Piadina con esubero di licoli

Piadina con esubero di licoli.
Non me ne vogliano i puristi romagnoli della VERA piadina sfogliata con strutto!
La mia è una versione semplificata, nata dalla necessità di gestire il mio lievito in estate.
Il poco tempo a disposizione mi impediscono di sfornare quanto vorrei (si, il mio problema non è il caldo torrido e il terrore di accendere il forno a 40°C!) ma non per questo voglio trascurare il mio li.co.li. fatto arrivare ad ottime prestazioni grazie alla mia cura quasi maniacale!
Ho spesso ricorso a soluzioni simili anche con la pasta solida (vedi simil pane arabo o piadina sfogliata all'olio evo) ma non avevo mai realizzato una vera e propria ricetta con il lievito in coltura liquida.
Oggi mi sono impegnata a prendere appunti con dosi, passaggi dettagliati e fotografici, per renderlo disponibile anche ai miei lettori.
Ingredienti x5 pezzi:
200 g di farina tipo 1
150 g di farina tipo 2
90 g di licoli (idratato al 100%)
40 g di latte*
100 g di acqua
10 g di olio e.v.o.
8 g di sale fino
*Si può utilizzare latte vaccino con o senza lattosio in base alle proprie esigenze. Perfetta anche la bevanda vegetale di soia senza zuccheri aggiunti.
Ho effettuato l'impasto in planetaria ma si otterranno gli stessi risultati anche lavorando in un capiente mixer o a mano.
Sciogliere il licoli nell'acqua con il gancio a foglia.
Unire le farine ed iniziare ad impastare con il gancio ad uncino versando a filo il latte (potrebbe servirne qualche grammo in più o in meno in base alle farine utilizzate).
Prima di raggiungere l'incordatura versare l'olio e farlo ben assorbire. Per ultimo aggiungere il sale.
Lavorare a velocità sostenuta fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.
Rovesciare sul piano di lavoro infarinato e formare una palla. 
Far riposare 10 minuti coperta, poi dividere in 5 pezzi da circa 120g.
Pirlare i pezzetti e coprirli per 15 minuti.
Stendere sottili in un disco di circa 28cm di diametro aiutando con uno spolvero di farina e mattarello.
Cuocere in un padella dal fondo spesso su fiamma alta. Girare appena si formano le bolle in superficie e proseguire per qualche istante. Il disco inizierà a gonfiare e sarà il momento di toglierlo dal fuoco.
Adagiare su un piatto, far fuoriuscire il vapore e coprire con un panno per non far seccare la piadina.
Proseguire in questo modo fino a terminare l'impasto.
Si conservano in frigorifero fino a 3 giorni ben chiuse in un sacchetto da freezer. Basterà ripassarle in padella calda per ravvivarne la morbidezza.
Possono essere congelate alternandole con un foglio di carta da forno per poterle poi scongelare con facilità. In questo modo possono essere conservate fino a 3 mesi.
Perfette da farcire e arrotolare oppure da tagliare a triangolini, tostare e servire con un buon hummus (ad esempio questo alla barbabietola!)
Provatele anche come base per delle "piadine pizzate", il nostro salva-cena del sabato sera! 
Adagiare la piadina sulla teglia, farcire con passata, origano e mozzarella (o quello che preferite), passare sotto il grill caldo del forno. Servire!  

Commenti

  1. La tua piadina mi piace tantissimo! Non vedo l'ora di provarla!

    RispondiElimina
  2. Buonissime le tue piadine segno subito la ricetta. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  3. Very nice. Makes me think of flour tortilla. Great for summer.

    RispondiElimina
  4. Da romagnola doc super approvo questa piadina sana, appetitosa e antispreco! Anche io la faccio molto simile per non sprecare l'esubero di lievito madre in estate, che è sempre maggiore rispetto all'inverno quando stando più in casa panifico più spesso :) Felice we amica <3

    RispondiElimina
  5. Mamma che fame!!! Sono invitantissime, proverò la tua ricetta!
    Un abbraccio cara, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  6. Io non sono una purista e secondo me anche i puristi apprezzano :-D

    RispondiElimina
  7. io sono romagnola ma non te ne voglio affatto :-) mangerei proprio volentieri le tue piadine

    RispondiElimina
  8. Ma che meravigliaaaaaa, le mangerei tutte volentieri!

    RispondiElimina
  9. Ottime Consu, perfette da farcire!!!

    RispondiElimina
  10. Che bontà! Adoro le piadine e mi salvano spesso la cena :) Le tue sono davvero appetitose! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Hanno un aspetto magnifico, Consu! Sei sempre impeccabile!
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
  12. Ha un aspetto davvero invitante, niente da invidiare alla classica piadina con strutto, te lo assicuro.

    RispondiElimina
  13. Che bontà queste piadine😍😍😍

    RispondiElimina

Posta un commento