Gallettes Bretonnes

Gallettes bretonnes. Biscotti al burro salato tipici della Bretagna.
Ammiro tantissimo chi è riuscito a tornare a viaggiare (in serenità). 
Io mi sento ancora "bloccata".
Prendere l'aereo, la mascherina in ogni dove, igienizzante a fiumi, sterilizzazioni, tamponi, quarantene...perdo l'entusiasmo al solo pensiero.
Pensare che aspettavo il periodo delle ferie con trepidazione, pianificavo i luoghi da visitare, selezionavo gli alberghi, studiavo la cucina del luogo per non lasciarmi sfuggire nemmeno un manicaretto e iniziavo a sognare già mesi prima la partenza. 
Ero emozionata all'idea di far volare per la prima volta il mio bimbo, immaginavo la sua reazione e lo stupore che avrei immortalato per sempre nei miei ricordi.
Invece è tutto rimandato a data da definirsi...e sembra sempre più lontana...
Fortunatamente ogni 10 del mese, faccio un giro (virtuale) per il mondo con la rubrica "Biscotti dal Mondo" e oggi vi porto in Francia con un biscotto burroso ed irresistibile.
...allacciate le cinture...si parte!
Le Gallettes Bretonnes sono dei friabili biscotti di sablè, scioglievoli al palato, originari del nord delle Francia, esattamente di Pont-Aven.
La ricetta è tra le più famose in Francia, amata in Bretagna e largamente diffusa anche in Belgio e in Normandia.
L'impasto è semplice ed è composto da zucchero, farina, uova e burro, quest'ultimo fa sicuramente la differenza. Nella tradizione deve essere salato e lavorato come una volta. Il più utilizzato è "Le Beurre Moulé" della marca Paysan Breton. Questo burro è prodotto secondo la tecnica di lavorazione della centrifuga, direttamente da latte appena muto, che permette di ottenere un prodotto di qualità superiore senza alterarne le proprietà organolettiche. 
Essendo riuscita a trovare l'originale, non potevo farmi sfuggire l'occasione di provarli...e devo ammettere che sono davvero spaziali!
Ingredienti x circa 35 biscotti:
250 g di farina tipo 1
125 g di burro salato
1 tuorlo
60 g di zucchero a velo
1 bustina di vanillina
Lavorare il burro con lo zucchero a velo e la vanillina. Unire il tuorlo. 
A parte setacciare la farina ed unire all'impasto. Lavorare quel tanto che basta per ottenere un panetto omogeneo.
Avvolgerlo in pellicola trasparente e trasferirlo in frigorifero per almeno 2 ore.
Stendere la frolla in uno strato sottile circa 9mm. Tagliare i biscotti e adagiarli su un foglio di carta da forno. Incidere la superficie con un coltello* formando un disegno reticolato.
Impastare i ritagli e ripetere l'operazione fino a terminare l'impasto.
Trasferire i biscotti in frigorifero per almeno 2 ore.
Preriscaldare il forno in funzione statica a 180°C e cuocere le teglie per circa 15-20 minuti o fino a leggera doratura.
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.
Suggerimenti
*io ho ottenuto il disegno utilizzando un mattarello rigato da cake design. Prima di tagliare i biscotti, l'ho semplicemente passato sulla frolla con una leggera pressione.
-Appena i biscotti escono dal forno saranno molto fragili. Una volta raffreddati, raggiungeranno la consistenza perfetta!
Note utili
-Utilizzando una farina poco raffinata, consiglio di setacciarla un paio di volte prima di unirla all'impasto.
-Se non si riesce a reperire il burro tradizionale, si potrà sostituire con un burro salato o semi-salato di ottima qualità. In alternativa si potrà usare il burro classico e mescolarlo con qualche granello di fior di sale.
-La frolla può essere lavorata in planetaria o in un capiente mixer. Vista la consistenza morbida, sconsiglio di procedere a mano. Far seguire sempre un riposo in frigorifero di almeno 2 ore.
Conservazione
Una volta perfettamente raffreddati, si conservano in un barattolo di vetro a chiusura ermetica per qualche giorno.
Consiglio di impilarli alternandoli a carta da forno così da assorbire l'unto che rilasceranno.
Sono biscotti perfetti per accompagnare una calda tisana o un thè pomeridiano.
Ecco tutte le altre proposte
#biscottidalmondo
Isdraele KAAK-Roschettel
Svizzera Brunsli
Australia Yo-yo

Commenti

  1. Forse avendo un bimbo è diverso.. io anche lo scorso anno ho viaggiato in aereo e anche quest'anno, non trovo problematiche, anzi mi sento ancor più controllata rispetto a prima, è tutto più igienizzato e si vola meglio con meno gente in aereo.. Buonissimi questi biscottini.. ne ruberei un bel pò. Baci e buona domenica :-*

    RispondiElimina
  2. Si mangiano con gli occhi , bellissime anche le foto che hai fatto , complimenti Consuelo sempre ottime ricette ed idee sul tuo blog .

    RispondiElimina
  3. Questi biscotti sono una vera goduria! Se posso permettermi, dovresti essere tranquilla e viaggiare in tutta sicurezza, anche con Vasco. In fondo ora siamo più controllati di un tempo e, a meno di andare all'estero (dove condivido le tue paure) se resti in Italia, si può fare, senza troppi pensieri. Buona settimana Consu

    RispondiElimina
  4. Questi biscotti sono una vera tentazione e poi come li ha fatti belli così con le righe intarsiate, brava

    RispondiElimina
  5. questi me li immagino proprio burrosi e scioglievoli come solo i dolci francesi sanno essere. Chissà che profumo di burro buono deve venire dal forno.
    Io per ora mi sono limitata a viaggi in Italia, niente aereo ancora. Confesso che anche io ho un po' di timore. Ma si possono visitare tanti luoghi bellissimi anche senza prendere l'aereo.

    RispondiElimina
  6. Perfetti biscottini da sgranocchiare a tutte le ore!!!

    RispondiElimina
  7. La bellezza di queste gallettes lascia senza fiato! Sono perfetti! Li proverò di sicuro.
    Circa il viaggiare la penso esattamente come te! Ho desiderato a lungo poter tornare a viaggiare ma comunque quest' estate non me la sono sentita di intraprendere un viaggio lungo o lontano da casa.
    Ti abbraccio stretta. A presto

    RispondiElimina
  8. ...a parte la bontà di questi biscotti (mi danno l'idea di sciogliersi in bocca....) sono anche super precisi e perfetti, chapeau amica!

    RispondiElimina
  9. Dove ci sono i francesi c'è il burro, per definizione direi :-D Ma questa volta salato il ché li rende davvero sfiziosi. Quel reticolato poi è davvero accattivante.. Anche noi abbiamo rimandato le vacanze a (si spera) il prossimo anno quando (si spera, e 2) non dovremo indossare mascherine o rispettare quarantene variabili. Perché come scrivi tu fra mascherine e igienizzanti passa proprio la voglia. Grazie per farci girare per il mondo ^-^

    RispondiElimina
  10. Buonissimi e bellissimi 😍uso il burro salato per i biscotti da una vita, lo adoro per frolla e biscotti. Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  11. Che belli, sono davvero perfetti e golosi! Complimenti anche per le meravigliose foto! Ti capisco, siamo ancora tanto spaventati e attenti, io mi sono mossa solo in Italia (ma per andare a trovare mia mamma) e spero tanto che le cose si sistemino al più presto e soprattutto definitivamente... Nel frattempo viaggiamo attraverso la cucina :)

    RispondiElimina
  12. Sicuramente da provare , ti sono venuti perfetti!

    RispondiElimina
  13. non le conoscevo, sembrano davvero ottime!! complimenti per le foto!

    RispondiElimina

Posta un commento