venerdì 13 ottobre 2017

Soba in brodo di verdure colorate

Mi rendo sempre più conto di quanto siamo tutti ormai "dipendenti" dalla tecnologia. Qualunque cosa va fatta on line, dalla spesa all'invio di un curriculum, dai pagamenti più banali come la luce e il gas alla richiesta di una visita medica. Ma se questa "dipendenza" si limitasse ad espletare queste attività quotidiane, potrebbe anche andar bene. Il vero problema è che si vedono in giro persone con la testa china sullo schermo e spesso rischi anche di vedertele piombare addosso perché non si preoccupano nemmeno di guardare la strada! Mi sento spesso un'aliena ad essere una delle poche a farsi baciare il viso dai raggi del sole e perdersi nel privilegio di lasciare l'oggetto in questione (...per non dire l'estensione - diventata indispensabile - del braccio!!!) a casa. Purtroppo, il più delle volte, non posso permettermi questo lusso ma appena possibile voglio illudermi di dimenticarmene. Esattamente com'è successo a Malta. Il cellulare con annesso internet, social vari, blog, tutto è rimasto nella camera dell'appartamento ed ho limitato al minimo le consultazioni. Ho avuto un vero senso di libertà a non sentire il suono delle notifiche o uno squillo di WhatsApp o semplicemente la suoneria delle chiamate! Ammetto che inizialmente la disintossicazione è stata più difficile del previsto ma poi mi è sembrata la cosa più naturale possibile.
Il tempo di qualità è quello vissuto sulla propria pelle, con i sensi accesi...il calore di un abbraccio, il bacio di una persona cara, l'odore di una casa familiare, il suono di una risata spontanea...la mattina quando sono con la nonna, lascio il cellulare in auto e mi godo quello che di più vero c'è nella mia vita...il suo affetto incondizionato.
Questa ricetta è per lei che è sempre curiosa di esplorare sapori nuovi (...da qualcuno dovevo aver preso!!!). Quando siamo a fare la spesa e vede che metto nel carrello qualcosa che non conosce mi dice < cos'è? come lo cucini? > e dopo la mia risposta, segue sempre < lo prendo anch'io! >.


Ingredienti a porzione:

500 g di acqua naturale
1 cucchiaino di brodo vegetale granulare homemade*
70 g di soba
6 ravanelli 
1 carota
*Fatto con sedano, carota, cipolla, prezzemolo tutto bio. Essiccato e frullato.

Bollire l'acqua e scioglierci il brodo. Pelare e spuntare le carote, quindi ridurre a nastri sottili. Lavare bene i ravanelli e spuntarli, tagliare a rondelle.
Versare metà delle verdure nel brodo insieme ai soba. Cuocere a fiamma vivace per 3 minuti e spegnere. Versare in una ciotolina e decorare con le verdure crude.
Servire subito, a piacere con un filo d'olio e.v.o. a crudo.


Una ciotola piena di colore, calore e sapore in tutta leggerezza!


Ecco le nostre proposte per la festa dei nonni
colazione Ciambella di mele e yogurt di Carla
pranzo Soba in brodo di verdure colorate

46 commenti:

  1. La tua nonnina deve essere una vera forza della natura. Non mi dire che ha sperimentato anche la soba ;-)
    Comunque hai ragione, viviamo troppo su internet e troppo poco di vita vera, vissuta. Io che viaggio tanto in treno proprio una gran tristezza a vedere la gente che sta tutta concentrata a pastrocchiare con il proprio cell. Mi ricordo che una volta si facevano chiacchiere con i vicini di posto anche se magari non si conoscevano, si leggeva un libro, si facevano amicizie.
    Venendo a quella bella zuppetta, proprio l'altro giorno guardavo il pacchetto di soba che da un po' sta in dispensa in cerca di idee su come usarlo ma non mi è venuta l'ispirazione. Ottimo suggerimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele, spero che piacerà anche a te questo mix di sapori ^_^

      Elimina
  2. internet non basta mai, tutto a portata di un click e la vita sembra facile, ma come dici tu è una dipendenza da cui a volte è bene prendere le distanze!Questa zuppetta sembra aver riportato la primavera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa piacere trovarvi s'accordo!

      Elimina
  3. beh ma tua nonna è troppo "avanti" :-) la mia (beh che io ho quasi l'età per essere tua madre sigh... ) non si smuoveva di un mm da ricette tipiche della tradizione piemontese, anche perchè in effetti è solo in questi ultimi anni che c'è il boom di cucinare e provare pietanze nuove, dei territori che non sono nostri e addirittura molto lontani, tua nonna è mitica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo ^_^ la prossima volta che vieni a Viareggio te la devo presentare ^_^

      Elimina
  4. Eh io dovrei fare del sano digital detox, va ammesso! Ho letto che sei stata a Malta, mi ispira tantissimo come meta! Tornando al tuo piatto, non ho idea di cosa sia la soba, però mi fido della tua bravura e la assaggerei volentieri! Buon weekend cara 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..sono certa che ti conquisterebbe all'istante ^_^

      Elimina
  5. ... mi hai fatto fare un tuffo nel passato... mi manca tanto la mia nonnina... tanto! Questo piatto, sarebbe piaciuto tanto anche a lei! un abbraccio tesoro a te e alla tua nonnina... tienila stretta a te!
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu, la mia nonna è un dono prezioso che non voglio sprecare <3

      Elimina
  6. beh, non tutte le nonne sono in grado di apprezzare piatti come questo, la tua è davvero in gamba e molto fortunata ad avere accanto te che le fai scoprire cose nuove! questi soba così pieni di colori, sani e leggeri sono veramente invitanti e bellissimi da vedere! buon weekend cara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tizi, sei sempre dolcissima :-) buona settimana a te <3

      Elimina
  7. Ecco il segreto dell'eterna giovinezza di tua nonna:una mente aperta e nessuna dipendenza tecnologica....sarà bene prenderne esempio!!!
    Mai provati questi spaghettini, mi guarderò in giro e poi provo!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..anch'io la penso come te ^_^ per noi sarà più difficile poter prendere esempio..

      Elimina
  8. Un'insalata bellissima, particolare e , di certo deliziosa, un abbraccio e buon we!!!

    RispondiElimina
  9. la soba la mangio spesso, mi piace parecchio, sul cellulare concordo, adoro quando vado in montagna dove non prende, anche per giorni, vera libertà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lilli, capisco il tuo senso di libertà in montagna...

      Elimina
  10. Che colori invitanti! Ottimo questo mix salutare ❤

    RispondiElimina
  11. Una nonna moderna ^_^ però chi non apprezzerebbe questa ciotola ricca di colori e sapori?
    Buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...grazie Dani, sempre troppo gentile <3

      Elimina
  12. tua nonna è più avanti di me, non conosco la soba !Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non ti resta che provarla! Sono certa che non ti deluderà :-)

      Elimina
  13. Che bello avere ancora una nonna con la quale condividere tante cose...tienitela ben stretta e goditi questi momenti <3
    Adoro la soba, ma in brodo non l'ho mai provata...mi salvo la tua ricetta! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, seguirò sempre dubbio il tuo saggio consiglio <3

      Elimina
  14. Un'altra ricetta super delle tue! Complimenti alla nonnina. Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Bisognerebbe disintossicarsi ogni tanto dalla tecnologia...
    Mi piace sperimentare nuove ricette e questa è davvero invitante!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, mi fa piacere trovarti d'accordo..

      Elimina
  16. Ciao Consu, sono felice che la tua vacanza ti abbia permesso di rilassarti... Che meraviglia avere qualcuno che condivide la passione per il "cibo strano" mia madre è tutt'altra cosa! Bellissima questa soba suop.... meravigliosa! A presto LA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura <3
      ps: la vacanza non è stata un granchè...desideravo solo tornare a casa :-(

      Elimina
  17. Anch'io mi stupisco di vedere come le persone vivano attaccate al cellulare... per fortuna io lo uso pochissimo!
    Ottima ricetta... un abbraccio alla nonna!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Eva, bisognerebbe prendere esempio da te ^_^

      Elimina
  18. Una nonna sicuramente molto avanti ... mia mamma(che penso più vicina all'età della tua nonna)gurda con sospetto qualsiasi alimento non sia classico o nella norma. Pensa che l'altro giorno mi ha dato tre pacchi di pasta integrale, perchè il medico gli ha detto di mangiare quella, l'ha comprata ma a lei fa schifo!! Figurati un pò se gli preentassi questa buonissima soba in bordo. Grazie ancora per l'ospitalità al km 0, è stato un piacere. Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè Terry, pensa che ne avrai di più per te ^_^ Grazie a te x il tuo prezioso contributo <3

      Elimina
  19. Come ti capisco! Qualche giorno fa ho notato che durante la pausa caffè intorno al tavolinetto vi erano 3 o 4 colleghi che invece di chiacchierare del più e del meno consultavano in silenzio ognuno il proprio cellulare..che tristezza! Non conoscevo questo piatto di verdure! Bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..hai ragione! Chissà se questa tendenza andrà a perdersi a favore di un rapporto più "umano"..

      Elimina
  20. Ah che buon piattino invitante, ottimo!

    RispondiElimina
  21. Spesso mi "costringi" piacevolmente a fare ricerche! Buona settimana!

    RispondiElimina
  22. Che dedica dolce le hai fatto, tua nonna dev'essere proprio simpatica . Quanto alla tecnologia, ti dico solo che tutti mi accusano di avere il cellulare per niente !!!!!!!! Un abbraccio cara Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...beata te Lisa! Mantieni questa dote speciale ^_^

      Elimina
  23. Un piatto allegro e invitante. Kiss
    Nuovo post “Capi basic per un look da mamma” ora su http://www.littlefairyfashion.com

    RispondiElimina