martedì 11 ottobre 2016

Pagnotte integrali al grano saraceno e avena

Avrei voluto chiamare questo lievitato "pane dell'amicizia" e non volendo le due forme si sono unite in cottura come due persone che si incontrano per la prima volta e trovano la loro affinità! Ho sempre parlato su queste pagine, di quanto l'amicizia sia uno dei valori più importanti nella mia vita. Un amico è il sostegno che non trovi in famiglia, un confidente, una piccola isola felice quando il mare è in tempesta o semplicemente un modo sano di scambiare idee e passioni. Così è stato con Simona. Quando mi ha scritto per dirmi che avrebbe trascorso una settimana in Versilia, non stavo più nella pelle nel poterla abbracciare di persona, ma mai mi sarei aspettata che saremmo diventate così complici già dopo poche ore! Appena è scesa dal treno ho capito subito che saremmo andate d'accordo, è bastato uno sguardo! Lei è una persona piacevole, spiritosa e molto affettuosa, molto più di quello che traspare dallo schermo.



E adesso arrivo a spiegare il perché dell'associazione di idee tra questo pane e questa nuova amicizia...Simona mi ha donato un sacchettino colorato e ben infiocchettato che mi ha scaldato il cuore. Dentro ho trovato due pacchi di farina macinata fresca del suo mulino di fiducia e un barattolo di vetro con delle golosissime caramelle artigianali alle erbe (..che non sono arrivate a fine settimana!). Mai regalo fu più azzeccato ed oggi ho voluto rendere giustizia a queste profumate farine, facendole finire in questo impasto.



Ingredienti x2 pani:

500 g di farina integrale*
300 g di farina di tipo 1*
100 g di farina di avena integrale*
100 g di farina di grano saraceno*
170 g di lievito madre attivo**
800 g di acqua naturale a t.a.
10 g di malto d'orzo in polvere
10 g di sale marino integrale

Olio e.v.o. x la ciotola
Farina integrale x il piano di lavoro

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'autolisi e l'impasto nella planetaria. Si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano.

Versare le farine nella ciotola della planetaria e unire 600 g di acqua. Impastare rapidamente con il gancio a foglia fino a far assorbire tutto il liquido. Coprire con un canovaccio umido e far riposare per 1 ora. Questa fase si chiama AUTOLISI.
Aggiungere nella ciotola il lievito e il malto. Iniziare ad impastare con il gancio ad uncino, versando a filo l'acqua rimanente. Portare ad incordatura. Per ultimo incorporare il sale e portare nuovamente ad incordatura.
Ungere una capiente ciotola di plastica e trasferirci l'impasto. Ungersi di olio le mani o bagnarle con acqua, quindi, praticare una serie di pieghe in ciotola, coprire con un canovaccio umido e far riposare per 1 ora. Ripetere le pieghe, coprire e far riposare altri 30 minuti. Ripetere un'ultima volta le pieghe e far riposare altri 30 minuti.
Spolverare il piano di lavoro con la farina e rovesciarci l'impasto. Praticare una serie di pieghe a libro e riporre nuovamente nella ciotola.
Sigillare la ciotola con pellicola trasparente e far lievitare in frigorifero per 18-20 ore.
Togliere la ciotola dal frigo e preriscaldare il forno a 250°C in funzione statica per circa 20 minuti. 
Nel frattempo spolverare il piano di lavoro con farina e rovesciarci l'impasto ancora freddo. Dividerlo in due parti uguali, ripiegare su se stesse le estremità e, senza lavorarlo troppo, formare 2 filoni.
Spolverare la superficie di farina ed incidere a piacere con un coltellino affilato. Infornare nel ripiano più basso per 20 minuti. Poi abbassare la temperatura a 220°C e proseguire la cottura per altri 20 minuti. (Valutare sempre i tempi di cottura e le temperature in base al proprio forno. Il pane è cotto quando bussando sul fondo risulta duro e "suona"). 
Sfornare e far raffreddare su una gratella. 


Una volta freddo tagliare a fette e gustare!


Ottimo anche tostato in abbinamento a zuppe di verdura o come base per la colazione accompagnato a confetture di frutti rossi.


Consigli di conservazione:
-Il pane intero può essere tenuto in dispensa (lontano da fonti di calore e umidità) in un sacchetto di carta. Tagliare le fette al momento del bisogno e se necessario tostare. Per una settimana garantisco la fragranza.
-Le fette già tagliate chiuderle in sacchetti da alimenti di plastica e tenerli in frigorifero (fino a 10 giorni) o in freezer (fino a 3 mesi). Per ottenere la fragranza originale, passarle qualche istante nel forno caldo o sotto il grill.


Un gusto pieno, integrale e profumato che conquisterà anche i palati più difficili! Nonostante le farine siano molto ricche, le fette risulteranno molto leggere e digeribili!


Con questa ricetta partecipo a Panissimo di Ottobre:

59 commenti:

  1. Che bello questo racconto del vostro incontro.. belle queste amicizie che nascono così nel web e poi diventano reali! Buonissimo questo pane.. ottime le farine che ti ha portato Simona e utilizzato .. :-* smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia, ti garantisco che è stata un'esperienza unica <3

      Elimina
  2. L'amicizia vera è così rara e forse per questo è anche così preziosa. E trovo stupendo riuscire a conoscere qualcuno che virtualmente fa già parte del tuo mondo.
    Tantissimi complimenti per queste pagnotte amiche, le farine che hai usato sono super e il risultato un capolavoro. tanti baci cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Lisa, la penso proprio come te e sono felice di trovarti d'accordo <3

      Elimina
  3. La gioia di incontrare un amico virtuale nella vita reale la conosco ed è indescrivibile. Queste pagnotte sono un vero spettacolo. Brava!

    RispondiElimina
  4. Superba questa pagnotta gioia... come l'amicizia <3 Un bascione stella mia

    RispondiElimina
  5. Piacevole il racconto e buonissimo questo pane. Eppure io il profumo lo sento da qui...
    Un abbraccio, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi..ormai il profumo del pane ci perseguita :-P

      Elimina
  6. Che bello l'incontro con Simona, anche a me piace tanto, anche se la conosco solo virtualmete. che dire del tuo pane? SUBLIME come tutti i tuoi lievitati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri, ti garantisco che di persona è anche meglio ^_*

      Elimina
  7. Beh direi che le hai utilizzate al meglio Consuelo. Brava!
    Per me l'amicizia è un dono prezioso, ma proprio per questo è anche rarissimo.
    Baci.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che essere d'accordo con le tue parole..l'amicizia vera è un tesoro prezioso!

      Elimina
  8. Che bel pane e che bella alveolatura !

    RispondiElimina
  9. Oh mamma .... Consu.. 😭🤗❤️
    Ho i lacrimoni... non ho parole per la dedica .. e sai che è quasi impossibile farmi stare zitta. Che dolce la metafora delle pagnotte attaccate! (Si però una allora avresti dovuto farla più cicciotta chissà chi/quale ..😂) si parlo poco di me sul blog. Ma anche fuori dal blog di solito.. È una forma di autodifesa se vuoi, sai che dico sempre quel che penso e quindi credimi di nuovo se ti "confido" quanto mi sia stata (e lo sei ancora, sempre) più vicina ed amorevole tu, appena conosciuta, dal primo sorriso che mi hai regalato venendomi incontro, di quanto abbiano fatto le persone che avrebbero dovuto. Quel dovere morale che ognuno di noi dovrebbe onorare per essere una persona rispettabile e "seria" verso un proprio caro e un amico da sempre. So che mi capisci.
    Il pane è stupendo. Le belle anime creano magie e sono dotate di passioni. Come te 🤗 Grazie! Di tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...adesso sei tu che mi fai commuovere! Ricordo ancora il calore del nostro primo abbraccio e spero che potremo replicare presto e recuperare qualche chiacchiera persa x strada!
      Ti voglio bene <3

      Elimina
    2. Lo spero anche io! qualche chiacchiera? ... quando finiamo di messaggiare me ne vengono in mente altre cento. ma tanto ne troveremo sempre di nuove. :-)

      Elimina
  10. ... quando si dice il dono della sintesi 🙄...

    RispondiElimina
  11. Con questo bouquet di farine, questo pane sembra davvero delizioso!

    RispondiElimina
  12. Che pani splendiddi Consu!! E che buoni con quelle farine!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. resto incantata davanti a presentazioni di pani così ben riusciti, complimenti sinceri ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Sempre straordinario il tuo pane!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuliana, sono felice che ti sia piaciuto <3

      Elimina
  15. Come sarebbe difficile, la vita, se non avessimo degli amici con cui condividerla!!!
    Quando vedo nelle notifiche di blogger foto di pani meravigliosi...mi dico sempre "questo è sicuramente di zia Consu" e raramente sbaglio :-).
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...grazie tesoro, sei troppo carina <3<3<3

      Elimina
  16. Piccoli pani preziosi per gustare un mix di farine molto intrigante. Bravissima!
    Un abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
  17. Continuo a pensare che sei la regina della panificazione! :) Ho tanto da imparare da te! Possibile che io senta il profumo del tuo pane? mi sa che ho allucinazioni olfattive ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...grazie An! Ti garantisco che con i lievitati (soprattutto quelli con lievito madre) non si smette mai di imparare ed è sempre una piacevole scoperta! A presto <3

      Elimina
  18. Ma come ti sono venute bene!!!
    TI abbraccio

    RispondiElimina
  19. Che belle questo pane dell'amicizia, come la tua nuova amicizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, forse è venuto così bello perchè pensavo ad una bella persona ^_^

      Elimina
  20. So nice! Love it.


    STYLEFORMANKIND.COM

    RispondiElimina
  21. Dolcissima Consu, che bella la vostra amicizia <3 e che meravigliose pagnotte hai preparato... solo tu potevi creare un tale capolavoro! Anche io spero, un giorno o l'altro, di poterti incontrare <3 Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...anch'io lo spero..anzi sono certa che succederà ^_^
      Grazie Leti <3

      Elimina
  22. Carissima Consuelo sono convinta che conoscere di persona un'amica virtuale con la quale si condivide una grandissima passione sia splendido e non possa che arricchirci dentro:))mi fa veramente piacere che hai avuto modo di conoscere Simona,la seguo anch'io ed è sempre carinissima:))).
    Il tuo pane e' un vero capolavoro:il suo aspetto è splendido e perfetto a dir poco e la sua consistenza interna lievitata benissimo:))sei una maga della panificazione,non mi stancherò mai di dirtelo,e ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti:)).
    Un bacione:)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, la prossima volta che vengo in Sicilia spero di poter abbracciare anche te :-)

      Elimina
  23. Che bella lievitazione hai ottenuto! soffice e gustoso...abbinamento perfetto! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, mi fa molto piacere che tu abbia gradito ^_^

      Elimina
  24. Quante belle amicizie nascono dai nostri angolini di serenità ! Questo pane e' bellissimo e sicuramente delizioso. Rustico come piace a me. Baci zietta <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vero! All'inizio di quest'avventura con il blog non me lo sarei mai creduto di riuscire a stringere legami così veri e sinceri :-) ma mi sono dovuta ricredere...

      Elimina
  25. un sogno! Il pane, l' incontro è un sogno che spero di poter realizzare anch'io soprattutto con qualcuna delle mie amiche virtuali! E tu sei tra quelle :-)

    RispondiElimina
  26. E' sempre bello leggere le tue storie Consu e poi quella pagnotta... semplicemente meravigliosa!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
  27. Che bella storia, che magnifico incontro e che risultato stupendo...un pane eccezionale che più di tante parole racconta la nuova e bella amicizia!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lauretta, sono felice di essere riuscita a trasmettere queste emozioni <3

      Elimina