Cicoria ripassata. Roma. Castelli Romani.

Cicoria ripassata alla romana.
Per chi mi segue sui social (Fb IG) avrà visto dove sono stata in vacanza questi ultimi 5 giorni. Abbiamo scelto di trascorrere le nostre ferie "vicino" casa, visitando una della tante bellezze italiane. 
La zona dei Castelli Romani è un'area di origine vulcanica così suddivisa:
-area tuscolana (ColonnaFrascatiGrottaferrata, Monte Porzio Catone, Monte Compatri, Rocca di Papa, Rocca Priora) facente perno su Frascati
-area appia o albana (Albano Laziale, Ariccia e Castel Gandolfo) facente perno su Albano Laziale
-area lanuvina (Lanuvio, Genzano di Roma, Nemi) facente perno nominalmente su Lanuvio ma effettivamente su Genzano di Roma. 
-Velletri e Lariano, che potremmo chiamare area artemisia, sono un'area a sé stante, così come Marino, che rappresenta l'anello di raccordo tra area tuscolana e albana.
Abbiamo cercato di visitare un po' tutta l'area ma con la lentezza di cui avevamo bisogno e ritornando per un paio di volte sul lungolago per passeggiare e per pranzare giovando di una vista mozzafiato.
I borghi sono ben tenuti e suggestivi. Non siamo riusciti a visitare nessun interno (...il piccolo non ne ha voluto sapere di starsene chiuso in qualche castello umido ed ha preferito rimanere a godere del soleggiato ottobre) ma anche solo passeggiare nelle zone pedonali è stato molto piacevole.
Cosa assaggiare
-pane di Genzano. Un pane di grande formato, a lunga lievitazione e cotto a legna. L'interno è molto alveolato e leggero mentre l'esterno è croccante e di colore scuro (dato dal cruscello che viene utilizzato per la formatura). Viene servito spesso nel cestino del pane nei ristoranti ed è facile da trovare in ogni panificio di Roma e provincia.
-pinsa romana*. Una sorta di pizza alla pala, cotta a legna e a lunga lievitazione. Si trovano con farce ricche, bianche o rosse. Io l'ho provata con acciughe e fiori di zucca...e che ve lo dico a fa'??
-cacio e pepe**. La cultura gastronomica romana non è tra le più leggere e "vegetariane". Ho mangiato quasi tutta la settimana "contorni" perchè carne &Co non sono esattamente nelle mie corde (...anche se sono stata "costretta" ad assaggiare la porchetta di Ariccia!). Anche i primi piatti sono "troppo" per il mio palato fatta eccezione per la famosa cacio e pepe a cui cedo in tentazione ogni volta che ci troviamo in queste zone.
-cicoria ripassata. Una vera scoperta (infatti avrete notato che sarà protagonista del post di oggi). E' stata presente in ogni mio pasto e forse è stata la cosa più "sana" che ho mangiato in questi giorni di vacanza (...l'incontro con la bilancia è stato traumatico..ma sorvoliamo!!!)
Indirizzi utili
Osteria da Paolo alla Capannina-Via Spiaggia del Lago8-Castel Gandolfo 3471845461
Un ambiente molto spartano e rustico ma con un personale simpatico e gentile come pochi in zona.
Cucina tipica casereccia, specialità alla brace, porchetta di Ariccia e paninoteca. Prezzi €
*Agriturismo Monte Due Torri- Via Monte Giove77-Genzano 069363276
Luogo dove abbiamo pernottato. Molto più valido il ristorante, aperto al pubblico. Qui abbiamo mangiato la miglior pinsa di sempre! Prezzi €€
**A casa di Nino-Via Imbastari21-Genzano 069363425
Un ristorantino che ci è piaciuto tantissimo. Cucina della tradizione rivisitata in chiave moderna ad arte! Qui ho mangiato tonarelli freschi cacio e pepe con peperoni cruschi, piatto divino! Prezzi €€
Visto il bel tempo e la vicinanza alla capitale, abbiamo approfittato per dedicare un intero giorno alla visita del centro storico di Roma. Per me è stata la terza volta ma l'ho vissuta come fosse la prima, con grande emozione!
Ingredienti x2 persone:
1 mazzo di cicoria fresca
1 cucchiaio di olio evo
1 peperoncino fresco
1 aglio intero
Sale grosso q.b.

Lavare la cicoria ed eliminare le coste più coriacee (io ho preferito lasciare la foglia intera). Sbollentare per 8 minuti (solo 3 se scegliete di cucinare solo le foglie più tenere) in abbondante acqua salata. Nel frattempo in un'ampia padella antiaderente soffriggere l'aglio e il peperoncino diviso a metà. Versarci la cicoria con un paio di mestoli di acqua di cottura. Rosolare bene con il coperchio.
Servire subito o ottima anche scaldata il giorno dopo.
Una volta fredda, si conserva in frigorifero fino a 3 giorni.
Perfetta per accompagnare piatti alla brace o formaggi. Perfetta per i ripieni di torte rustiche.

Commenti

  1. Che bellissima vacanzetta, in posti ameni e suggestivi che amo molto. Avete fatto bene a fare tutto con calma, godendovi l'aria ancora calda di ottobre e l ottimo cibo. Certo non propriamente leggero...ma la cicoria sì ed è uno dei miei amori della cucina romana!! Un bacione grande😘❤

    RispondiElimina
  2. Sei venuta a casa mia e non mi hai fatto sapere nulla? avrei avuto piacere di prendere un te insieme e conoscere Vasco. Io sono romana e vado pazza per la cicoria ripassata. Pensa che di ritorno dal viaggio che ho fatto a Cuba mia madre mi ha chiesto cosa volessi che mi preparasse e io ho chiesto proprio la cicoria! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Adoro tutta la zona dei Castelli Romani.. e poi.. la mia Roma!!!!! Avete fatto proprio bene.. baci e buon lunedì :-*

    RispondiElimina
  4. Non ci sono mai stata. Davvero non mi aspettavo che fosse una zona così bella.

    RispondiElimina
  5. Buonissima la cicorietta ripassata!
    In mezzo a due fette di pane poi... 😋😋😋
    Consu, mi hai fatto venir fame!!! 😂😂😂

    RispondiElimina
  6. Che luoghi meravigliosi, e che fame mi è venuta a leggere il tuo post, ho scoperto da poco la cicoria ripassata e la faccio spesso, io che sono golosa i aggiungo anche qualche filetto di acciughe, baci grandi!

    RispondiElimina
  7. Bellissima Roma, incantevole e suggestiva la zona dei Castelli Romani.
    La cicoria ripassata in questa stagione è di casa :) quanto è buonaaaa!!
    Un bacione grande!

    RispondiElimina
  8. Adoro la Cicoria.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  9. Complimenti per le splendide fotografie.

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia, la adoro la cicoria così ( ed io non è che le ami alla follia le cicorie, uhm....) comunque mi hai fatto sognare con queste immagini...tanti anni fa andai a Frascati e me ne innamorai! Un bacione cara e buon inizio di settimana :)

    RispondiElimina
  11. I piatti semplici sono sempre quelli che preferisco ^_^
    Che bel post e belle anche le foto!
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. Che bella vacanza !
    Bellissime foto 😄 .

    RispondiElimina
  13. adesso che vivo all'estero questi posti mi mancano moolto sai? sono unici davvero! La cicoria in padella la conosco e la apprezzo molto (mio marito soprattutto!!!) un bacino a voi!

    RispondiElimina
  14. Ciao Consu, una bellissima vacanza in posti che conosco bene e adoro. E la nostra Roma così maltrattata e così bella, sempre e comunque! Questo piattino di cicoria è fresco e saporito la cucino spesso anche io. Un bacio grande a tutti e tre, a presto :)

    RispondiElimina
  15. a casa non amano molto la cicoria invece io la stra adoro!!! queste foto poi son davvero bellissime!!!!

    https://nettaredimiele.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. Buonissima la cicoria ripassata! Quando passo dalle parti di Roma non me la faccio mai mancare.
    Bellissime le tue foto :-)

    RispondiElimina
  17. Goduriosa, io l'ho conosciuta solo dopo essermi trasferita, come l'usanza di ripassare in padella la verdura lessa, cosa mai vista da me ma qui è d'obbligo. Proprio oggi ho visto che nel campo di casa comincia a far capolino, mi tocca approfittare, il trasloco e dietro l'angolo e lì non avremo il giardino!!
    Un grande abbraccio e tanti bacini a Vasco! Per un po' siamo stati più viciniiii.

    RispondiElimina
  18. Ah che meraviglia mi fai trovare oggi!! Sono luoghi che ho visitato in passato e ti restano nel cuore. Come dimenticarli? Roma poi è una delle città più belle al mondo e abbiamo la fortuna di averla noi. Ci torno sempre appena posso. La cicoria ripassata la faccio spesso, anche se me la mangio da sola perchè a mio marito non piace. Ma vabbè faccio questo sacrificio. Complimenti per la vittoria al Palagiaccio e un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Conosco bene quei posti, un'oasi di pace e serenità. la cicorria ripassata. l'adoro. ed è da tanto che non la preparo! Tocca rimediare. Un bacio

    RispondiElimina
  20. Irresistibile cucina romana! Un post preziosissimo, Consu. Da tutti i punti di vista.
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
  21. Buonissima la cicoria!!!
    Il sole ha accompagnato i tuoi giorni di vacanza rendendoli ancor più piacevoli, posti che ho visitato anch'io e ricordo molto piavevolmente!!!
    Baci

    RispondiElimina
  22. Che vista su quel lago e... Roma è sempre magica!
    P.S. adoro la cicoria!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  23. Che bello post Consu and I love the recipe and yours photos!!!

    RispondiElimina
  24. Sai che la zona dei castelli romani dovremmo proprio scoprirla? Ci hai dato una bellissima idea e poi quelle delizie elencate ci hanno fatto venire l'acquolina già a quest'ora! Adoriamo la cicoria e ripassata così profumerà un po' di vacanza! Grazie delle dritte!

    RispondiElimina

Posta un commento