi piace già da morire e il tuo pane è come sempre spettacolare. Ciao Consu bella , sai mi era balenata l'idea di mollare tutto, ma adesso sono felice di essere qui <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che hai cambiato idea! E' un piacere averti qui <3<3<3

      Elimina
  3. Ciao Consu, il tuo pane è spettacolare come sempre. Sei davvero bravissima. Ti abbraccio forte a presto :)

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo! So di ripetermi, ma il tuo pane è sempre meraviglioso, complimenti veramente!

    RispondiElimina
  5. Ma che spettacolo!!!!
    Sei sempre più brava Consu!
    E bravo il maritino, questi si che son regali graditi!!
    Un bacione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, lo devo riconoscere, quest'anno si è superato <3

      Elimina
  6. Ciao, al posto del lievito madre cosa potrei usare? in che dosi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :-) circa 5g di lievito di birra fresco e diminuisci il latte di 20-30g. Il procedimento è lo stesso.

      Elimina
  7. Ma pensa che fortuna hanno i nostri mariti (e lo sanno bene...). Invece di gioielli e ricchi cotillons, ci fanno felici con farine e affini ��
    Pane che fa subito venire voglia di bruschette. Un abbraccio e auguriiii
    Lore

    RispondiElimina
  8. Tantissimi auguri per il tuo anniversario di matrimonio . E naturalemente complimenti per il pane cha hai realizzato, perfetto l'abbinamento con pomododrini, basilico e cipolle caramellate . E' rimasto qualcosa per me ? Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  9. Dono quantomai adeguato alla Regina dei Lievitati. Stupendo pane, come di consueto, dolce Consu!
    Mille baci a te e al Pulcino <3
    MG

    RispondiElimina
  10. Auguroni per il vostro anniversario !!!
    Spettacolare il tuo pane ha un aspetto delizioso ottimo con qualsiasi cosa salato dolce bravissima 🙂

    RispondiElimina
  11. E' stato davvero un gesto molto tenero: amore significa anche sapere cosa l'altra persona può desiderare e cercare di accontentarla. Il pane ti è venuto benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Grazia e quest'anno più che mai c'è riuscito!

      Elimina
  12. Ma che bel regalo! L'ideale per la Regina dei lievitati ^_^ Guarda che pane.....stupendo!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela ^_^ adesso non mi ferma più nessuno :-P

      Elimina
  13. Ma che regalo fighissimo! Bravo Marco e brava tu a fare questo bellissimo pane. Ancora tanti auguri 😘

    RispondiElimina
  14. Consu mi fai morire, altro che anelli e /0 gioielli qui non di scherza affatto, dammi qua la macina😁😁...e poi io ormai ti associo al buon pane,quindi un regalo super gradito. Non mi resta che farvi tanti auguri (metà dei miei anni😏) per un anniversario coi fiocchi...in tutti i sensi😘

    RispondiElimina
  15. Eccola che torna alla carica la regina dei pani... ti adoro!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  16. E' bellissimo questo pane! Tuo marito ti conosce proprio bene, bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry! Non sai che felicità quando ho aperto quel pacco!!!

      Elimina
  17. Che bel regalo! Altro che i diamanti, con quelli che ci fai? Bellissimo questo pane!

    RispondiElimina
  18. Intanto buon anniversario.. dopodiché che sorpresaquella miscela.. immagino il sapore del pane!!! :-* baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  19. Accidenti che regalo importante è prezioso. Super "azzeccatissimo" perché le tue mani d'oro fanno cose preziose e ora con quel regalo ancor di più. 🤗

    RispondiElimina
  20. Sei sempre incredibile anche adesso che hai un piccolo cucciolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia, faccio quello che riesco ma alle mie passioni non voglio proprio rinunciare ^_*

      Elimina
  21. Brava, ti ho conosciuto su NOITV e da allora seguo il tuo blog con piacere. La mia domanda forse è stupida ma da un po' mi gira in testa: poiché molti consigliano di sciacquare abbondantemente i cereali integrali prima di cuocerli per liberarli da impurità e sporcizia, se noi li maciniamo così come sono, mangiamo anche lo sporco? Che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e piacere di conoscerti :-) quelli che si acquistano in commercio hanno già subito un processo di pulizia e non ci sono rischi per la salute..anzi prova a pensare cosa può essere contenuto in un pacco di farina già confezionato o ancora peggio nei prodotti da forno già pronti!!! Tranquilla :-)

      Elimina
  22. eccomi qui, lo sai non sono assidua ma ti seguo e ti penso sempre e quando passo da qui poi non riesco più ad andare via! La macchina per macinare i cereali... non sapevo nemmeno che esistesse! Tuo marito è stato proprio carino a pensare ad un regalo come questo! E' l'ideale nella tua cucina, e guarda che pane... brava Consuelo, ti stimo molto!! bacini e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Meri, è sempre un gran piacere averti mia ospite <3

      Elimina
  23. Nooo spettacolo una macina personale!!! La voglio anch'ioooooo!!!
    Grandissimo marito!! E che pane fantastico!!!

    Un abbraccio grande
    moni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moni ^_^ è stato un regalo graditissimo, posso assicurartelo!!!

      Elimina