mercoledì 15 novembre 2017

Cracker ai cereali con lievito madre

Qualche mattina fa, mentre ero fuori per le infinite commissioni per la nonna, ecco che il mio stomaco inizia a brontolare prepotentemente. Colpa della colazione frettolosa e del freddo appena arrivato che mi apre lo stomaco come una voragine  o delle troppe ore ormai trascorse dalla stessa, mi convinco ad entrare in un rinomato panificio del mio paese per concedermi un piccolo sgarro alla regola. In mente avevo un bel pezzo di focaccia, di quella scrocchiarella che vedo sempre dalla vetrina ma entrando mi sono lasciata ammaliare dalle ceste in bella vista. Pani di ogni forma, con ingredienti dai più variegati tra cereali, integrali, semole e semi...una gioia per gli occhi e per l'olfatto! L'indecisione mi ha attanagliata e quella scelta che mi era ben chiara in mente, in un istante si è messa in dubbio...almeno fino a che il mio sguardo non è caduto su una piccola cesta con dei crackers ai cereali. Sono uscita tutta soddisfatta con 5 pezzi in un cartoccio (..alla "modica" cifra di €1,50..) che hanno messo a tacere la mia fame e la mia gola.
Potete immaginare che da lì ad idearne una mia versione casalinga, sia stato un passo breve ed infatti oggi mi sono levata la voglia e la soddisfazione di sfornarne una bella scorta da portare sempre con me per i momenti "più critici"! 


Ingredienti x2 teglie:

400 g di semola integrale Senatore Cappelli*
150 g di lievito madre attivo**
200 g di acqua
30 g di semi misti (lino, sesamo, girasole)
20 g di olio e.v.o.
6 g di sale integrale

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria ma si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano o in un capiente mixer.

Sciogliere il lievito nell'acqua. Aggiungere la farina miscelata ai semi e iniziare ad impastare a bassa velocità. Appena inizia ad assorbirsi il liquido, unire a filo l'olio e appena si incorda incorporare il sale.
Rovesciare sul piano di lavoro e impastare brevemente. Dare la forma di una palla e adagiarla in una ciotola sigillandola con pellicola trasparente. Far lievitare al caldo per 2 ore.
Stendere poco impasto per volta con la macchinetta per la pasta allo spessore n.1. Tagliare i crackers e bucherellare la superficie con i lembi di una forchetta.
Adagiare su teglie rivestite di carta da forno e cuocere in forno statico preriscaldato a 250°C per 15-20 minuti (o fino a doratura) avendo cura di invertire le teglie a metà cottura.
Valutare tempi e temperature in base al proprio forno.  
Sfornare e far raffreddare completamente su una gratella.


Si conservano a lungo in un barattolo di vetro ermetico o di latta.


Ottimi da tenere in borsa e sgranocchiare come spezzafame o come base per gustose salse da aperitivo. Perfetti anche da consumare al posto del pane.


40 g corrispondono ad una porzione a persona per uno spuntino sano e gustoso.

56 commenti:

  1. E' da un po' che non faccio i cracker. Non li ho mai provati con la farina di semola. Avrei aperta una confezione di farina di grano saraceno, tu hai mai provato a farci i cracker?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vengono buonissimi e credo che anche l'assorbimento di liquidi sia molto simile ^_^ aspetto la tuo versione gluten free ^_*

      Elimina
  2. Ahaha ahaah golosa come una bambina. Buonissimi Consu, d’ora in poi avrai la borsa più grande per i viveri da viaggio 😆
    Buona giornata, Lore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...ho già provveduto ad acquistarne una nuova..ogni scusa è buona x fare shopping :-P

      Elimina
  3. Grazie Consu carissima! E qualche cracker ti è avanzato per caso per questa amica bistrattata dalla rete che ha bisogno di essere consolata? Un bacio grandissimo ;)

    RispondiElimina
  4. Forse questi tuoi crackers non li farò mai, ma nulla toglie che potrei andare a cercarli in qualche panificio ben rifornito; sono veramente sfiziosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..se vuoi te ne spedisco una fornitura ^_^ fanno bene anche all'umore ^_*

      Elimina
  5. Evviva la fame che fa prendere le decisioni giuste, questi crackers sono molto appetitosi, li sgrnocchierei volentieri. Un abbraccio Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sere ^_^ quando la gola chiama, bisogna sempre rispondere :-P

      Elimina
  6. Io non credo riuscirei a smettere davanti a quel cestino ... me lo immagino già sulla gambe davanti ad un avvincente film 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...vale la pena correre il rischio ^_^

      Elimina
  7. Ottimo risultato, direi, ideali a metà mattinata in ufficio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele ^_^ sono proprio sani e perfetti x uno spezzafame ^_^

      Elimina
  8. Che buoni! Io credo che avrei grossi problemi a smettere di sgranocchiare! Secondo te potrebbero riuscire bene anche con l'esubero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo ^_^ in archivio ho molte ricette di crackers con esubero ^_*

      Elimina
  9. Troppo invitanti, da copiare presto per essere usati in tanti modi sia a casa che fuori, da soli o in "buona compagnia".....sempre bravissima coi lievitati!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lauretta ^_^ ogni occasione è quella giusta x sgranocchiarne un paio :-)

      Elimina
  10. è da un po' che non li faccio più quasi per auto protezione, ogni volta era (rischio) indigestione! ma sono so fino a quando riuscirò a resistere alla tentazione! un bacione, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...ottima strategia :-P io ho dovuto cedere all'esigenza..di acquistare crackers fuori non se ne parla davvero ^_*

      Elimina
  11. Sono bellissimi...ne hai fatti un po' per me?! Sono certa che i tuoi sono mille volte più buoni di quelli della panetteria, un abbraccio Consu, davvero bravissima!

    RispondiElimina
  12. Io mi mangerei tutto il cestino e pure le briciole :-))
    Bravissima!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah....sei troppo forte :-P
      Grazie Dani, sempre molto gentile <3

      Elimina
  13. Con la pasta madre tutto prende un sapore speciale... e tu lo rendi ancora più speciale. bravissima sono bellissimi questi craker....! A presto LA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie LA :-) sono felice che ti siano piaciuti ^_^

      Elimina
  14. Non credo proprio che riuscirei a prenderne solo uno e sgranocchiarlo mentre corro via....credo che mi troveresti bella comoda seduta davanti a quel cestino a gustarmeli uno dopo l'altro mentre aspetto che tu me lo porti via ^_^ ^_^

    RispondiElimina
  15. Il problema è che poi me li mangerei tutti . Deliziosi davvero. Un abbraccio cara consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...diciamo che è un po' l'effetto collaterale :-P ma ne vale la pena e poi quelli che compri fuori non sai mai che c'è dentro! Qui solo ingredienti sani e tanto amore ^_*

      Elimina
  16. Sono irresistibili , sengo subito la ricetta . Un abbraccio, buona giornata , Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela :-) aspetto il tuo parere post assaggio ^_^

      Elimina
  17. Non ho idea di come fossero quelli del panificio, ma questi devo essere squisiti!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  18. sfiziosissimi voglio assolutamente provarli!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice :-) sono certa che ti conquisteranno ^_^

      Elimina
  19. Sono perfetti, Consu. Un velo di formaggio cremoso, uno strato di confettura...pura estasi!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnammy, mi hai fatto venire l'acquolina :-P

      Elimina
  20. Potrei mangiarne a quintali!!!! ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...se ti consola, anch'io devo resistere alla tentazione ^_*

      Elimina
  21. una bella idea da copiare, grazie !

    RispondiElimina
  22. E che soddisfazione danno poi? Io adoro i semini sai? :-D Secondo te va bene anche dell'esubero di pasta madre? Grazie mille Consu. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Mile :-) l'esubero è ottimo in queste preparazioni ^_^

      Elimina
  23. Ciao �� il lievito madre va bene anche quello secco del supermermercato o quello di birra? In che dosi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non hai il lievito madre, evita quello secco e usa il lievito di birra fresco :-) con queste dosi bastano 10g :-)

      Elimina
    2. Scusa, mi piacciono tantissimo le tue ricette ma non capisco una cosa: io non riesco ad usare il lievito madre e perciò uso il lievito di birra fresco, utilizzandone molto poco e facendo lievitazioni lunghe. Il mio problema è: come sostituisco il quantitativo, in senso di peso, del lievito madre? cioè al posto di 150 g di lievito madre rinfrescato cosa metto nell'impasto?
      Grazie e buona serata carla

      Elimina
    3. Puoi sostituirlo semplicemente con 100g di farina e 50g di acqua :-)

      Elimina
    4. Grazie! Finalmente ho capito! non vedo l'ora di provare questa ricetta.
      Buona serata

      Elimina
    5. Grazie a te, aspetto il tuo parere post assaggio ^_^

      Elimina