giovedì 8 settembre 2016

Burger di fagioli dall'occhio

Come ogni mattina alle 9 spaccate sono a suonare il campanello della mia nonna (...spesso mi lascia addirittura il cancelletto socchiuso così da far trascorrere ancora meno tempo dal nostro consueto incontro...), sapevo che quel giorno avrei dovuto farle un paio di commissioni e la messa in piega settimanale, invece la trovo seduta sotto il portico con il grembiule da cucina intenta a sgranare due cassette stracolme di baccelli di fagioli dall'occhio (dell'orto dello zio) che aveva accuratamente fatto asciugare al sole nei giorni precedenti. Aveva già preparato una sedia dinanzi a lei per farmi accomodare ed ha esordito: < Buongiorno amore, stamani abbiamo un po' di lavoro da fare! >.
Mi sono seduta con un sorriso e con il cuore in subbuglio. Quel gesto di stare una di fronte all'altra intente in quell'antica e lenta operazione, a fare chiacchiere fitte fitte, mi ha ricordato di quando ero bambina e facevo la medesima cosa insieme a lei. 
Quante cose sono cambiate da allora, lei è cambiata, io sono cambiata, ma di una sono certa...amo la mia nonna e le sono grata per tutto l'affetto che ha saputo trasmettermi. Come vorrei poter fermare il tempo per sempre, racchiudere queste emozioni in sacchettino così da poterlo riaprire ogni volta che sentirò il bisogno di calore e amore puro...intanto ho aperto il sacchettino che amorevolmente mi ha riservato con una bella porzione di questi preziosissimi fagioli.


...per chi non lo sapesse...
I fagioli dall'occhio in realtà non sono fagioli ma piselli e sono tra i più antichi legumi (insieme ai ceci) consumati nel bacino mediterraneo ed in Italia. Sono generalmente di piccole dimensioni, caratterizzati da una minuscola macchiolina nera da un lato e buccia sottile, grazie alla quale cuociono più rapidamente e danno una minore sensazione di gonfiore. Sono ricchi di vitamina A, C e gruppo B, oltre che di minerali tra i quali ferro, magnesio, potassio, calcio, zinco e selenio. Sono composti per il 25% da proteine vegetali ed hanno molto meno grassi e zuccheri di altri legumi, rendendoli ottimi alleati delle diete ipocaloriche. L'apporto consistente di fibre contribuisce, inoltre, ad aumentare il senso di sazietà.


Ingredienti x4 burger:

80 g di fagioli con l'occhio freschi
1 carota
1 costa di sedano
1 scalogno piccolo
1 cucchiaio di succo di limone
1 pizzico di sale fino marino
1/2 cucchiaino di erbe di Provenza essiccate
2-3 cucchiai di farina di mais
1 cucchiaino di olio e.v.o. per la padella


Ammollare per circa 2 ore i fagioli in acqua, poi cambiare l'acqua e bollirli per circa 20 minuti. Scolarli e farli completamente raffreddare.
Nel frattempo pelare e spuntare le carote, lavare e pulire il sedano dai filamenti più coriacei e sbucciare lo scalogno. Ridurre tutto a piccoli pezzi e trasferire nel mixer insieme al succo di limone e i fagioli. Frullare ad impulsi fino ad ottenere un trito piuttosto omogeneo ma non troppo cremoso. Assaggiare e aggiustare di sale. Unire le erbe e dare un'altra frullata.
Se necessario aggiungere 1 cucchiaio di farina di mais per rendere il composto facilmente lavorabile (a me non è servito). Inumidirsi le mani con acqua e formare 4 pallette. Passarle nella farina di mais e compattarle a formare 4 burger abbastanza regolari.
Ungere una padella antiaderente con 1 cucchiaino di olio e spargerlo per tutta la superficie con un pennello in silicone. Adagiare i burger e cuocere per 2-3 minuti per lato a fiamma moderata.
Trasferire delicatamente sul piatto di portata e servire con fresche verdurine o insalata.



L'impasto dei burger può essere preparato in largo anticipo e conservato in frigo. Al momento del pasto, basterà formarli, infarinarli e cuocerli!


Croccanti fuori, grazie alla panatura nella farina di mais, e morbidi dentro..sono certa che vi conquisteranno!


Amplificate il gusto servendoli in un buns soffice e saporito, magari aggiungendo anche una  cremosa salsa di avocado!

Con questa ricetta partecipo al contest:

54 commenti:

  1. Ottimo il burger e la presentazione...tanto tenere tu e la nonna...piccoli grandi momenti!

    RispondiElimina
  2. Porta nel cuore e custodisci queste emozioni.. Io non ho avuto la fortuna di conoscere la mia nonna materna.. e tante cose che leggo nei vostri blog.. non hanno fatto parte della mia infanzia.. Immagino che bei momenti!! In gambissima la tua nonna.. E tu a fare questi burger.. un bacione

    RispondiElimina
  3. Mi piacciono questi burger, con una fetta di lattuga sono divini.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia! Ho i brividi...davvero comfort, grazie per averci regalato quest'emozione. ^.^

    RispondiElimina
  5. Saiche mi hai fatto emozionare a leggere le tue parole? Mi è piaciuto immaginarvi una di fronte all'altra e immagino una scena del genere tra trent'anni con Christian ... Questi burger hanno un ingrediente che non hai segnato nella lista: amore ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry, sei e sarai una nonna super <3

      Elimina
  6. Appena letta l'introduzione, ho cercato di ricordare i momenti trascorsi con le mie nonne... Io, come te, ho avuto la fortuna di godere della compagnia dei nonni fino all'età adulta e col senno di poi, dopo averli persi tutti e 4, ti dico: goditi il più possibile la tua nonnina, stalle accanto più che puoi e dille tutto ciò che il tuo cuore ti suggerisce. I nonni sono esseri speciali, sono le nostre radici, la nostra forza.
    I burgher mi hanno conquistato al primo sguardo...e sono anche gluten free :-) da provare assolutamente. Un abbraccio amica mia <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, seguirò ad occhi chiusi il tuo prezioso consiglio <3

      Elimina
  7. Che meraviglia, questa si che è un'ottima alternativa al burger di carne! Particolare e dal sapore delicato! Evvia i nonni e tutto quello di buono ci hanno trasmesso ed insegnato, facciamoli sentire sempre importanti per questo, specie quando il tempo passa.
    Un abbraccio carissima, scusami per le mie interminabili assenze!

    Benedetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Benedetta e grazie x la visita <3

      Elimina
  8. Deliziosi questi burger, da copiare. E' una grande fortuna avere le nonne, perchè ci trasmettono tutto il loro sapere e la loro esperienza di vita. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiola...hai dimenticato di dire che fanno sembrare il mondo un posto migliore <3

      Elimina
  9. che bei momenti hai descritto e sicuramente questi burger saranno una delizia!

    RispondiElimina
  10. Deliziosi e deliziose voi, piccoli gesti che racchiudono una vita intera!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvietta, mi fa piacere sentirtelo dire...

      Elimina
  11. bontà e bellezza questi burger :-) così come il racconto!
    Ma pensa.. io li ho in programma per domani... :-) bacioni, buonanotte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..sono già passata a leggerti e mi sono emozionata..
      Conoscerti di persona è stata un'esperienza indimenticabile <3

      Elimina
  12. Che spettacolo di nonna! E che presentazione allegra per questi burger così particolari.

    RispondiElimina
  13. purtroppo io sono cresciuta senza nonne, erano morte da tempo prima che nascessi....Originali questi burger, buon we cara, un bacione !

    RispondiElimina
  14. Carissima Consuelo io conservo tantissimi e indelebili ricordi legati alla figura di mia nonna che,come sai,e' venuta a mancare lo scorso anno.Mi ha trasmesso e insegnato tantissimo (compreso la sua enorme passione per la cucina)e non posso che esserle grata..per tante e tante cose...sono felice che anche tu hai un bellissimo rapporto con la tua,sono sicura che per te e' una persona speciale come lo e' stata (e lo e' e lo sarà sempre) la mia:))).
    I tuoi burger sono buonissimi:mi piace molto la qualità di fagioli che hai utilizzato:io li adopero per il.minestrone ma la prossima volta voglio utilizzarli per preparare questa originale e invitante ricetta che mi piace e ispira tantissimo:)).
    Grazie mille per la condivisione:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosy x avermi regalato queste emozioni <3

      Elimina
  15. Ho gli stessi ricordi con la mia nonna, non solo per i fagioli, ma anche per i fagiolini: perdevamo ore intere! :)

    RispondiElimina
  16. Ciao cara,
    Che bello essere di nuovo qui. Mi sono presa una lunga vacanza ...Proprio lontano da tutto e ora sono pronta a ripartire...
    Mi piace immaginarti con la tua nonnina a sgranare i fagioli freschi...e poi i burger che buoni che saranno stati <3

    RispondiElimina
  17. dei miei 28 anni, di ciò che sono diventata, di ciò che so fare e di ciò di cui non ho paura, lo devo in gran parte alla mia nonna materna. La cosa più brutta è non poterla vivere giorno dopo giorno a causa della mia lontananza da casa. Che tristezza.
    E il vedere che gli anni passano fa solo tanta paura.
    Io a differenza tua con lei ho sempre sgranato i ceci verdi ed i pisellini, era pazzesca quando pur di non farmi capire che mi stava osservando, intraprendeva discorsi assurdi mentre io sgranavo e mangiavo, invece di mettere il tutto in un piatto.
    Eheheheh le nonne.. In ogni caso, io li faccio spessissimo i burger di legumi, ma mai di fagioli (che poi mi hai aperto un mondo nel raccontare che sono piselli in verità) ahahah :D
    devono esser buonissimi!
    Ciaooo, alla prossima... XOXO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nonne sono uniche..arricchiscono la vita e la rendono migliore :-)
      Teneri anche i tuoi ricordi <3
      Grazie Federica e se provi questi burger fammi avere il tuo parere post assaggio ^_^

      Elimina
  18. Dolcissimo post....purtroppo io i nonni materni li ho persi che ero troppo piccola per ricordare e mi rendo conto che sono figure fondamentali per la crescita, spero tanto che Pietro possa godere di questa opportunità per tanto, tanto tempo ancora!!!
    Naturalmente segno questi gustosi burger che sono assolutamente da provare!!!
    Baci e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei davvero dolcissima Lauretta, grazie e buon we anche a voi <3

      Elimina
  19. intanto invidia pura per i fagioli dell'orto, invidio sempre chi ha un orto, a milano è impensabile e poi che meraviglia questi momenti fra voi che ti porterai nel cuore per sempre, momenti unici!

    RispondiElimina
  20. Li faccio spesso di lenticchie, ma di fagioli non li ho mai provati!
    Fabrizia - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  21. Interessante la storia dei fagioli/piselli...
    Il risultato è strepitoso, da provare!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
  22. Momenti bellissimi da custodire nel cuore.
    Mi piacciono i burger di fagioli, poi con questo legume prezioso sono ancora più buoni.

    RispondiElimina
  23. Che fortuna avere ancora la nonna... Hai saputo creare un piatto da chef, perfetto anche per una mamma dalla vita complicata come la mia. Grazie :)

    RispondiElimina
  24. Che tenerezza quest'immagine di te e di tua nonna intente a sgranare baccelli :) Ultimamente mangio spesso burger vegetali, questi hanno un aspetto divino, mi ricorderò della tua fantastica ricetta ;)

    RispondiElimina
  25. Un ottima alternativa anche ricca di sapore

    RispondiElimina
  26. Che bello, quando ho letto il tuo post mi è venuta la pelle d'oca ripensando alle mie nonne che non ci sono più. Questi sono momenti indimenticabili. Sai che non sapevo che i fagioli con l'occhio fossero dei ceci? a me piacciono molto perchè sono belli sodi e con un leggero sapore affumicato. Che cul* averli nell'orto, pensare che ua non si trovano facilmente e se li trovi (secchi) li paghi come un rene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà sono dei piselli :-P Mio zio è riuscito a metterli nell'orto solo quest'anno e non potevo non approfittarne ^_*
      Grazie Ele e a presto <3

      Elimina