lunedì 20 novembre 2017

Saccottini sfogliati al cioccolato con lievito madre

Non siamo tipi da colazione al bar. A noi piace sederci a tavola, magari prendersi il lusso di farlo ancora in pigiama, mettere sul fuoco la moka, scaldare il latte e tostare il pane per poi spalmarlo con un generoso velo di confettura fatta in casa. Questa è la colazione a casa mia, anche se poi si corre tutto il giorno, quel momento del risveglio è sacro! Anche quando dovevo essere in ufficio alle 8,00 è sempre stato così, piuttosto mi mettevo la sveglia prestissimo ma al rito lento della colazione in casa non ho mai rinunciato.
Poi capitano quelle rare occasioni che, vuoi perchè sei appena uscito da farti le analisi del sangue e ti mangeresti pure l'infermiera, vuoi perchè è l'alba e sei costretto a percorrere km in autostrada, ecco che entri in un bar.
Il profumo ammetto che è dannatamente ammaliante e quella vetrina ricca di ogni prelibatezza friabile e dorata, è come il canto della sirena per i pescatori. A quel punto cedi, anzi ti concedi un lusso diverso, quello della "trasgressione". Per me consiste in cappuccino e cornetto vuoto, rare volte alla marmellata. Per mio marito è latte macchiato e saccottino al cioccolato. 
In un momento di voglia sfrenata di sperimentare, ecco che mi è tornato in mente il suo viso appagato dopo il primo morso al suo dolcetto del desiderio, ho messo le mani in pasta e mi sono studiata il modo di replicare in casa.


Ho cercato in rete una ricetta che prevedesse l'uso del lievito madre ed una moderata quantità di burro per la sfogliatura ma è stata un'impresa ardua ed impossibile. Alla fine ho fatto di testa mia e devo dire che il risultato ha superato le aspettative!!! Mi sono cimentata per la prima volta nella sfoglia lievitata (...quella vera, intendo!) e al momento dell'assaggio non potevo credere di essere stata capace di replicare alla perfezione quel saccottino al cioccolato da bar che mio marito tanto adora!
Lui lo ha addentato ed è rimasto in silenzio per un minuto intero con gli occhi chiusi...alla fine mi ha riempita di complimenti come non mai! Una vera soddisfazione che non posso far altro che condividere anche con tutti voi lettori golosi!


Ingredienti x22 pezzi:

500 g di farina 1 macinata a pietra
250 g di acqua
150 g di lievito madre attivo*
50 g di zucchero semolato
50 g di burro tedesco a t.a.
10 g di sale fino marino
250 g di burro tedesco a t.a. per la sfogliatura
200 g di cioccolato fondente al 50% per il ripieno
1 tuorlo + 2 cucchiai di latte per la spennellatura

*Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria ma si otterranno ottimi risultati anche lavorando in un capiente mixer o a mano.

Spezzettare il lievito nella ciotola della planetaria e versare l'acqua. Utilizzando il gancio a foglia, sciogliere bene. Unire lo zucchero e 3 cucchiai di farina. Appena si otterrà una pastella omogenea, sostituire il gancio con quello ad uncino e unire tutta la farina. Portare ad incordatura. A questo punto incorporare il burro, poco per volta fino a farlo perfettamente assorbire dall'impasto senza perdere mai la corda. Per ultimo aggiungere il sale. Fermare la macchina e far riposare per 15 minuti. Rovesciare sul piano di lavoro, lavorare brevemente e dare la forma di una palla. Adagiarla in una ciotola e sigillare con pellicola trasparente. Trasferire in frigorifero per 12 ore (una notte).
Ridurre il cioccolato a listarelle e trasferire in freezer.
Nel frattempo stendere il burro in una sfoglia rettangolare, stendendolo tra due fogli di carta da forno e aiutandosi con un mattarello. Chiudere nella carta da forno e trasferire anch'esso in frigo.
Stendere l'impasto in un rettangolo e adagiare al centro la lamina di burro (foto1). Chiudere le due estremità facendole combaciare e sigillare con la pressione delle dita (foto2). Stendere con il mattarello e praticare una serie di pieghe a tre (foto3). 
Sigillare in pellicola e trasferire in frigorifero per 30 minuti. Ripetere altre 2 volte le pieghe, facendo attenzione di praticare le pieghe alternate in orizzontale e verticale. Dopo ogni piega è obbligatorio il riposo in frigorifero di almeno 20 minuti.
Dopo il terzo riposo stendere il panetto in un rettangolo 40cmx40 cm. Dividere in 22 parti uguali (8cmx10cm) (foto4).
Adagiare sul lato più corto del rettangolo una listarella di cioccolato (foto5), fare una piega e adagiare il secondo pezzo (foto6), quindi arrotolare e sigillare la chiusura ponendola sul fondo.
Adagiare su 2 teglie rivestite di carta da forno, avendo l'accortezza di distanziare i saccottini in quanto raddoppieranno di volume (foto7).
Sigillare le teglie con pellicola e far lievitare al caldo (nel forno spento con la luce accesa ho impiegato 2 ore). 
Preriscaldare il forno a 200°C. Nel frattempo sbattere il tuorlo nel latte e spennellare i saccottini (foto8).
Cuocere una teglia per volta nel ripiano centrale per 20-25 minuti o fino a doratura (foto9).



Valutare sempre i tempi e le temperature in base al proprio forno.
Sfornare e far intiepidire.


Cercare di resistere alla tentazione di addentarlo da caldo...potreste compromettervi le papille gustative! Lo dico per esperienza personale!


Si conservano per diversi giorni in un barattolo ermetico. Consiglio di scaldare prima di gustare per sprigionare nuovamente la loro originale fragranza.


Possono essere congelati avvolti in stagnola o in sacchetti da freezer. Consumare entro 3 mesi.

Colgo l'occasione per ricordarvi di non perdere l'occasione di partecipare al contest 
"The mystery basket" ospitato dal mio blog.
Venite a curiosare gli ingredienti, vi aspetto numerosi!!!

51 commenti:

  1. Impeccabili e invitanti! Sei bravissima cara Consuelo 😘😘

    RispondiElimina
  2. Altro che saccottini al cioccolato al bar! Sono stata in silenzio per un minuto contemplando le foto... Complimenti!!! Ottimo inizio settimana!

    RispondiElimina
  3. anche noi, ma io al tuo bar da zia consu mi siederei tutte le mattine! :D meraviglia!!!!!

    RispondiElimina
  4. Wow... Sono senza parole, meraviglia!

    RispondiElimina
  5. Belli e molto invitanti, domani arrivo da te per colazione . Un abbraccio, buona settimana , Daniela.

    RispondiElimina
  6. No vabbè questo non me lo dovevi fare. Non puoi farmi vedere una golosità del genere ora che il dottore mi ha messo a dieta strettissima per problemi al fegato. Sono qui che sto rosicando che non ti dico....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo...allora questi proprio non sono adatti ma se vuoi ho appena sfornato delle fette biscottate integrali da sballo e sanissime ^_* ti aspetto x la colazione di domani ^_^

      Elimina
    2. Siiii aspetto di vedere la ricetta delle fette biscottate

      Elimina
  7. Apro google + e visione celestiale,sono corsa subito,bravissima e grazie,sono perfetti

    RispondiElimina
  8. Consu ma come devo fare con te!!!
    Voglio essere tuo marito! u_u Troppo fortunato quell'ometto lì! :D
    Ecco, l'ho detto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..basterebbe essere vicine di casa! Rischieresti di ingrassare però :-P

      Elimina
    2. Questo blog è talmente "sano" e "salutista" e completamente in linea con la mia alimentazione, che uno sgarro una volta ogni tanto non potrebbe che essere cosa gradita! :DDD

      Elimina
    3. In effetti, se si segue sempre un'alimentazione equilibrata, lo sgarro ci sta alla grande ^_*

      Elimina
  9. e ci credo che ti ha riempita di complimenti! sono bellissimi questi saccottini e l'interno è sfogliato alla perfezione... brava, hai sfornato delle piccole delizie che non hanno niente da invidiare a quelle nelle vetrine delle pasticcerie! un abbraccio :)

    RispondiElimina
  10. che bontà! sono uno dei dolci che adoro ma quelli che trovo al bar mi sembrano sempre troppo unticci quindi normalmente vado per il croissant vuoto..
    non vedo l'ora di provarli con il mio lievito madre!

    RispondiElimina
  11. O mamma mia cosa sono questi saccottini.......e ci credo che ti abbia riempito di complimenti :)
    Sono perfetti e stra golosi!!!!!
    Bravissima.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  12. Sei sempre fantastica, una miniera di idee!

    RispondiElimina
  13. Io non ho parole! Resto estasiata davanti a questi saccottini tanto sono perfetti. Altro che bar, a me questi stuzzicano le papille molto ma molto di più! Sei una maga dei lievitati!

    RispondiElimina
  14. Consu, domani mattina ci trovi tutte sotto casa per la colazione... Complimenti i tuoi saccottini sono fatti a regola d'arte. Un abbraccio, Sabrina

    RispondiElimina
  15. Il miglior modo di iniziare la giornata. Kiss
    Nuovo post “Un’avventura fuori dal tempo con “I Leggendari – Le Porte Di Avalon” ora su http://www.littlefairyfashion.com

    RispondiElimina
  16. Lo sai che è ora di colazione vero? Non mi puoi far vedere queste delizie, non è giusto!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  17. Questi saccottini farebbero la felicità anche del mio, di marito! Bravissima, devi aver lavorato sodo per farli perché immagino non siano proprio semplicissimi, ma il risultato è strepitoso!! (Anche io mi giocherei le papille gustative per assagiarli ancora caldi...).
    Complimenti consu, un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..noi ce la intendiamo in quanto ad assaggi audaci :-P
      Grazie tesoro, mi fa molto piacere che tu abbia apprezzato il mio lavoro <3

      Elimina
  18. Thay look divine. Your blog is the most delicious blog ever. Thanks again. xoxo Cris
    http://photosbycris.blogspot.com.au/2017/11/in-love-with-zaful.html

    RispondiElimina
  19. Hai fatto un bellissimo post Consuelo complimenti, peccato non poter assaggiare questi saccottini hanno un aspetto molto invitante. Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. L'ultimo saccottino al cioccolato me lo sono mangiato a New York in una pasticceria francese: da svenimento, soprattutto dopo una serie di schifezze americane, che non ne potevo più di vederle! Bravissima baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso immaginare! Felice di averti riportata in vacanza con il pensiero <3

      Elimina
  21. Ecco, sei mitica! Ma sai che anche io amo la colazione a casa: preferisco svegliarmi prima e fare la colazione a casa tranquilla piuttosto che farla fuori. Fantastici i tuoi saccottini sfogliati ^-^ E miseriaccia mi ero ripromessa di leggere il tuo contest e poi mi è sfuggito. Vediamo se riesco...

    RispondiElimina
  22. che favola poter iniziare la giornata così !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, in effetti è un ottimo incentivo x svegliarsi appena suona la sveglia ^_*

      Elimina
  23. Buonissimi! Brava, sei stata proprio brava. Anche io li faccio ogni tanto ed è sempre una soddisfazione. Questa è una cosa che condividiamo: la colazione al mattino deve essere fatta con calma e possibilmente, con dolci home-made. Se poi sono dei golosi saccottini al cioccolato ...

    RispondiElimina
  24. Oddio che spettacolo!!!!!! E con una farina di tipo 1!!!! Mangio con gli occhi, Consu. Non ci riuscirò mai, io....ma solo per la scelta di ingredienti non proprio affini al burro :D
    Sei meravigliosa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica, ogni tanto il burro non fa male, basta saperlo scegliere ^_*

      Elimina