lunedì 25 agosto 2014

Clafoutis salato ai pomodorini e una gita nell'orto!

Dopo la versione dolce, non poteva che seguire una mia interpretazione salata. Ma questa volta la sua storia ha un cuore che batte di amore...


Più di una volta vi ho annoiati con la mia fissazione di utilizzare in cucina i prodotti dell'orto, o meglio a km 0, di sicura provenienza e senza medicinali. Ecco, oggi vorrei proprio rendervi partecipi di questa realtà che vivo da quando sono nata e che ha condizionato spesso il mio modo di vivere, nutrirmi e vedere l'economia domestica.
Mio zio è in vacanza ed ha chiesto a mio padre di potergli curare orto e animali nel periodo della sua assenza. Stamani mi sono offerta volontaria per aiutarlo in queste "faccende contadine". La cosa che più mi ha riempito il cuore è stato di essere riusciti a coinvolgere anche i miei anziani nonni a questa scampagnata. Dovete sapere che da qualche anno (a causa delle loro precarie condizioni di salute) non riuscivano più a trovare l'occasione per riempirsi nuovamente gli occhi di tutto questo verde curato negli anni con tanto amore e dedizione. L'entusiasmo che mi hanno trasmesso nel raccontarmi aneddoti legati alla terra, a quel determinato albero da frutta piuttosto che ad un altro, è stato indescrivibile!
E mentre io e mia nonna raccoglievamo i pomodori, le melanzane e i fagiolini, mio padre si occupava delle galline. Poi tutti insieme siamo andati a fare merenda sotto il grande fico (che se qualcuno si ricorda l'anno scorso ho odiato profondamente), con focaccia e i frutti raccolti direttamente dalla pianta..che esperienza meravigliosa!
Ovviamente non siamo tornati a casa a mani vuote. Abbiamo scorte di verdura per almeno una settimana, uova fresche appena deposte e frutta matura e succosa..cosa pretendere di meglio?!

Ingredienti x una piccola pirofila 29x 15x h.5 cm:


Pomodorini ciliegia q.b.
1 uovo
110 g di farina di tipo 1
40 g di parmigiano grattugiato
130 g di acqua
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 cucchiaino di sale fino marino
2 cucchiaini di zucchero semolato
Origano secco q.b.
Peperoncino macinato q.b. (facoltativo)



Preriscaldare il forno a 200°C.

Lavare accuratamente i pomodorini ed inciderli su un lato. Ungere leggermente la teglia e sistemarceli in un unico strato. Miscelare il sale con lo zucchero e le spezie dosate a piacere. Spolverare i pomodorini con 2 prese di questo mix aromatico. A parte setacciare la farina e miscelarla al parmigiano. Aggiungere l'uovo, l'acqua e l'olio. Mescolare energicamente con una frusta fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea. Aggiustare di sapore utilizzando il mix di sale aromatico avanzato. Versare la pastella sullo strato di pomodori e livellarne la superficie. Infornare nel ripiano baso del forno e cuocere per 40-45 minuti. Aprire quindi lo sportello del forno, alzare la temperatura al massimo e terminare la cottura per altri 15 minuti, facendo in questo modo evaporare tutta l'acqua di vegetazione dei pomodori. Sfornare e far completamente raffreddare prima di servire. 
Una volta raffreddata si può conservare in frigorifero fino a 3 giorni senza perdere il suo originale aroma. Servire sempre a temperatura ambiente.

Piacevole gustato come piatto unico, decorato con qualche foglia fresca di basilico o abbinato a verdure fresche e grigliate.
Cotto in piccole cocotte costituisce un'ottima idea da proporre come aperitivo o antipasto.
Non lasciatevi ingannare dal suo ricco sapore, l'apporto calorico di ogni porzione è irrisorio! Oltre la salute anche la linea ringrazia!

60 commenti:

  1. Beata te che hai ancora genitori e nonni e che bello sentirsi raccontare le loro storie! E anche beata te che puoi godere i frutti del tuo orticello (però che fatica tenerlo in ordine, vero?). Buono il tuo clafoutis salato, quasi quasi te lo copio! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea, riconosco di essere quasi una privilegiata su tutto..questo clafoutis però non lasciartelo sfuggire..vedrai che ti conquisterà ^_^

      Elimina
  2. Beh una meravigliosa ricetta e un racconto altrettanto splendido... so cosa fa nascere nel cuore una condivisione simile. E tienila stretta, strettissima.. ripetila, finchè puoi. A me manca da morire... Un abbraccione tvb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, seguirò senza dubbi il tuo consiglio..queste cose scaldano il cuore come nessun'altra al mondo ^_^

      Elimina
  3. CHE BELLO FARE SCAMPAGNATE IN CAMPAGNA A RESPIRARE ARIA PURA E RACCOGLIERE TANTE DELIZIE!!!CHISSA' CHE GIORNATA FANTASTICA!!!E' UNA MERAVIGLIA IL TUO PIATTO, TANTO QUANTO QUELLO DOLCE, DA PROVARE, VISTO CHE IL MIO ORTO ABBONDA DI POMODORI!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  4. Che bello poter girare per l'orto e scegliere le verdure più mature per la propria cucina! Questa ricetta è favolosa!! ma sai che ho le fisse in tavola!! perciò proverò a rifarla alla "mia" maniera...ti farò sapere! Baci! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari, chi + di te può capire il valore di questo valore aggiunto ^_*
      Sono certa che anche la tua versione sarà da sballo ^_^

      Elimina
  5. Che belle immagini di famiglia cibo e condivisione, leggere questo post mi ha fatto tanto piacere.Buona la claufotis!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, sono felice di essere riuscita a trasmetterti queste emozioni ^_^

      Elimina
  6. Che spettacolo queste foto e questo clafoutis salato, troppo brava!!!

    RispondiElimina
  7. Oh quanto mi piace passeggiare nell'orto!!! E raccogliere frutta e verdura dal sapore unico...
    Emozionante deve essere stato accompagnare in quel luogo così caro i tuoi nonni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'emozione davvero indescrivibile, te lo garantisco ^_^
      Grazie Silvia <3

      Elimina
  8. Un gran bel bottino ti sei portata a casa, ho un piccolo orto anch'io, quindi capisco benissimo la soddisfazione di portare in tavola prodotti coltivati personalmente... è una bella fortuna :))
    Ottimo il tuo clafoutis ai pomodori... brava Consu!!!
    Bacioni, buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il valore di questi prodotti è inestimabile...nascono dall'amore e dalla pazienza, quindi non se può che far tesoro ^_^
      Grazie Ely e buona giornata <3

      Elimina
  9. Bellissima la tua versione salata! E avere un orticello è una gran bella soddisfazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Letizia, felice che ti sia piaciuta anche questa versione ^_^

      Elimina
  10. Splendido il tuo clafoutis!! Bravissima e complimenti per l'orto, quando ci dona i suoi frutti è meraviglioso!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che darti ragione..grazie Cinzia <3

      Elimina
  11. Che emozione, so cosa si prova a trascorrere tempo coi nonni, io ho ancora, fortunatamente le due nonne ed è così bello portarle con se in qualche piccolo giretto! Mi fanno una tenerezza! Che dire del raccolto? Stupendo e deliziosi questi pomodorini, devo provarli! Buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu hai una fortuna inestimabile tra le mani...approfittane + che puoi ^_^
      Grazie Chiara e a presto <3

      Elimina
  12. Cara Consuelo, io ho sempre avuto una grandissima considerazione per la frutta e la verdura coltivati in modo naturale senza medicine...purtroppo non sempre ho la possibilità di reperirla, ma quando ciò accade spesso sotto
    forma di regalo, ne sono felicissima:)) grazie per il meraviglioso post che ci hai
    regalato condividendo con noi un momento unico, prezioso e speciale come la passeggiata nell'orto in compagnia dei propri nonni:)) sai che anche mia nonna
    (ora novantaquattrenne) aveva in passato un orto in cui coltivava soprattutto
    alberi da frutta...da bambina mi portava spesso..ora come puoi immaginare è da molti anni che ha abbandonato tutto...
    avere nonni che si dedicano ancora a questa bellissima attività è una fortuna:
    poter consumare prodotti genuini è un qualcosa di impagabile cui dò tantissimo valore...
    ti faccio inoltre i miei migliori complimenti per questo piatto meraviglioso che
    hai preparato: mi piace tantissimo, è di sicuro troppo ma troppo buono, sano e mi sta venendo l'acquolina solo a guardare le foto che rendono tantissimo:)))
    un bacione e grazie per la ricetta:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue parole mi scaldano il cuore..hai percepito l'essenza del mio racconto e mi fa piacere essere riuscita a trasmettermi tutte le mie emozioni in modo così sensoriale. Grazie Rosy <3

      Elimina
  13. Tu non sai QUANTO ti indivio! Invidia buona, si intende. Come mi mancano le mie verdure e la mia frutta a km 0, presa dal mio contadino di fiducia. I formaggi fatti in casa ... qua non si trovano queste cose. Le verdure sono belle ma insapori, sembrano finte. A parte il fatto che non c'è scelta, poche variabili. Perfino l'insalata manca! I pomodori poi non ti dico che schifo! Complimenti ai tuoi nonni, ancora in gamba, cerca di goderteli fin che puoi, Bello anche il clafountis, ricetta molto interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso immaginare Terry...le verdure e la frutta a km 0 hanno un valore e soprattutto un sapore insostituibile. Potresti provare a farti un piccolo orticello?! Potrebbe essere una soluzione plausibile, giusto???
      Grazie x la visita e a presto <3
      ps: non prendere troppo sole ^_*

      Elimina
    2. Si si, l'anno prossimo è già in programma, un bel orticello sul mio terrazzino ;) Qua è dura non prendere troppo sole.

      Elimina
    3. Dai Terry, io faccio il tifo x te :-D

      Elimina
  14. Come sono d'accordo con te mia cara....anche io come te uso le verdurine belle fresche dell'orto e ti giuro io che sono cresciuta in campagna tra mucche ,polli ,maialini,frutteti e barbabietole non sai quanto condivido le tue parole...l'ALTRO GIORNO SENTIVO DI QUINTALI DI POMODORI IMPORTATI .NON E' POSSIBILE!!!!!!!!!!E NOI QUI BUTTIAMO VIA I POMODORI!!!!comunque che bello vedere che hai ancora i nonni ,i genitori anche questa e' una grande ricchezza che a me manca tremendamente ...complimenti tesori per la tua preziosa ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono contro gli sprechi di ogni genere, figuriamoci quando si parla di alimenti!!!!! Lasciamo perdere :-( e pensiamo che meno male ci sono ancora persone che danno valore alla terra e ai suoi prodotti ^_^
      Grazie di cuore Cinzia <3

      Elimina
  15. è come se fossi ritornata indietro nel tempo, è così difficile ormai trovare un orto coltivato in modo così naturale, biologico!!! Anche io ieri sono stata dai miei e ho fatto un carico di questi prodotti e non vedo l'ora di gustarmeli. Ottima la tua ricetta e il fatto che sia leggera, con poche calorie, la rende ancora più interessante!!! Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, è una vera fortuna e poi il sapore è tutta un'altra cosa da quelli che si trovano nella grande distribuzione! Fanne tesoro!
      Grazie cara e non vedo l'ora di vedere come impiegherai il tuo nuovo bottino ^_*

      Elimina
  16. Sai che proprio ieri avevo in testa di fare il clafutis salato con i pomodorini (caramellati, però)??????? Delizia delle delizie, come quel bottino senza prezzo ^_^
    Grande zietta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...ci leggiamo nel pensiero??? Questo non può farmi che piacere..quindi aspetto anche la tua versione con curiosità ^_*
      Grazie Erica <3

      Elimina
  17. Che fortuna immensa poter godere dei frutti della terra raccolti direttamente con le proprie mani! La mia mamma ha un orticello e quindi conosco bene la sensazione di cui parli, e la differenza di sapore rispetto alla verdura acquistata al supermercato.
    Non vado matta per il clafoutis dolce, ma la tua versione salata con i pomodorini mi ispira parecchio.
    A presto
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia x aver condiviso la tu esperienza, capisco perfettamente le tue parole e le tue emozioni.
      Dai una chance a questa versione salata..potresti ricrederti ^_*

      Elimina
  18. Che meraviglia, io che vivo in città soffro molto l'assenza di verde e di un orto, ho letto con tenerezza il tuo post pensando alla bellezza di un momento così, con i nonni, in mezzo al verde, con i frutti della terra, una merenda speciale, grazie per avermi regalato questo momento!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x averlo voluto rivivere con me <3

      Elimina
  19. Ciao ziettaaaa!!! eccomi tornata dalle ferie e sono subito passata a trovarti, ho letto della tua fantastica esperienza della dimostrazione, complimenti cara. Che bello andare in campagna e poter godere dei frutti che ci regala la terra in compagnia delle persone amate e che meraviglia la tua ricetta di oggi, da provare. Un abbraccio grande <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Vero :-D Grazie della visita e a prestissimo <3<3<3<3

      Elimina
  20. amica mia...capisco bene la gioia che provi a passare la mattina nell'orto,a me capita molto spesso e devo dire che da quando sto anche dietro i fornelli è diventato un piacere ancora più grande partire con borse e borsine da riempire con i frutti della terra!!
    il contest è scaduto ed ora non ci resta che attendere il vincitore!!
    baci baci
    ps:entro sera prometto che ti scrivo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, comprendo benissimo le emozioni di cui parli...fai tesoro di questa preziosa fortuna che hai, purtroppo non è da tutti ^_^
      ps: contest chiuso...ti faccio sapere al più presto!

      Elimina
  21. Che bella giornata hai trascorso con i tuoi nonni , e che bella provvista ti sei portata a casa !!! Chissà quante prelibatezze preparerai e la cosa più bella è che saranno tutte cose genuine e sicuramente buonissime !
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, rimani sintonizzata e ne vedrai delle belle ^_*

      Elimina
  22. Adoro quando ci parli di te, della tua famiglia, dei tuoi cari. Ed adoro le tue proposte sempre invitantissime, zietta!
    Baci grandissimi!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MariG, mi fa molto piacere sapere che pensi questo <3

      Elimina
  23. Che bello avere una famiglia tanto unita, e che meraviglioso piatto ci hai creato anche oggi!

    RispondiElimina
  24. Comprendo il tuo entusiasmo Consu, effettivamente raccogliere le primizie nel proprio orticello ha il suo perchè!!
    Stamattina anche io ho fatto un bel raccolto di pomodori e non sarebbe affatto male usarne una parte per replicare il tuo fantastico clafoutis!!
    Un mega bacio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova Carmen e vedrai che non te ne pentirai ^_^
      Grazie e buona serata <3

      Elimina
  25. Come ti capisco! Per me tornare col cestino pieno non ha prezzo!
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere trovarti d'accordo :-D

      Elimina
  26. Ciao Consuelo sono alla ricerca di ricette proprio x consumare diversamente i vari pomodori raccolti dall'orto di mio padre, mia mamma ha già fatto la conserva in varie fasi ;)!!! Questa tua preparazione mi sembra ottima e da provare!!! Abbiamo anche noi un albero di fichi (piantato grazie alla spinta del mio nonnino caro) e anche con i suoi frutti, dobbiamo trovare varie alternative...anche sei io li mangerei tutti così, ma non è il caso :)))!!! Ciao ciao Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa e bentrovata!
      Sono felice di poterti essere d'aiuto e vedrai che anche x i fichi ho in mente grandi cose...rimani sintonizzata :-D
      A presto!

      Elimina
  27. Che bello!!!! Mi ricorda un po' gli orti delle nonne soprattutto dell'orto e della collinetta piena di ulivi e viti in Abruzzo! Cosa darei per avere un'orto! Complimenti per il tuo clafoutis!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco Annalisa, sono quelle realtà che difficilmente si dimenticano...
      Grazie x aver gradito questo piatto, provalo e ti conquisterà anche il suo sapore ^_*

      Elimina
  28. Ciao Consuelo, è una vita che non passo a trovarti e per rifarmi del tempo perso mi sto riempiendo gli occhi di ricette favolose e racconti bellissimi. Questa ricetta in particolare mi ha attirata perché ho dei fantastici pomodorini gialli che volevo utilizzare per una preparazione un po' di diversa e che clafoutis sia!
    Buon lunedì. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benritrovata Deb ^_^
      Grazie della visita, sono certa che questa ricetta non ti deluderà :-D
      Fammi sapere e a presto <3

      Elimina
  29. che meravigliosa esperienza Consuelo, sono stata rapita dal tuo racconto, goditi i tuoi nonni, fonte inesauribile di saggezza, la mia manca da 2 anni e mi manca ancora tantissimo.....adocchiata questa clafoutis...ne resto rapita nuovamente....ottima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Vale, i nonni sono un tesoro inestimabile..mai sottovalutarlo ^_^
      Grazie x la visita e a presto <3

      Elimina