sabato 2 marzo 2013

Ragù a modo mio con vin santo

Scordatevi le lunghe cotture e preparatevi ad un piatto casalingo gustoso e molto più digeribile di quello tradizionale. Se si fa bene la spesa tutto risulterà ottimo e prelibato! Io punto molto sulla qualità di quello che acquisto e i risultati non deludono mai!
Si può preparare, congelare in vasetti di vetro sterili e scongelare quando se ne ha la necessità, pratico no?!



Le dosi sono indicative per tre porzioni.

Per il sugo serve:

300 gr di macinato scelto di bovino (razza chianina)
400 ml di passata di pomodoro
1 scalogno
2 cucchiai di olio e.v.o. 
basilico secco macinato q.b.
origano secco q.b.
1/2 cucchiaino di peperoncino macinato
1 cucchiaino di brodo granulare vegetale (possibilmente bio)
1/2 bicchiere di vin santo (del Chianti)

Pulire lo scalogno dalle due foglie esterne e grattugiare con la grattugia a fori fini. Soffriggerlo con l'olio e il peperoncino in una larga pentola. Appena risulta trasparente, abbassare la fiamma al minimo e rosolare il macinato. Sfumare con il vin santo e profumare con le spezie. Cuocerlo per 5 minuti ancora, poi versare la passata di pomodoro e il brodo sciolto in 1 bicchiere di acqua calda. Mescolare bene e chiudere con il coperchio la pentola. Cuocere con la fiamma al minimo per 30 minuti mescolando ogni tanto.



Io l'ho servito con 250 gr di tagliatelle fresche all'uovo e una spolverata di parmigiano.


2 commenti:

  1. Sono d'accordo con te: se gli ingredienti sono di ottima qualità, tutto ti viene bene. Il tuo sughetto, nella sua semplicità, dev'essere veramente molto buono! Da ricordare. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazie!
    E' piaciuto anche al mio papà che sul ragù è molto tradizionalista!
    Si è auto-invitato per la prossima volta :-)

    RispondiElimina