Orzo con gamberoni marinati e pesche grigliate

Orzo con gamberoni marinati e pesche grigliate.
Come ogni anno mi trovo in difficoltà a salutare l'estate. Nonostante l'arrivo della prima zucca mi abbia messa di buonumore e fatto apprezzare un pizzico di più l'arrivo dell'autunno, continuo a non essere preparata psicologicamente a mettere via teli da mare, cappelli e costumi. Negli ultimi giorni le temperature erano ancora piuttosto alte per il periodo e mi sono goduta il mare. Purtroppo da ieri la situazione è nettamente cambiata e anche al cucciolo ho dovuto far indossare la felpa.
Sulla mia tavola non si nota ancora il cambiamento di stagione. Cocomero, frutta succosa, pomodori e insalate la fanno ancora da padrone (...anche se confesso che con la sopra citata zucca è già stata presentata una fumante vellutata!). Potrete perdonarmi se propongo ancora una ricetta che strizza l'occhio alla calda estate ma al mercato non ho saputo resistere alle ultime dolcissime pesche. L'abbinamento con i crostacei è stato divino! Provare per credere!
Ingredienti per 1 piatto unico:

80 g di orzo integrale*
6 code di gamberone
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 cucchiaio di aceto di mele
1 pizzico di sale
1 grattata di pepe arcobaleno
1 pizzico di paprika affumicata
1 pesca bio
Dragoncello q.b.

*Ammollarlo per 12 ore. Poi cuocerlo con 3 volte il suo volume di acqua. 90 minuti in pentola, 40 minuti in pentola a pressione.

Sgusciare i crostacei lasciando la codina. In una ciotola sbattere l'olio con l'aceto, il sale, il pepe e la paprika. Mettere a marinare i gamberoni per almeno 30 minuti.
Scaldare una pesante padella sul fuoco e cuocerci per pochi minuti i gamberoni. Nel frattempo lavare la pesca e ridurla a spicchi, quindi mettere ad insaporire nella marinatura. Scottare in padella anche la frutta.
Condire l'orzo con la marinatura avanzata e trasferire nel piatto da portata. Completare con i gamberoni e la pesca. Spolverare di dragoncello essiccato prima di servire.
Note:
-la marinatura può essere prolungata anche di un paio di ore. In tal caso mettere tutto in frigorifero e non a temperatura ambiente come ho fatto io.
-al posto dell'orzo si può utilizzare un altro cereale a piacere (farro, riso, avena, ecc..).
-l'aceto di mele si può sostituire con del succo di limone.

Commenti

  1. Sembra buono, lo farò al più presto

    RispondiElimina
  2. Ciao Consuelo bentrovata, che bella ricettina mi piace molto!

    RispondiElimina
  3. Gamberoni e pesche...un piatto nuovo per me.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. looks so delicious
    https://www.stylebasket.in

    RispondiElimina
  5. Anch'io mi sto godendo le ultime giornate al mare ........ e questo tuo invitante e ricco piatto mi ispira molto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. ahahah..mi viene in mente la pubblicità di un noto alcolico :-P

      Elimina
  7. Meraviglia! Accostamento da provare! Noi il mare quest'anno lo abbiamo visto da lontano ma il prossimo ci rifaremo! Mille cari kiss

    RispondiElimina
  8. No, questa volta ti sei superata con questo orzo gourmet!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  9. Cara Consu, anch'io l'altro giorno ho pubblicato una ricetta estiva con l'orzo perché estate ancora lo era mentre oggi... Oggi ho acceso il camino!
    La tua ricetta mi ispira moltissimo; caldo o freddo che sia...
    Buona serata, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Camino O_o oddio! Non voglio pensare al freddo e all'inverno :-(

      Elimina
  10. Chissà che buone le pesche con i gamberoni (io non amo molto questi ultimi ma levagli il carapace e me li scofano senza tanti complimenti!). Anche l'utilizzo dell'orzo è interessante, ti confesso che a lui preferisco il farro...ma questa ricetta mi viene voglia di provarla così com'è, senza varianti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cereali mi piacciono un po' tutti ma anche per me il farro è il top! In questa ricetta lo puoi sostituire, se preferisci ^_*

      Elimina
  11. Un'altra ricetta pazzesca. Non oso immaginare la bontà!
    Nuovo post “Dalla sneaker all’anfibio a ciascuno il suo look” ora su https://www.littlefairyfashion.com

    RispondiElimina
  12. So delicious Love everything in this dish xoxo Cris
    https://photosbycris.blogspot.com/2019/09/stepping-back-in-time-with-kate-kasin.html

    RispondiElimina
  13. Che bel piatto, colori, profumi e sapori che adoro!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lory, sono felice di aver incontrato i tuoi gusti ^_^

      Elimina
  14. fantastici i colori di questo piatto, un saluto all'estate con i fiocchi. Anche io non riesco ad abbandonare i piatti estivi per ora, quindi ti capisco. Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sigh sigh..purtroppo saremo costrette a farlo :-(

      Elimina
  15. Ohhhh meno male qualcuno che la pensa come me! Io amo l'autunno, i suoi colori, i suoi frutti, i vegetali ... ma vuoi mettere con il caldo, il mare e i bagni? Un piatto particolare che non potrei mai replicare nella mia cucina, se non solo per me, comunque complimenti. Buona settimana Consu, un baciotto alla tua meraviglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace la nostra affinità..sia di pensiero che di gusto ^_*

      Elimina
  16. Comprendo, io ho bisogno di passaggi graduali che mi aiutano nel lasciare andare da una parte e accogliere dall'altra. Quindi che ben vengano ancora pesche e cocomero 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potrei essere più in accordo con le tue parole <3

      Elimina
  17. Certo, poi per chi, come te, ha la fortuna di abitare al mare, immagino sia ancora più doloroso salutare la bella stagione, però direi che, tra la vellutata di zucca di cui parli e questo bel piatto sano e originale, ti consoli alla grande!! Ciao :-)

    RispondiElimina

Posta un commento