venerdì 13 novembre 2015

Ciabattine di semola a lievitazione naturale

Sono in una fase della vita in cui vorrei mollare tutto. Tanto impegno e dispendio di energie per poi non riuscire a raccogliere nessun risultato. Sono demoralizzata e non mi resta altro che mettere le mani in pasta e chiudermi in cucina lasciando per un po' il mondo fuori..il profumo del pane mi fa sempre ritrovare l'ottimismo per andare avanti!
Era da tempo che volevo provare quest'impasto ed ho voluto sfruttare al massimo una domenica pomeriggio casalinga per metterlo in cantiere. Come primo tentativo non posso lamentarmi ed il risultato è stato talmente gradito che queste foto sono solo un lontano ricordo! Ci credete se vi dico che ho un nuovo impasto ad attendermi in frigo?


Ricetta liberamente ispirata da qui

Ingredienti:
(dosi x6 pezzi da circa 150g o x12 pezzi da 75g)

Prefermento
60 g di lievito madre attivo*
100 g di acqua naturale a t.a.
100 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
Impasto
400 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
100 g di semola rimacinata di grano duro (Senatore Cappelli)
360 g di acqua naturale a t.a.
11 g di sale fino marino
1 cucchiaino di miele millefiori

olio e.v.o. x la ciotola
Semola q.b. x lo spolvero

*Rinfrescato e al raddoppio.


Impasto effettuato nella planetaria. Si potrà procedere anche a mano seguendo le stesse indicazioni.

Mescolare con una forchetta il lievito madre con la farina e l'acqua, fino ad ottenere un composto omogeneo. Coprire con pellicola trasparente e far maturare per 3 ore a temperatura ambiente**.
Nella ciotola della planetaria versare le farine e l'acqua. Impastare velocemente con il gancio a foglia ottenendo un impasto asciutto. Coprire con pellicola trasparente e riporre in frigorifero per 3 ore.
Impastare con il gancio i due composti precedentemente preparati insieme al miele. Appena la massa si incorda, incorporare il sale e lavorare fino a farlo assorbire perfettamente.
Rovesciare l'impasto in una capiente ciotola generosamente unta d'olio e praticare una serie di pieghe a libro.
Sigillare la ciotola con la pellicola trasparente e far riposare a temperatura ambiente**. Dopo 1 ora ripetere la piega e fare lo stesso dopo un'altra ora. A questo punto riporre l'impasto in frigorifero per 18-20 ore.
Spolverare il piano di lavoro con la semola, rovesciarci l'impasto e  allungare delicatamente in un rettangolo. Tagliare in sezioni regolari di 6*** e trasferirle con l'aiuto di una spatola su una teglia rivestita di carta da forno. Spolverare generosamente la superficie di semola e coprire con pellicola trasparente. Far riposare per 1 ora a temperatura ambiente**.
Preriscaldare il forno in funzione statica a 250°C e infornare le ciabatte. Cuocere 10 minuti, poi abbassare la temperatura a 220°C e proseguire per altri 15 minuti. Portare la temperatura del forno a 180°C e completare la cottura per altri 15 minuti.
Attenzione: la temperatura ed i tempi di cottura vanno in base alla pezzatura e alla potenza del proprio forno!
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.


** Io ho utilizzato il vano del forno spento per evitare sbalzi di temperatura. Ideale min 18°C max 21°C.
*** Per ottenere delle piccole ciabatte, basterà dividere le pezzature ancora a metà.

Una volta fredde tagliare a metà e farcire a piacere!


Deliziose anche da sole e con il loro sapore di cose buone e d'altri tempi, conquisteranno tutti i palati!
Un interno leggero ed alveolato racchiuso in una deliziosa crosticina croccante, un pane che non si dimentica tanto facilmente!!!


Si conservano a temperatura ambiente in un luogo fresco e asciutto. Temono l'umidità quindi è preferibile consumarle in breve tempo.
In alternativa possono essere congelate. Basterà passarle nel forno caldo per ottenere nuovamente l'originale fragranza!

Con questa ricetta partecipo a Panissimo di Novembre

46 commenti:

  1. Il tuo pane è sempre bellissimo!! Complimenti!! Buon we

    RispondiElimina
  2. Sono meravigliose queste ciabattine... Ci vedo bene del salamino che ne dici? Non ti abbattere.. capisco i momenti di scoraggiamento.. su..su... un bacione e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi..anche mio marito c'ho visto bene il salamino :-P
      Grazie delle tue parole Claudia <3

      Elimina
  3. Consu cara, ci sono momenti in cui sembra tutto nero e deludente, ma a volte basta riflettere attentamente su ciò si ha, per capire che in fondo non è proprio tutto da buttare e poi, tempo al tempo, che la ruota gira in un lampo. E il tuo sistema antidepressivo è davvero fenomenale , io le trovo perfette le tue ciabattine . Un abbraccio forte e sorridi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa, spero che le tue parole siano di buon auspicio :-)
      ps: il sorriso è stato ritrovato subito dopo essere entrata in cucina ^_*

      Elimina
  4. CHE BONTA' INFINITA MIA CARA!!!!MI HAI RICORDATO CHE E' MOLTO CHE NON METTO LE MANI IN PASTA CON IL PANE!!!!!TI CAPISCO PER IL RESTO NON PARLARMI DI PERIODI NERI, IO STO PERDENDO IL LAVORO!!!!SOLO CUCINANDO SI DIMENTICANO I NOSTRI GUAI....BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tantissimo Sabry e spero che anche x te le cose si sistemino al meglio!!!
      Grazie di avermi lasciato le tue dolci parole di conforto <3

      Elimina
  5. Complimenti, hanno una bella alveolatura !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, come primo esperimento mi reputo soddisfatta :-)

      Elimina
  6. Consu quando avevo il mio "pupetto" facevo il mio pane sempre sempre sempre con la semola! Mary (dell'Angolo del Gusto) mi aveva ispirata e da allora, entrando in casa nostra quel sapore così buono e così pieno di infanzia, non ne è mai più uscito!
    Mi mancano tanto tanto i periodi del lievito madre! E' passato un anno già da quando non ce l'ho più! :(
    Menomale che ci sei tu a regalarmi il sorriso!
    Mi spiace per il periodo "no", so che se avessi voluto ne avresti scritto, non posso che lasciarti un immenso abbraccio e basta, sperando ti arrivi tutto! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo dolce pensiero, anch'io spero di poter ritrovare presto un po' di serenità e nel frattempo continuo ad impastare..ormai è il mio antistress preferito ^_^

      Elimina
  7. Conosco bene "quei momenti" di sconforto... anche a me prendono...ma poi mi rifugio in cucina e mi metto a sperimentare, come te! E guarda che capolavoro che ti è riuscito! queste ciabattine sono così belle che te ne rubo virtualmente almeno un paio! Ti abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, sono felice che queste ciabattine siano state di tuo gradimento :-)

      Elimina
  8. Si che ci credo !!!! Ormai sei diventata una perfetta panettiera !!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. hanno un aspetto delizioso... proprio da pane e salame! bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..infatti mio marito non si è lasciato sfuggire l'occasione e la sua degustazione è stata proprio quella :-P
      Grazie Elena <3

      Elimina
  10. Che meraviglia, mi sembra di sentirne il profumo!

    RispondiElimina
  11. Bellissime le tue ciabattine Consu, molto invitanti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa piacere che tu abbia apprezzato ^_^

      Elimina
  12. profumatissimo, una vera specialità Consuelo....
    baci simona

    RispondiElimina
  13. Ti capisco sai, a volte prima di raccogliere i frutti di ciò che si semina bisogna aspettare tanto tempo, avere pazienza e fiducia, cosa non sempre facile... Ma dobbiamo credere fermamente che prima o poi accadrà e sarà una grande e meritata soddisfazione!
    Intanto consoliamoci con qualcosa di buono, come questo fantastico pane.
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, in certi momenti l'attesa diventa così estenuante da non farti godere il bello che hai già intorno :-( sicuramente impastare mi aiuta a ritrovare il sorriso e mi fa piacere che anche tu abbia gradito il risultato :-)

      Elimina
  14. Consu, il profumo del pane che cuoce è davvero capace di distoglierti dal mondo. Un ottimo motivo per impastare queste ciabattine.
    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione..accendiamo il forno che è meglio ^_*

      Elimina
  15. complimenti pane bellissimo,buon fine settimana

    RispondiElimina
  16. Fantastiche queste ciabattine, bravissima Consu :)
    Un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  17. Non Mollllareeeeeeeee ,ma lo so' che non lo farai ,ormai un po' ti conosco ...che dire del tuo pane fantastico!!!!!! Ti abbraccio forte e ti penso tanto scusa dell' assenza sono mesi duri e pesanti ..tre mesi sono passati altri due e poi alla domenica riposooooo ...bacio vado che alle 4 suonaaaaa...ciao stella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro grazie x essere riuscita a passare e lasciarmi il tuo dolcissimo pensiero..mi hai fatta felice <3<3<3
      Tieni duro che poi potrai goderti il meritato riposo ^_^

      Elimina
  18. Ciao tesorino , mettere le mani in pasta rilassa anche me, in questo periodo il mio lavoro mi ha tenuto lontano dalle cose che amo di più, ma sto cercando di rimediare, come vedi riesco persino a commentare, ho trascurato il mio amato blog e voi amiche blogger, certo non é semplice riuscire a gestire tutto! Vedere il tuo bellissimo pane mi emoziona, é veramente gratificante riuscire a realizzare dal niente un pane così fantastico e sicuramente buonissimo! Bravissima come sempre! Dolce notte cara e felice domenica!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lauretta, la tua dolcezza è una carezza al cuore <3<3<3
      Buona serata e a presto <3

      Elimina
  19. Coraggio! capita anche a me un giorno sì e uno no :( poi mi ripiglio e ritorno combattiva! E ci credo sì che hai altro impasto a lievitare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emanuela della visita e della tua simpatia :-)

      Elimina
  20. Purtroppo i momenti di sconforto ci sono - e anche frequenti... - perchè è diventato tutto in salita, difficile... e in alcuni periodi sembra davvero che il sole sia solo nel cielo, eppure non dobbiamo mollare ma aspettare che un po' di buonumore torni... perchè torna sempre, Consu, come una ruota che gira... il senso da trovare nelle cose a volte si nasconde ma sono certa che impegni e sacrifici non si facciano mai invano... e per fortuna a rallegrarci ci sono le nostre passioni, le farine, le cenette preparate con gioia e tutto quello che ci può regalare un attimo di serenità...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto le tue parole mi siano state d'aiuto, di conforto..come se tu virtualmente mi avessi dato un caloroso abbraccio..non c'è nient'altro da aggiungere, se non GRAZIE <3

      Elimina
  21. stai tranquilla dolcezza, vedrai che come sempre riuscirai a superare tutti gli ostacoli ed affrontare le tue giornate con il sorriso!!
    Questi panini sono spettacolari.....hai le manine e d'oro!!! :)
    Ti abbraccio
    Jorgette

    RispondiElimina
  22. Questi sentimenti contrastanti sono provati spesso da noi guerriere, vedrai che presto tutto si aggiustera' e potremo urlare 'vittoria'!
    Intanto vedo che il tuo relax da buoni frutti queste ciabattine sono una manna dal cielo, un fono prezioso per ritirarsi su di morale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io voglio essere positiva..prima o poi arriverà anche il mio momento e potrò orgogliosamente raccogliere i frutti dei miei sforzi.
      Grazie Vale, tu mi capisci sempre...

      Elimina