mercoledì 27 aprile 2016

Amaranto alla curcuma con friggitelli e olive

Ci siamo a lungo scrutati, studiati a distanza, ammirati con sospetto ma poi io non ho saputo resistere alle sue sfacciate avance ed ho iniziato un rapporto amoroso (...in termini culinari s'intende...) con l'amaranto! Confesso che ero molto titubante e che quel sacchetto pieno di chicchi-piccini-piccio' proprio non mi ispirava fiducia ma si sa che sono temeraria e amante del pericolo! Come primo approccio è stato un completo disastro, il sacchetto si è rotto nella borsa della spesa e mi sono ritrovata per giorni e giorni palline saltellanti per tutta la cucina. Quelle infime si sono nascoste tra i commenti del pavimento e lungo i margini del piano di granito che nemmeno il mio super-potente aspirapolvere riusciva ad avere la meglio! Nonostante la disavventura, ho salvato gran parte del contenuto della confezione e mi sono lanciata nella sperimentazione!
Come mi era già successo con il miglio, ho evitato di seguire troppo alla lettera i consigli di cottura e mi sono affidata un po' alla mia esperienza. Se con 40 minuti di cottura ho ottenuto una poltiglia immangiabile e con 10 cucchiaiate di sassolini sotto i denti, sono giunta alla conclusione che 20 minuti sono il tempo ottimale per gustare al meglio questo nuovo amico in cucina!
Cottura a parte, il gusto è molto particolare e ve lo voglio proporre in un mix insolito di spezie e profumi che lo esaltano al massimo e fanno anche festa sulla tavola di tutti i giorni..ma non prima di aver speso 2 parole su questo eccezionale alleato della salute!
L'amaranto è una pianta erbacea di origine americana la cui parte edibile sono i semi. Può essere consumato cotto in acqua in abbinamento a verdure e cereali (mai a proteine in quanto ne è esso stesso molto ricco) o fatto scoppiare in padella come per i pop corn. E' privo di glutine e questo lo rende un alimento idoneo a chi soffre di celiachia e ricco in fibre di facile digeribilità. Oltre che un prodotto altamente proteico, è fonte di sali minerali (quali calcio, fosforo, magnesio, potassio, ferro), vitamine del gruppo A/B/C/E e amminoacidi. Ha proprietà tali da essere considerato un eccellente alleato per combattere il colesterolo cattivo nel sangue, abbassare la pressione e aiutare l'assorbimento del calcio
Se ancora non vi ho convinti, vi basterà assaggialo per amarlo perdutamente!!!


Ingredienti x1 porzione:

70 g di amaranto
300 g di acqua naturale
10 friggitelli (peperoncini verdi dolci)
15 olive nere cotte al forno
2 cm di porro 
1 cucchiaino di curcuma in polvere
1 pizzico di sale fino marino
Peperoncino in polvere q.b.


Sciacquare abbondantemente l'amaranto sotto l'acqua corrente e versare in una pentola. Unire l'acqua (pari a circa 4 volte il proprio volume) e portare a bollore. Mettere il coperchio e abbassare la fiamma al minimo. Cuocere per 20 minuti. Poi spegnere e lasciar riposare per altri 5 minuti. Quindi sgranare con una forchetta e tenere da parte.
Lavare i peperoncini e tagliarli a metà. Eliminare il picciolo e i semi interni. Ridurre a rondelle e trasferire in un'ampia padella antiaderente insieme al porro tagliato sottile. Stufare con mezzo bicchiere d'acqua, nel quale è stata sciolta la curcuma, per circa 10 minuti. Unire il peperoncino in polvere e le olive private del nocciolo e tritare, poi regolare di sale. 
Aggiungere l'amaranto e mescolare bene per farlo insaporire. Servire subito.


Io l'ho messo in forma in un coppapasta e decorato con riccioli di carota. Quest'idea è carina anche per presentare dei sani e golosi antipasti ai propri ospiti.


Questo mix di sapori e spezie si sposano molto bene al gusto erbaceo dello pseudocereale ma vi garantisco che continuerò a sperimentare in merito!


Non ho aggiunto olio, come faccio sempre quando utilizzo le olive, per non sbilanciare in grassi i valori nutrizionali del pasto. In questo modo risulta adeguato anche in periodo di dieta.


I tempi di cottura indicati e le dosi di liquidi, sono stati calcolati in base all'amaranto in mio possesso. Voi attenetevi a quanto riportato sulla confezione o alla vostra esperienza.

60 commenti:

  1. L'amaranto non l'ho mai cucinato, ammetto che anche per me l'approccio a dei chicci così piccini è sempre un pò titubante (posso combinare di quei disastri!) però l'ho assaggiato e penso che l'abbinamento ai friggitelli sia divino!!
    Bravissima tesoro! Spero tanto che stiate bene, ti mando un abbraccio :*

    RispondiElimina
  2. Lo conosco solo di nome..non ho idea della consistenza. del sapore.. e di tutto il resto! Però.. ottimo il condimento.. smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non ti resta che rimediare a questa mancanza ^_* Vedrai che non te ne pentirai ^_*

      Elimina
  3. Tesoro sai che non ho mai mangiato l'amaranto? Adesso mi ha incuriosito e voglio provarlo, seguirò i tuoi consigli di cottura! Cucinato così deve essere ottimo, poi io adoro la curcuma e leolive nere ^_^ Un bacio grande e buona giornata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, sono sicura che non ti deluderà :-)

      Elimina
  4. Non conoscevo proprio l'amaranto, ma se ha così tante virtù bisognerebbe provarlo. In abbinamento con i friggitelli lo rende molto goloso. Delle foto bellissime, u'esplosione di colori. Mi sono unita ai tuoi lettori, se hai voglia anche tu, ti aspetto.
    Buona giornata Fabiola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiola, mi fa davvero piacere che tu abbia gradito :-)
      ps: mi sono unita anch'io ai tuoi followers :-)

      Elimina
  5. Ciao Consuelo, non avevo mai sentito parlare di Amaranto fino alla scorsa settimana ed in pochi giorni quindi questa è la seconda volta. Questa strana combinazione mi fa pensare fortemente che dovrei iniziare ad approcciare anch'io questo alimento. Il tuo tortino mi invita. Buon pomeriggio cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...le cose non capitano mai x caso..segui l'istinto ^_*

      Elimina
  6. Ho preso in mano un numero esorbitante di volte il pacchetto di amaranto senza mai acquistarlo, non avevo idea di come cucinarlo. A vedere questo sformatino così invitante.... credo che la prossima volta mi porterò a casa il pacchettino :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e sono sicura che non te ne pentirai ma attenzione a non rompere il sacchetto come me :-P

      Elimina
  7. ...anch'io sono nuova di "amaranto". a dire la verità non è poi così facilmente reperibile. certo che hai fatto un piattino saporito e invitante...che voglia di friggitelli!!! uhuummm!!! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari..da me si trova facilmente anche nei supermercati...

      Elimina
  8. NON L'HO MAI PROVATO MA DOPO AVER VISTO COSA HAI TIRATO FUORI OGGI PENSO CHE PROVERO' A PREPARARLO, GRAZIE CONSU!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Sabry e fammi sapere se ti è piaciuto :-)

      Elimina
  9. Bellissimo il tuo tortino, grazie per l'idea, non avevo mai pensato all'amaranto.....da provare1

    RispondiElimina
  10. È proprio un bel piatto... io adoro i friggitelli... lo proverò! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. moooolto bene mi hai convinta .... l'amaranto andrà subito nella mia lista della spesa, hai preparato un bel piatto complimenti..!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...mi fa davvero piacere ^_^ Fammi sapere se ha conquistato anche il tuo palato ^_*
      A presto <3

      Elimina
  12. Ma che ricetta sfiziosa!!! Devo provarlo in questa versione!! Grazie per le info e la ricettina zietta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Vero, è sempre un vero piacere averti mia ospite :-)

      Elimina
  13. Dopo questa presentazione ci siamo innamorate anche noi!!! Da provare assolutamente :))) E poi quei friggitelli, quelle spezie...che goduria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie ragazze, le vostre parole mi scaldano il cuore <3

      Elimina
  14. Bellissima ricetta e che colori fantastici! brava un bacione

    RispondiElimina
  15. Che squisitezza x occhi e palato!!!!!!
    Facciamo così: tu vieni a casa mia a cucinare e ti regalo i miei sandali!!!! ;)
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dici sul serio???!!! Mi catapultooooooo

      Elimina
  16. Conosco molto bene l'amaranto e mi piace molto il suo sapore particolare. Tu lo hai reso speciale, anzi lo hai valorizzato con questo mix di sapori che non avrei mai concepito...sei sempre geniale e mi piace moltissimo la tua voglia di sperimentare e di avvicinarti a sapori diversi :-) Bravissima! Ovviamente presto questo piatto sarà sulla mia tavola! Un abbraccio, Leti
    P.S. comunque quelle minuscole palline saltellanti sono tremende...e (forse) non hai mai visto il teff!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, sapere che proverai una mia ricetta mi fa davvero molto piacere :-)
      ps: adesso che mi parli di teff lo devo provare...

      Elimina
  17. Che meraviglia questo piatto, e queste foto sono un'esplosione di colori. Non ho mai provato l'amaranto, ma mi hai subito convinta, appena lo trovo lo prendo. Aspetto i prossimi esperimenti. Un bacione

    RispondiElimina
  18. Mai provato, ma il tuo piatto è davvero sfizioso e invitante!!!
    Un bacione Consu

    RispondiElimina
  19. ti confesso che non conoscevo l'amaranto nè tantomeno l'ho mai assaggiato, ma questa ricetta mi sembra molto invitante! un abbraccio lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non ti resta che rimediare ^_^
      Grazie Lory, vedrai che non ti deluderà ^_*

      Elimina
  20. TOP!!!! Sei Fantastica!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  21. Anche io non l'ho mai acquistato l'amaranto ma il tuo piatto è favoloso, molto invitante !

    RispondiElimina
  22. hahaha ma non poteva rompersi un qualunque altro sacchetto??
    Meno male che hai salvato qualcosina, questo piatto ti è riuscito molto bene, sembra da ristorante!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesorina...ci sono giorni che la sfiga mi perseguita U.U

      Elimina
  23. Ciao Consu! Le foto di questo piatto fanno venire in mente l'estate, e oggi che è tutto grigio mi ci vuole proprio. Sei bravissima come sempre. Un bacione a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo post doveva intitolarsi: come dalle disgrazie nascono piccoli capolavori....

      Elimina
    2. Grazie Carla, sono felice di aver portato un po' di sole sulla tua tavola :-)

      Elimina
  24. Mi piace molto l'amaranto, e questo è un modo gustosissimo per cucinarlo, grazie cara Consu!!!!!

    RispondiElimina
  25. Mamma mia Consu!! Mi hai fatto venire una fame leonina!!! Adoro tutti gli ingredienti che hai utilizzato quindi questo piatto ha vinto! Non ho l'abitudine di consumare spesso amaranto, non per qualcosa in particolare, mi piace tanto ma non mi viene in mente in maniera così automatica però proverò la ricetta prometto!!! Brava sei, brava, bella e simpatica! Cosa volere di più?!?! Un bel bacione
    F*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sei troppo carina Fede..grazie <3<3<3

      Elimina
  26. Ecco, confesso che l' amaranto mi manca, non l' ho ancora assaggiato, è nella lista delle cose da provare e conto di farlo presto!! Per ora mi segno questa deliziosa versine, adoro i friggitelli e soprattutto abbinati alle olive!! Bellissimo piatto Consu!! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvietta, sono felice di averti presa x la gola e sono certa che l'amaranto non ti resterà indifferente :-P

      Elimina
  27. BELLISSIMO devo provarlo mi piace da pazzi

    RispondiElimina