giovedì 17 novembre 2016

Zuppa del riciclo con fagioli dall'occhio


Quante volte nella vita mi sono detta di credere di più in me stessa, nelle mie capacità e potenzialità, di "volare alto" (...e non rasosuolo per paura della caduta), ma non è così semplice.
Non sono mai stata la "cocca" della mamma, della maestra, del capo di turno...come si dice dalle mie parti "ho ricevuto più bastonate che carota!". In poche parole mi sono sempre trovata ad affrontare situazioni difficili, dove nessuno mi ha mai gratificata e, con queste premesse, non posso pretendere che, una volta presa in mano (finalmente) la mia vita, le cose cambino da un giorno all'altro.
Bisogna lavorare ed impegnarsi il doppio di ogni altro essere umano che ha avuto una vita normo-felice. Ma sia chiaro, io non mollo e continuo ad allenarmi per quando spiccherò il volo e sorvolerò quelle persone che non hanno mai creduto in me, che mi hanno sempre denigrato facendomi sentire una caccola...e, magari, lascerò anche un "ricordino" su quelle belle testoline...


Nonostante la forza di volontà che ci metto e le energie impiegate per puntare su me stessa, ci sono periodi che mi sento stanca di lottare e vorrei buttare i remi in barca, lasciandomi andare alla deriva..ma proprio nel momento che sto per mollare tutto, ecco che trovo la mia ancora di salvezza...la mia famiglia.


Basta prendersi del tempo per stare insieme che tutto ritrova il suo posto e la positività torna a brillare nel mio cuore. Spesso mi chiedo cosa sarebbe di me senza quall'amore incondizionato...intendo anche quello a 4 zampe! 


Durante la nostra mini vacanza per il ponte di Ognissanti in Garfagnana, oltre a scattare una miride di foto, amoreggiare con i membri della mia famiglia e respirare una frizzante aria autunnale, mi sono anche coccolata con uno dei miei comfort food preferiti, la zuppa!
La zuppa a casa mia non è mai la stessa, ma è un modo di sfruttare i resti di verdura che stazionano in frigo. Di solito la faccio proprio il giorno prima di andare a fare spesa per liberarmi degli avanzi!
Prima di partire, infatti, avevo preparato un "laveggio" (termine che usa sempre la mia nonna quando fa il minestrone!) di zuppa con tutto quello reperito tra frigo e freezer (..e ammetto che era davvero poco!) ed è venuto fuori un piatto da sogno! L'ho trasportato con la borsa frigo per poi riscaldarlo semplicemente per pranzo. E' bastata una bella fetta di pane raffermo sul fondo di vecchie ciotole rinvenute nella casina di montagna e un filo di "olio buono" per atterrare in paradiso!



Ingredienti x4 porzioni:

120 g di fagioli dall'occhio*
Foglie esterne e gambi di 2 grossi finocchi
3 fette di zucca a pasta soda
2 tazze di piselli surgelati
10 cm di porro
10 funghi pioppini (anche congelati)

4 fette di pane raffermo (possibilmente integrale a lievitazione naturale)
4 cucchiaini di olio e.v.o. a crudo 

*I miei erano quelli freschi sgranati quest'estate con la mia nonna e poi congelati. Se usate quelli secchi dimezzate le dosi (in questo caso ne bastano 60-80g).

Per prima cosa cuocere i fagioli. Se freschi basta ammollarli 2 ore in acqua fredda e poi cuocerli per circa 15 minuti (poi termineranno la cottura nella zuppa), se secchi seguire le indicazioni riportate sulla confezione.
Lavare bene gli scarti del finocchio, quindi tritarli grossolanamente. Pulire i funghi da eventuale terra e tritare anch'essi. Tagliare a rondelle il porro e pulire la zucca, poi ridurla a dadini.
Raccogliere tutte le verdure in una capiente pentola, aggiungere i piselli ancora surgelati e versare 4-5 bicchieri di acqua. Mettere il coperchio e cuocere per 15 minuti a fiamma bassa. Unire i fagioli, altra acqua se necessario, e proseguire la cottura dolce per altri 20 minuti.
Porre il pane raffermo sul fondo dei piatti e versare la zuppa caldissima. Completare con un filo d'olio a crudo.



Questa zuppa è ottima preparata in anticipo e conservata in frigorifero (fino a 4 giorni) o in congelatore (fino a 2 mesi). Basterà riscaldarla prima di servire.

Il set di questa ricetta è stato gentilmente fornito dalla natura e dai suoi splendidi colori autunnali!

60 commenti:

  1. Tesoro arriva sempre il momento della riscossa quella in cui finalmente ti toglierai i sassolini dalle scarpe:-)deve solo credere di più in te stessa e avere la forza di reagire sempre e con una bella famiglia come la tua di sicuro avrai sempre chi ti sosterrà e ti amerà!!!
    Le zuppe le adoro soprattutto in questo periodo e poi più coccola di una zuppa cosa c'è!!??
    Un grande abbraccio,
    Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Imma x le tue parole, proverò a seguire il tuo consiglio ^_^

      Elimina
  2. Che zuppa calda e 'coccolosa', si può dire coccolosa? Non saprei ma è la prima parola che mi è venuta in mente vedendo questa meravigliosa zuppa.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che "coccolosa" è la parola che meglio rende l'idea ^_*

      Elimina
  3. E meno male che è del riciclo!!!!! mi piace un sacco.. la zucca è ottima anche nelle zuppe.. Un bacione.. e W l'amore per i pelosi!!! :-* smack

    RispondiElimina
  4. E cosa c'è di meglio di un piatto di zuppa di queste, sono una coccola per il palato e riscaldano il cuore, con questo tempo abbastanza freddo. In ciò che riguarda quel che hai scritto, non dimenticare, che chi semina con lacrime, raccoglie con canti di gioia e sicuramente tu ne avrai da raccogliere, basta dare il suo tempo al tempo. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo di questo detto..mi rincuora e spero presto di riuscire a vedere un po' di luce x ritrovare quell'ottimismo che ultimamente mi ha un po' abbandonata..

      Elimina
  5. La famiglia è il bene più grande, anche la pelosetta è un bene ^_^
    Il set per questa zuppa coccolosa è emozionante, come solo la Natura sa essere.
    Per fortuna che avevi solo "avanzi" :))
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Come mi ritrovo in queste tue parole Consuelo, il mio più grande rimpianto è di non aver continuato ad esercitare come avvocato perchè non ho creduto abbastanza in me al punto da convincermi che in una piazza grande come Roma avrei potuto emergere fra tanti con le mie sole forze. Oggi sto bene ma penso anche che c'è sempre tempo per riprendere i sogni nel cassetto e provarci..chissà: crederci sempre mollare mai! per cui credici! Buonissima questa minestra scalda il cuore come l'abbraccio della famiglia ed io mi unisco a quell'abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena x aver aperto il tuo cuore e condiviso con me la tua esperienza...io voglio credere in me stessa fino in fondo, fino allo stremo delle forze, ma è davvero faticoso!

      Elimina
  7. Adoro queste zuppe che sanno di casa e di calore. Che belle foto.

    RispondiElimina
  8. Tutto ciò che riusciamo a improvvisare anche con poche cose ma con l'obiettivo di non buttare via nulla, è fantastico. Sono ormai certa che questa sia una prerogativa di noi donne! Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi..anch'io la penso come te ^_^ e poi vuoi mettere la soddisfazione??
      Grazie della visita e felice we <3

      Elimina
  9. Che ti devo dire Consu? Le tue parole le avrei potute scrivere io ... e non è detto che non le abbia scritte in passato. Ci sono persone che trovano i tappeti su cui camminare e altre (vedi noi) che fanno una gran fatica e non basta ancora!! Alla facciaccia loro a noi chi ci ammazza? Consoliamoci con questa zuppa vah, che me la mangerei proprio volentieri. Adoro le zuppe! Tanti baci e forza, non mollare!

    RispondiElimina
  10. Carissima Consuelo penso che sei una persona molto in gamba che dovrebbe credere di più in se stessa in quanto molto valida:)).
    E penso che la cosa importante è essere soddisfatti della propria vita e delle proprie scelte senza avere rimpianti di alcun tipo;).
    Ti faccio i miei migliori complimenti per questa deliziosa zuppa che hai realizzato in modo magistrale con abbinamenti a mio giudizio azzeccatissimi;).
    Bravissima come sempre:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, crescendo forse riuscirò ad essere più forte e ottimista. In questo periodo mi sento un po' "scarica" e questo non aiuta a pensare positivo..

      Elimina
  11. Stupenda questa zuppa, brava!!! Anche io non sono mai stata la cocca di nessuno, la vita è sempre stata dura per me, ma la mia grande vittoria è la famiglia: unica forza e bene infinito. Non a tutti poi si può piacere....l'importante è sapere di dare sempre il massimo!!! sei una bella e dolce persona e, certamente farai grandi cose..questo è quello che ti auguro di cuore! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri, sei davvero dolcissima e le tue parole mi hanno scaldato il cuore <3

      Elimina
  12. Anche la mia vita è stata cosi Consu, per fortuna che ho la mia autostima e autoironia che mi porta a non avere affatto bisogno di complimenti.
    La famiglia è importante, tientela stretta e non dare mai nulla per scontato.
    Che buoni i fagioli dell'occhio!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Natascia, vorrei avere il tuo carattere ma la mia sensibilità mi impedisce di creare quello scudo difensivo e spesso mi ferisco...forse crescendo questa situazione migliorerà..io voglio continuare a crederci!

      Elimina
  13. bella idea! :)
    la famiglia è la roccia della vita
    http://cronachediunawannabefashion.blogspot.it/

    RispondiElimina
  14. Ci sono momenti nei quali solo i nostri cari sanno darti conforto e carica. E anche quei batuffoli pelosi sanno bene come farci sentire importanti e amati.
    La zuppa immagino che sia stata un regalo apprezzato da tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria, se in questo periodo non avessi la mia famiglia, mi sentirei persa..

      Elimina
  15. ti capisco eccome....Un buon piatto di minestra come questo può aiutare almeno per un po' a rimettersi in pace col mondo !

    RispondiElimina
  16. Noooooooooooooooo Mai non mollare mai
    Se non ce la fai
    Tieni duro e aspetta quel momento prima o poi
    Fincha vita avrai
    Non mollare mai..... SOLO GRANDE STIMA PER DONNE COME TE... mi prendo una bella ciotola di zuppa perche' ho tanto freddo!!!bacii
    Manda avanti il cuore che domani vincerai

    RispondiElimina
  17. Tesoro queste parole sono come uno specchio per me. Ciò che è fondamentale, e che non dobbiamo mai dimenticare, è di non permettere a niente e nessuno di eclissare la nostra bellissima forza. Mi complimento per questa deliziosa zuppa e ti abbraccio forte <3

    RispondiElimina
  18. Quando sei in crisi tu pensa che devi proprio mollare la cacchina sulla testa di alcune persone. E' d'obbligo :-) conosco bene quanto faccia male il "non ce la farai mai" ma ho anche avuto la fortuna di godere del piacere di poter dire "visto come non ce la potevo fare?". Quindi vai e fai il culo a tutti :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele, queste sono proprio le parole di cui ho bisogno!!

      Elimina
  19. UFFA!!! ...e non dico altro...
    Per la ricetta: che buona che deve essere (la mia intolleranza ai fagioli mi fa solo sognare certe preparazioni!!!)
    per le foto: che voglia di una scampagnata sui colli finchè ci sono ancora questi colori|!!!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  20. Cara Consu, non disperare, che i più disperati sono quelli che passano ( anzi perdono ) il tempo a criticare gli altri. La ruota girerà e i tuoi sacrifici e soprattutto la tua invidiabile forza di volontà ti faranno arrivare dove vuoi, credici sempre !!!!
    Le foto di quella profumatissima zuppa sono una meraviglia. Buon we cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa, non voglio lasciarmi abbattere, voglio lottare ma ci sono periodi che sono davvero stanca emotivamente e più vulnerabile. Parlarmi e buttare tutto fuori mi aiuta a metabolizzare meglio..

      Elimina
  21. Tu guarda e passa dolce Consu, alla gente piace parlare e sparlare... A me invece piace la tua zuppa e voglio replicarla presto sulla mia tavola!
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

    RispondiElimina
  22. ma se sei bravissima in tutto !!!! mah !!!!meglio che mi prendo un po' di zuppa e mi riscaldo un po' !!!ti abbraccio fortissimo!!!!

    RispondiElimina
  23. Che meravigliosa zuppa, un riciclo fantastico e una presentazione nel mezzo della natura che ne esalta le proprietà!!!
    Cara Consu, i momenti no ci sono sempre.....ma quando si può contare sull'amore incondizionato di chi ci sta a cuore, la forza e l'energia per superare tutto e tutti non manca mai!!!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che essere in sintonia con il tuo pensiero..la mia famiglia è la mia forza!
      Grazie Lauretta e felice we <3

      Elimina
  24. anche per me non è mai stato nulla facile
    questa zuppa è deliziosa e il tuo cucciolo un amore!
    buon venerdì, un bacione
    <<< tr3ndygirl fashion blog >>>

    RispondiElimina
  25. deliziosa come te questa zuppa!!!!ti abbraccio forte tesoro mio e grazie per le tue splendide parole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x la visita e in bocca al lupo x tutto ^_*

      Elimina
  26. ....come hai ragione....e come ti capisco, io mi trovo in una situazione simile e non posso che apprezzare ogni tua singola parola amica mia!
    Amo le zuppe e questa tua è superlativa...peccato che in casa mia debba sempre passare tutto, perché non hanno un buon rapporto coi pezzi ahimè!!!
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..anche mio marito non ama i "pezzi" di verdura ma secondo me sono proprio quelli a rendere speciali le zuppe :-P
      Grazie di cuore Simo e in bocca al lupo anche a te <3

      Elimina
  27. Non mollare mai Consu e la famiglia sarà sempre la tua ancora di salvezza!
    Che delizia questa zuppa, voglio provarla subito!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
  28. A me questa zuppa sta simpatica già dal nome, in quel contesto e in quei piatti poi è a dir poco perfetta.
    Buona settimana Consu,
    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa davvero piacere averti conquistata :-)

      Elimina
  29. Tu sei strepitosa. Punto. Stai facendo e fai grandi cose.
    Ti abbraccio fortissimo e affondo virtualmente il cucchiaio in questa superba zuppa.
    MG

    RispondiElimina