venerdì 8 marzo 2013

Non il solito minestrone!

Chi non ha mai acquistato 1 kg di minestrone surgelato per poi lasciarlo nel freezer solo e sconsolato?! Lo so che farselo da soli non è niente di trascendentale e con risultati sicuramente migliori..ma in un momento di debolezza ne ho presa una busta pensando che avrebbe potuto risolvermi qualche pasto senza troppi sbattimenti. Il problema è che l'ho abbandonato a se stesso fino al momento in cui non ho avuto l'esigenza di svuotare il freezer..meno male che non è saltato fuori in pieno agosto! Un minestrone caldo nel pieno dell'estate non sarebbe stato il massimo del godimento!
Per renderlo più appetibile e gustoso mi sono inventata tre modi diversi per servirlo e mi posso ritenere molto soddisfatta! Ve li propongo come idea se come me vi accingete a fare le pulizie di primavera..tanto lo so che un minestrone nel freezer ce l'hanno tutti come uno scheletro nell'armadio!!!


Dosi per smaltire 1 kg di minestrone (il mio era solo di verdure, senza legumi e patate)

Metodo #1


Minestrone surgelato q.b. 
2 fette di pane integrale
1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 pizzico di peperoncino
1 aglio

In una capiente pentola versare un dito di acqua e aggiungere il minestrone ancora surgelato. Chiudere con il coperchio e cuocere a fuoco basso per circa 15/20 minuti.
Nel frattempo tostare 2 fette di pane. Sbucciare l'aglio e dividerlo in due per la lunghezza, quindi privarlo del germe interno. Strusciarle sul pane tostato ancora caldo e disporre sul fondo di un piatto da minestra. 
Appena il minestrone è cotto, spegnere il fuoco e condire con l'olio e il peperoncino, poi versare sul pane preparato. 
Spolverare con il parmigiano e servire subito.


Il pane assorbirà il poco liquido presente nelle verdure e diventerà bello morbido e spugnoso senza spappolarsi. Il retrogusto aglioso dà una marcia in più senza essere troppo invadente.

Metodo #2


4 cucchiai abbondanti di minestrone scongelato a temperatura ambiente
2 filetti di acciuga sott'olio
2 pomodorini secchi
1 cucchiaino di capperi sotto sale
1 cucchiaio di pangrattato
olio e.v.o. q.b.
insalata fresca e yogurt bianco per servire

Tritare grossolanamente le acciughe, i pomodorini e i capperi ben sciacquati e strizzati. Aggiungere il minestrone e il pangrattato. Mescolare accuratamente.
Ungere con l'olio, aiutandosi con un pennello in silicone, 2 anelli da coppapasta. Posizionarli su una teglia rivestita di carta forno e riempirli con il composto. Schiacciare leggermente con il dorso di un cucchiaio, compattandoli.


Cuocere per 20 minuti in forno caldo a 200°C. Sfornare la teglia e far intiepidire.
Sformare i tortini sul piatto di portata con l'aiuto dello stantuffo in dotazione.
Servire con insalata fresca e due cucchiai di yogurt bianco (non zuccherato).


Le diverse temperature e consistenze si sposano perfettamente insieme e rendono il piatto molto particolare. 
Lo yogurt smorza molto il sapore forte e salino dei tortini, a mio giudizio non deve essere assolutamente omesso.

Metodo #3


Minestrone avanzato
2 manciate di nocciole intere
2 cucchiai di yogurt bianco magro
1 cucchiaino di curry in polvere
1 cucchiaino di parmigiano grattugiato

Cuocere il minestrone con acqua a filo insieme ad una manciata di nocciole per circa 15 minuti. A parte mescolare lo yogurt con il curry e il parmigiano. Frullare tutto insieme fino ad ottenere una composto omogeneo e liscio.
Versare ben calda in una ciotola e decorare con le nocciole rimaste.


Un confort food in piena regola! Le nocciole ci stanno bene ma secondo me con le mandorle sarebbe stata strepitosa!

4 commenti:

  1. Ahah! Ma quanto hai ragione! E che bei metodi di usarlo.. sono tutti gustosi e meravigliosi!! Un abbraccio, la versione con nocciole è strepitosa :) Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!
      Se provi la #3 ti consiglio di usare le mandorle, secondo me viene ancora + golosa..io non le avevo :-(
      Buona serata!

      Elimina
  2. Ma questa è scuola di cucina con tutte queste opzioni! Io preferisco la n.2 (senza nulla togliere alle altre). Baci

    RispondiElimina
  3. Grazie Andrea!
    Dovevo assolutamente inventarmi qualcosa per smaltire tutto quel minestrone!!!
    A presto :-*

    RispondiElimina