martedì 25 luglio 2017

Pane alle due semole con olive nere

...e niente, il forno non riesco proprio a mandarlo in ferie! Ogni giorno mi viene in mente un impasto nuovo e le mie mani fremono per provarlo. Non c'è niente di meglio che affondare le mani in un bell'impasto per scaricare tensioni, malumori e ritrovare il sorriso. Purtroppo sono ripetitiva ma questo è quello che mi fa stare veramente bene e poi, l'estate che avanza ed il rischio farfalline dietro l'angolo, mi spingono ancora di più verso quest'attività!
Mi sono ricordata della semola integrale nel freezer e di quella rimacinata in scadenza, entrambe di varietà Senatore Cappelli e provenienti dalla bella Sicilia. Non potevo che metterle insieme, unire qualche saporita oliva nera e prepararmi ad una degustazione senza pari magari proprio con una bella dadolata di pomodori caldi di sole dell'orto dello zio!


Ingredienti:
prefermento
130 g di farina di tipo 1*
100 g di acqua naturale a t.a.
20 g di lievito madre attivo**
1 cucchiaino raso di malto d'orzo in polvere
impasto
300 g di semola Senatore Cappelli integrale*
200 g di semola rimacinata Senatore Cappelli*
300 g di acqua naturale a t.a.
6 g di sale integrale
1 cucchiaino di miele bio d'acacia
125 g di olive nere denocciolate

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria. Si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano o in un capiente mixer.

In una ciotola sciogliere il lievito madre nell'acqua, aggiungere la farine ed il malto, quindi lavorare velocemente con una forchetta fino ad ottenere un impasto omogeneo. Coprire con pellicola e far maturare al caldo per 8 ore.
Nella ciotola della planetaria versare le semole, il miele e 250g di acqua. Impastare velocemente con il gancio a foglia fino a far assorbire tutto il liquido. Coprire con un telo umido e lasciare in autolisi per 30 minuti.
A parte sciogliere il sale nei 50g di acqua rimanenti e lavare bene le olive, poi tamponarle e fare asciugare.
Versare il prefermento maturo nella planetaria e iniziare a lavorare a bassa velocità con il gancio ad uncino. Versare a filo l'acqua salata e portare ad incordatura. Fermare la macchina e far riposare l'impasto per 30 minuti.
Ungere leggermente una ciotola e versarci l'impasto. Praticare una serie di pieghe con le mani bagnate e sigillare con pellicola. Far lievitare in luogo caldo fino al raddoppio (io ho impiegato circa 2 ore).
Spolverare il piano di lavoro con la semola rimacinata e rovesciarci l'impasto lievitato. Stendere con la pressione dei polpastrelli in un rettangolo e distribuirci in modo ordinato le olive, premendole leggermente. Avvolgere il rettangolo su se stesso formando un filone e sigillare bene le chiusure laterali e quella centrale. Rovesciare su una teglia rivestita di carta da forno (avendo l'accortezza di riporre la chiusura sul fondo) e spolverare con altra semola rimacinata. Attendere 1 ora al caldo ed infornare.
Cuocere direttamente sulla pietra refrattaria scaldata a 250°C per 15 minuti. Poi abbassare la temperatura a 210°C e proseguire per altri 20 minuti. Completare la cottura a 180°C per latri 10 minuti.
Valutare sempre tempi e temperature in base al proprio forno.
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.


Una volta freddo, tagliare a fette sottili e servire.


Si conserva sia in frigorifero che in freezer. Scaldarlo sempre o tostarlo prima di portare in tavola, in questo modo sprigionerà nuovamente tutti suoi profumi e conquisterà tutti i palati.


Ottimo da solo o per confezionare delle sfiziose tartine per l'aperitivo!


Nonostante la mollica non sia alveolata come speravo, dovuto al fatto di aver utilizzato una semola integrale con un alta percentuale di crusca (macinata in purezza e non setacciata), il pane è leggerissimo e super saporito che non posso proprio lamentarmi! 


Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la versione con le olive verdi!

Con questa ricetta partecipo al contest:
Impastiamo insieme

40 commenti:

  1. Resistere al caldo torrido e sfornare un pane del genere, oltre a ciò che hai preparato negli ultimi giorni, sempre al forno, è la prova di un amore infinito per la cucina che non teme le temperature di queste settimane..
    Non conoscevo questa farina "Senatore"..
    Bravissima Consuelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...sicuramente non sto nascondendo questa passione :-P
      Grazie x aver gradito e a presto <3

      Elimina
  2. Vedo che il tuo forno va alla grande, che bello il tuo pane e sopratutto molto buono con le olive !

    RispondiElimina
  3. Buongiorno cara, ecco il pane con la mollica come piace a me..compatto e saporito..molto delizioso! Buona giornata baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, sono felice che ti sia piaciuto :-)

      Elimina
  4. Come darti torto amica, impossibile arrestare il forno anche in estate, e poi come ce li gustiamo i pomodori dell'orto? Ci vuole un buon pane fatto in casa non c'è storia :D E questo è meraviglioso, ottenerlo morbido nonostante la ricchezza di fibre non è da tutti ;) Un bacione cara a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, come posso darti torto?! una fetta di questo con una bella dadolata di pomodori dell'orto è il TOP!

      Elimina
  5. sei troppo brava Consu la panificazione è proprio il tuo forte! Amo i pani con la mollica compatta bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena, sono davvero felice di aver incontrato i tuoi gusti <3

      Elimina
  6. Non c'è alcun dubbio: il tuo pane è meglio di quello della panetteria ;)
    Con le olive mi piace tantissimo e l'abbinamento con i pomodori suggerito nel post è azzeccatissimo :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..sei troppo gentile :-) grazie Dani e approvo l'abbinamento anch'io ^_*

      Elimina
  7. Che buonoooo!!!!!!!!!
    Un abbraccio Consu!

    RispondiElimina
  8. come sempre un capolavoro di pane, chapeau amica!

    RispondiElimina
  9. Direi che non puoi proprio lamentarti no! Ottimo il tuo pane. Stai tranquilla, nemmeno il mio forno si ferma mai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha..non lo mettevo in dubbio :-P siamo due temerarie :-P

      Elimina
  10. Tanto non ci annoi mai e il tuo pane è come sempre una meraviglia!

    RispondiElimina
  11. Anch'io ho preparato una buonissima dadolata di pomodori dell'orto per sfiziose bruschette....ma con il tuo meraviglioso pane sarebbe stata tutt'altra cosa, bravissima!!!
    Baci

    RispondiElimina
  12. sei bravissimaaaaaaaaa!
    sarei capace di mangiarlo così,mentre guardo la tv!
    <3

    RispondiElimina
  13. Un pane splendido: l'aspetto è troppo goloso....sarei capace di mangiarmelo tutto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri..dai un pezzettino me lo lasceresti, giusto??

      Elimina
  14. Anche io non riesco proprio a rinunciare al forno... Ogni scusa è buona!!! Questo pane mi piace moltissimo, ho tante olive in frigo e ora so che farci!!
    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere averti dato uno spunto utile :-) aspetto la tua versione ^_^

      Elimina
  15. Arrivo per pranzo Consu, va bene? Aspettamiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...siiiii :-) sei la benvenuta, ma sbrigati che sta finendoooo!

      Elimina
  16. E veramente invitante questo pane, è proprio bello bello.
    Marina

    RispondiElimina
  17. Tu sei un mito, non ti ferma neanche il caldo. E' nelle situazioni estreme che si vede la vera tempra del panificatore ;-) Questo filone è fantastico, deve essere così saporito. Fantastico per le bruschette

    RispondiElimina
  18. This is amazing!

    BEAUTYEDITER.COM

    RispondiElimina
  19. Very interesting post! Thanks for sharing! 👌👌👌

    RispondiElimina