martedì 29 gennaio 2013

Pan brioche

Se il buongiorno si vede dal mattino direi che oggi abbiamo iniziato bene la giornata! 
Questa ricetta è molto versatile e relativamente veloce. La utilizzo spesso per realizzare cornetti, fagottini ripieni e girelle alla crema ed è adatta anche per la "torta di rose", sempre gradita e scenografica!



Il mio impasto base:
350 gr di farina manitoba
150 gr di farina 00
100 gr di zucchero
1 bustina di vanillina (o una stecca di vaniglia)
2 uova
80 gr di burro
150 ml di latte tiepido
1 bustina di lievito di birra secco (7 gr)

Procedimento per la 1°lievitazione:
Mescolare le farine setacciate con il lievito, lo zucchero e la vanillina. Fondere il burro nel latte a fuoco basso senza farlo bollire. Disporre il composto secco a fontana e romperci dentro le uova. Mescolare con una forchetta e versare a filo il latte ormai tiepido. Impastare per 20 minuti, formare una palla e metterla a lievitare in una capiente ciotola di vetro coperta con pellicola trasparente in un luogo lontano da sbalzi di temperatura (io lo metto nel forno chiuso con la lucetta accesa) per 3 ore.

Potete realizzare l'impasto anche nella planetaria:
Mettere le farine con lo zucchero nella ciotola di acciaio, poi il burro freddo a dadini e le uova. Iniziare ad impastare a vel.1. Nel frattempo scaldare il latte con la vanillina (o la stecca di vaniglia che andrà poi tolta), appena è tiepido scioglierci il lievito e versare a filo nella planetaria. Aumentare la velocità e impastare per circa 10 minuti (almeno un paio di volte fermarlo e raschiare la ciotola con un leccapentola). Versare l'impasto su un piano infarinato e formare una palla, mettere a lievitare come spiegato sopra

Procedimento per la 2° lievitazione:
Dividere in 2 parti uguali l'impasto e stendere a cerchio (circa 35 cm di diametro) e tagliare a spicchi, come in foto:
Farcire a piacere (io ho usato una ganasce al cioccolato fatta con 200 ml di panna vegetale già zuccherata e 80 gr di cioccolato fondente a richiesta i passaggi!) e arrotolare partendo dalla base formando le classica forma dei cornetti. Ora è possibile congelarli su un vassoio spolverato con poca farina e coperti da pellicola.  
Ora è possibile congelarli su un vassoio spolverato con poca farina e coperti da pellicola.
Se invece ce li vogliamo pappare subito, far lievitare ancora per 3 ore nel forno spento e coperti da pellicola trasparente in modo che non secchino in superficie.

Una volta lievitati e raddoppiati di volume, togliere la teglia dal forno e spennellarli delicatamente con il latte, preriscaldare il forno a 200°C e cuocere per 15 minuti.
Pronti!
La loro misera fine nelle fauci del maritino!

2 commenti:

  1. Ciao!! grazie delle parole che mi hai lasciato, mi fa piacere passare da te, non certo per darti consiglio...volevo unirmi al tuo blog ma non ho visto il gadget! tienimi aggiornata, un caro saluto e...mi prendo pure una brioche!!!!!

    RispondiElimina
  2. Che tesoro ad essere passata da me! Te ne sono molto grata!
    Cos'è un gadget !!??

    RispondiElimina