martedì 15 novembre 2016

Bagels con lievito madre

So accettare le sfide?? Se sono in ambito culinario difficilmente mi tiro indietro! Mio marito mi mette spesso alla prova (...e da quando ha iniziato a vedere i programmi di cucina che si trovano ormai su ogni canale, è diventato anche più critico ed esigente!), l'ha fatto con il pandoro, con la colomba al cioccolato, con svariati gusti di gelato, la pasta ripiena, le lasagne..insomma punta sempre a piatti leggeri! Comunque, se al primo tentativo non l'ho soddisfatto, la mia testardaggine c'è riuscita al secondo (...o al terzo!) ma non ne sono mai uscita perdente!
Ma se te lo chiede una tua amica?! L'ansia-da-prestazione sale alle stelle! 
Sara, reduce da un viaggio, mi ha espresso il desiderio di riassaporare i bagels, convinta che io li avessi già fatti più e più volte..mentre la sottoscritta ha sempre rinviato, come bloccata da qualcosa. Quel "qualcosa" era l'utilizzo di burro e uova nell'impasto che ho sempre letto nella lista ingredienti di questi simpatici panini col buco. Poi, per non declinare la sua richiesta, mi sono messa all'opera per ideare la ricetta perfetta e trovare quell'immancabile equilibrio tra gusto e salute..direi che ci sono riuscita (...e pure al primo colpo!) ed ho sfornato 8 leggerissimi e golosissimi bagels.


...per chi non lo sapesse...
Il bagel è un pane molto popolare in America del nord, ma ha le sue origini in Europa. Si narra che queste ciambelle di pane furono fatte per la prima volta nel 1683 da un panettiere ebreo di Vienna in onore al re di Polonia, come ringraziamento per aver salvato la popolazione austriaca dall’invasione turca. Poiché il re era un appassionato cavaliere, il panettiere diede al pane la forma di una staffa ("beugel" in austriaco). Quando, nel 1800, migliaia di ebrei europei emigrarono nell'America del Nord, portarono con loro questa specialità. Fu a New York, intorno al 1910, che l’industria dei bagels si sviluppò particolarmente. Trecento panettieri fondarono un’associazione chiamata: “Bagel bachery Local 388”. Tutti i bagels venivano fatti a mano e, solo negli anni '60, fu introdotta la meccanizzazione della produzione attraverso una speciale macchina che donava all'impasto la caratteristica forma rotonda. Fu allora che i panettieri di New York e del New Jersey iniziarono ad espandersi in altri stati dove iniziarono a produrre anche bagels confezionati (e soprattutto congelati) per la distribuzione nei supermercati.
La particolarità dei bagels sta nella loro forma ad anello e nel metodo di cottura (viene bollito in acqua prima di essere cotto in forno) che conferisce una struttura morbida, leggermente gommosa all’interno e dalla crosta lucida
I bagels sono spesso presenti nelle colazioni dei newyorkesi, semplicemente farciti con formaggio spalmabile ma, possono essere gustati anche come un normale panino, risultando più leggero e con meno mollica grazie al buco centrale!

Ricetta liberamente ispirata da lei

Ingredienti x8 bagels:
impasto
400 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
220 g di acqua naturale a t.a.
170 g di lievito madre attivo*
20 g di olio e.v.o.
10 g di zucchero di canna 
10 g di sale fino marino
bollitura
2 litri di acqua
2 cucchiai di sale grosso marino
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio di malto d'orzo in polvere
finitura
Semi di girasole q.b.
Semi di lino q.b.
Semi di sesamo q.b.

*Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria con il gancio ad uncino. Si otterranno ottimi risultati anche impastando a mano.

Sciogliere il lievito madre nell'acqua e zucchero. Unire tutta la farina e portare ad incordatura. Far assorbire prima il sale e poi l'olio a filo. 
Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro, impastare brevemente e formare una palla. Farla riposare con la ciotola a campana o pellicola trasparente per 30 minuti.
Dividere in 8 pezzature uguali (circa 105g) e formare delle palline rotolandole sul piano. 
Coprire con un panno umido e far riposare per 20 minuti. Schiacciare al centro ogni pallina con indice e pollice fino a bucarle. Allargare gli anelli ottenuti e adagiarli su un tagliere spolverato di farina. 
Coprire con pellicola e un canovaccio, quindi farli lievitare fino al raddoppio (circa 3 ore).
Mettere a bollire l'acqua e scioglierci dentro il sale, il malto e l'amido aiutandosi con una frusta per non formare grumi. 
Nel frattempo preriscaldare il forno in funzione statica a 220°C. Stendere una vecchia tovaglia pulita sul piano di lavoro e spolverare con i semi.
Bollire due bagels per volta per circa 1 minuto, scolare con il mestolo forato e adagiare sui semi. Proseguire in questo modo fino a terminare i pezzi.
Rivestire una teglia con carta da forno e adagiarci i bagels ponendo la parte dei semi rivolta verso l'alto.



Infornare nel ripiano più basso e cuocere per 20 minuti. poi spostare la teglia nel ripiano intermedio e proseguire la cottura per latri 10 minuti o fino a doratura.


Sfornare e far raffreddare su una gratella.


Una volta freddi si possono congelare (fino a 3 mesi) o conservare in frigorifero (fino a 10 giorni).
Il modo migliore per degustarli è aprirli a metà orizzontalmente e tostarli leggermente, farcirli a piacere e gustarli caldi. In questo modo si otterrà la fragranza originale, come appena sfornato!


Io non ho potuto resistere nel provarli con varie degustazioni..dalla confettura di cipolle di PURE STAGIONI..


..al più classico con avocado e salmone selvaggio (io cotto al vapore invece che affumicato)..


..in entrambi i casi non mi ha deluso ed il resto è stato confezionato per la mia amica che ha gradito tantissimo!
Ora non vi resta che provarli anche a voi!

Con questa ricetta partecipo a Panissimo di Novembre

62 commenti:

  1. Zietta ! Ma che belli ! Ti sono venuti perfetti e senza utilizzare il burro sono ancora più gustosi ! Bravissima !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Veronica, mi fa molto piacere che tu abbia gradito <3

      Elimina
  2. Una considerazione che non vuol essere una critica ma in grande punto di domanda: ma .. il post di tua ispirazione ci sono 10 g di lievito madre su 4/5 etti di farina 😳??? E fa lievitare pochissimo 🤐😳 cioè .. o io ho letto male o si è sbagliata a scrivere, mi par molto strano che tu possa trarre ispirazione da una ricetta non corretta.. mah!
    E comunque veniamo a noi ... tu testarda? Dici davvero? Ma vaaaaaaaà 😂 Io dono certa che se ti mettessi in testa di scavare un tunnel nel monte bianco Con un cucchiaino, lo faresti. 👏👏👏 bravissima Consu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fonte fa prima una biga a lunga maturazione con pochissimo lievito madre..io ho fatto l'impasto diretto e forse è questa la sostanziale differenza..avevo necessità di sfornare tutto in giornata ^_*
      Grazie della visita Simo e a presto <3

      Elimina
  3. Ti sono venuti molto bene ma credo un po' diversi dagli originali ... Io uso una ricetta classica e li adoro. Tu testarda? Ma va? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi..te ne sei accorta anche tu del mio temperamento??

      Elimina
  4. Te lo devo dire che io vorrei tanto usare il lievito madre, ma non ho proprio la pazienza di curarlo! Così lo ammetto,mi arrendo alle avance del cugino brutto,il lievito di birra! Chissà, forse un giorno...la tua versione è diversa da quella che conosco io, però è bello sperimentare! E poi che te lo dico a fare...questo è pane per i tuoi denti! È proprio il detto giusto! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti garantisco che il lievito madre ti regalerà tantissime soddisfazioni ed meno impegnativo di quello che sembra..grazie Silvia <3<3<3

      Elimina
  5. I tuoi bagel sono assolutamente fantastici. Bravissima Consu. Poi l'avocado ultimamente lo metto proprio dappertutto.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...anch'io lo mangerei sempre ma devo tener a bada anche un po' l'apporto calorico della giornata :-P
      Grazie Natascia e a presto <3

      Elimina
  6. Ti sono venuti benissimo Consuelo. Brava!
    Felice serata.

    RispondiElimina
  7. Bravissima!!! Ti sono venuti benissimo e bellissimi, usare la testardaggine per arrivare al meglio è un pregio molto invidiabile!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laretta, diciamo che è un arma a doppio taglio...

      Elimina
  8. Bravissima...fantastica nei lievitati, questi sono bellissimi e particolari!!!Un bACIO!

    RispondiElimina
  9. una ricetta molto originale e sfiziosissima, brava !

    RispondiElimina
  10. Adoro i bagels, ti sono venuti benissimo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. no ma wow!! A furia di farti mettere alla prova stai diventando un portento! Sono secoli che mi dico che devo provare a farli perchè voglio assaggiarli, se mai dovessi decidermi vado a colpo sicuro con la tua ricetta. Beata al tua amica che li ha provatiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tania ^_^ mi fa davvero piacere essere riuscita a conquistarti :-)

      Elimina
  12. Sono bellissimi poi un giorno mi spieghi meglio questo lievito madre che non mi viene... Grande
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, se guardi nella sezione "lievito madre" in homepage, troverai tutte le indicazioni necessarie ^_* se poi hai ulteriori domande, non esitare a contattarmi!

      Elimina
  13. Belli e buoni... Come mai no burro e uova? Neanche se genuini e di montagna?
    Un abbraccio, Lore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..la mia ricetta non li prevede, quindi perchè eccedere in grassi e calorie?? quelli li puoi sempre mettere dentro alla farcia :-P

      Elimina
  14. cara consu, anch'io mi sono cimentata con i bagel tempo fa e so per esperienza quanto sia difficile sfornarne di perfetti come questi tuoi perciò... super complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. Come si dice in queste occasioni: Chapeau!!! Complimenti e bacioni :)

    RispondiElimina
  16. Ma che brava!!!!! sono venuti a dir poco perfetti..e sono buonissimi!!! prima o poi li faccio anche io! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...aspetto con entusiasmo la tua versione ^_^

      Elimina
  17. Ma quanto sono belli e devono essere molto appetitosi, bravissima come sempre. Un bacione

    RispondiElimina
  18. bellissimi, una vita che voglio farli, prima o poi mi ci metto, e tutti quei semini, belli, buoni, croccantini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lilli, sono certa che questi panini ti conquisteranno all'istante ^_^

      Elimina
  19. Ottima idea, nella versione light saranno deliziosi!
    Complimenti, a presto

    RispondiElimina
  20. Quanto mi garbano i bagels! E i tuoi sono perfetti e molto invitanti, belli soffici e profumati. Un bacio

    RispondiElimina
  21. Eheh che bella sfida :-D ma tu sei stata straordinaria e sei riuscita perfettamente a realizzare dei bagels super sani <3 amica mia, ormai non ti ferma più nessuno, bravissimaaa. Un abbraccio Leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, sapevo che avresti gradito la mia rivisitazione :-)

      Elimina
  22. Tu testarda? Davvero???!!!
    Questi bagels li sgranocchierei immediatamente!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
  23. Non ho mai assaggiato i bagels ma vedendo le foto dei tuoi,troppo invitanti e perfetti mi è venuta un'acquolina incredibile incredibile e tanta voglia di assaggiare i tuoi con tutte le variazioni che hai apportato per avere un risultato eccellente;)bravissima come sempre Consuelo:)).
    Un bacione e i miei migliori complimenti:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, non sai come vorrei accontentarti!

      Elimina
  24. Sono da un secolo nella mia lista dei lievitati da fare, che belli che sono!!
    Brava Consu!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..anch'io li avevo nella lista da tantissimo tempo, mi serviva la spinta giusta! Provali e non te ne pentirai!

      Elimina
  25. Lo spirito di amicizia a volte è da stimolo per superare paure e ritrosie, il risultato è stato eccellente perchè sono bellissimi. Brava ad aver usato il lievito madre ;-) un abbraccio

    RispondiElimina
  26. hanno un aspetto davvero invitante
    buon giovedì, un bacione
    <<< tr3ndygirl fashion blog >>>

    RispondiElimina
  27. Ti sono venuti benissimo Consu! Molto molto belli e buoni.
    Ciaoooo

    RispondiElimina
  28. Ottima ricetta! Be' che dire, bravissima hai utilizzato anche il lievito madre! Mi piacciono molto anche le foto. Un abbraccio. Silvia

    RispondiElimina
  29. Ne parlavo giusto con mia figlia ieri...è da tanto che non li prepariamo! Meravigliosi mi hai fatto venire voglia di rifarli, ora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere :-) speditemene un po' anche a me :-P

      Elimina