domenica 3 marzo 2013

Pizza: impasto base e la nostra cena preferita del sabato sera

D'inverno il sabato sera non usciamo quasi mai, ci piace stare insieme al calduccio a farci le coccole. Poi possiamo stare svegli fino a tardi senza il pensiero dell'alzataccia per il lavoro! 
I ritmi sono più lenti e rilassati e proprio in questa atmosfera la panificazione trova la giusta collocazione.
Il sabato preparo sempre la pizza..da quando la faccio in casa non riusciamo più a mangiarla fuori (ed è anche un bel risparmio!), risulta più digeribile e sana. Gli ingredienti per la farcitura ce li scegliamo al momento e sono sempre freschi e di ottima qualità..come può non essere buona??!!

Il mio impasto è fatto interamente a mano. Dopo vari tentativi con la nuova impastatrice e risultati deludenti (quando troppo umida, quando troppo secca, addirittura una volta non è lievitata..) sono tornata al vecchio metodo e la differenza si sente! In più lo trovo un ottimo antistress..

Il mio impasto base:

500 gr di farina 0 per pizza (+ quella per il piano di lavoro) 
1 bustina di lievito di birra secco
300 ml di acqua tiepida

Mescolare il lievito con la farina in una capiente ciotola di vetro.
 Versare l'acqua tutta in una volta.
Iniziare ad incorporare il liquido alla farina mescolando energicamente con una paletta flessibile. 
Quando l'acqua risulta tutta assorbita, rovesciare l'impasto su un piano infarinato e impastare a mano. 
Inizialmente risulterà un po' appiccicosa ma con l'energica lavorazione diventerà un impasto bello liscio e sodo.  
Procedere schiacciando con il palmo della mano e riarrotolando su se stessa per 15 minuti.
Quando è tutto ben compatto, sbattere un paio di volte sul piano. Questo aiuterà la lievitazione. 
Formare una palla e rimettere nella ciotola di vetro coperto con un canovaccio di cotone pulito.
Far lievitare nel forno spento per circa 4 ore (in estate ne bastano 3) e questo è il risultato:
Adesso staccare delicatamente l'impasto dalla ciotola e dividerlo in due parti uguali. 

Il primo lo stendo con le mani in una teglia rettangolare rivestita di carta forno e lo lascio riposare per altri 30 minuti. Poi farcisco la base con la passata di pomodoro mescolata con abbondante origano secco e una punta di peperoncino. Sopra dispongo gli ingredienti scelti.
Cuocere nella parte bassa del forno alla massima temperatura per 20 minuti. Aggiungere la mozzarella a dadini e passare sotto il grill fino al completo scioglimento. In questo modo la sua umidità non bagnerà la base e la lascerà croccante.
La nostra preferita ai funghi bi-gusto!
L'altra metà la compatto (senza lavorarla ulteriormente) e la metto a lievitare per un'altra ora incisa a croce.
Cuocere a 200°C per 20 minuti. 
Io la inforno appena è pronta la pizza, così l'umidità presente nel forno aiuterà ad ottenere un pane bello gonfio.
Questa pagnotta la taglio a fette e le congelo. 
Basterà scongelarle sotto il grill al momento del bisogno..così ho sempre una scorta di pane ed ottimizzo i tempi!

Un'altra idea di farcitura?!
Bi-gusto con wustel e pomodorini,capperi e acciughe!
Questa è in assoluto la nostra cena preferita..e ci partecipo al suo contest:

6 commenti:

  1. Che meraviglia questa pizza. Come antistress dovrei provare a farla; io per pigrizia o vado in pizzeria o la compro già fatta. Certo che per farla i tempi sono parecchio dilatati... Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea,
      ti assicuro che è un antistress fenomenale :-) e poi dopo aver provato la "tua" pizza non ne vorrai mangiare altra :-p

      Elimina
  2. Ciao Consuelo, grazie mille per tua ricetta, manca solo una cosa per partecipare: dovresti aggiungere il banner del contest anche nella tua homepage.
    Scrivimi appena l'ahi fatto così aggiungo la tua ricetta a quelle partecipanti ^_^

    RispondiElimina