domenica 19 aprile 2015

Cous cous vegetale e saporito

Il vento forte di stanotte mi ha tenuta molte ore sveglia e, inevitabilmente, la mente ha iniziato a rielaborare gli ultimi avvenimenti della mia vita..ed era impossibile che il mio pensiero non volasse da lui.
In questa settimana ho aiutato la nonna a liberare l'armadio e in generale la casa da tutti quelli oggetti che gli appartenevano e che ormai non sarebbero più serviti a nessuno.
Sono stata molto anche al telefono per prendere accordi per il ritiro del letto, delle bombole d'ossigeno e della carrozzina, mentre mio zio si è occupato della parte burocratica piuttosto rognosa.
Ho piegato l'abito delle grandi occasioni, proprio quello che indossava al mio matrimonio; i pigiami, che ultimamente costituivano la sua divisa; le camice e i pantaloni estivi che si metteva quando facevamo la nostra passeggiata mattutina; poi scarpe, cappelli...tutti indumenti che gli ho visto addosso e che mai avrei pensato di dover chiudere in un grande sacco nero.
Non è stato possibile fare tutto in un giorno perché la tristezza dopo un po' attanagliava il nostro cuore impedendoci di andare avanti, ma piano piano ci siamo riuscite e abbiamo portato a termine il lavoro.
Lasciare quei sacchi alla dolcissima suora che capitava la domenica a trovarlo e gli strappava sempre un sorriso, è stato quasi liberatorio ma niente riuscirà mai a colmare quel vuoto, soprattutto nella vita di mia nonna che dopo 75 anni si è ritrovata senza di lui.
Ci penso continuamente e non riesco a domare quell'irrequietudine che ormai risiede nel mio animo. 
Probabilmente con il tempo riuscirò a metabolizzarlo ma per il momento non ce la faccio a lasciarlo andare.


Devo invece iniziare ad abbandonare alcuni alimenti che mi hanno tenuta compagnia nel lungo inverno e che adesso vogliono lasciare il posto a primizie e ortaggi primaverili.
Il cavolfiore è uno di questi e l'ho salutato con una fresca preparazione che lo liberasse di quell'alone triste e grigio della stagione fredda, per indossare una veste quasi estiva e molto sfiziosa. Tanto lui lo ritroverò puntuale più che mai ad aspettarmi alla fine dell'autunno.
Ingredienti a persona:

1/2 cavolfiore piccolo
2 carote
1 aglio intero
1 acciuga sott'olio
1 cucchiaino d'olio e.v.o.
1 cucchiaio di olive nere denocciolate (io di Gaeta)
1 cucchiaio di succo di limone
Prezzemolo fresco q.b.
Peperoncino in polvere q.b.



Lavare accuratamente il cavolfiore e tamponare con un canovaccio asciutto. Ricavare le cimette e versare in un mixer. Frullare ad impulsi fino ad ottenere una consistenza granulosa. Versare in una capiente ciotola e spruzzare di succo di limone.
Sciogliere l'acciuga nell'olio in una padella antiaderente o wok. Unire l'aglio sbucciato e schiacciato e le carote grattugiate finemente. 
Saltare per qualche minuto fino a farle appassire, aiutando la cottura con poca acqua.
Unire le olive, il prezzemolo tritato, una spolverata di peperoncino e mescolare bene. Eliminare l'aglio e versare sul cavolfiore. Mescolare e versare nei piatti di portata.
Servire subito o fresco di frigo.

Una proposta leggera e golosa ideale anche come take away per rendere la vostra pausa pranzo un momento indimenticabile!


Si può preparare in anticipo, ottimizzando i tempi del pasto e senza dover rinunciare al gusto.


Un piatto unico low cabs che appaga il palato ed il pancino senza incidere sulla linea!

Per altre sfiziose proposte andate a vedere anche:

70 commenti:

  1. è più che normale che all'inizio i ricordi rimangano lì e siano più che altro dolorosi.. con il tempo diventerà più "piacevole" ricordarlo e il dolore man mano sparirà.. :)
    Anche io adoro i cavolfiori, questo couscous è una bomba!
    Ti stringo forte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, spero tanto che il tempo curi le ferite del mio cuore.

      Elimina
  2. Ciao dolcissima Consuelo, è sempre così difficile e crudele dire addio a chi si ama tanto, la vita ci costringe a farlo in maniera materiale ma per fortuna il nostro cuore e la nostra mente ci aiutano a non lasciarli andare mai via. Ti abbraccio forte. E prima che non lo trovi più neanche io devo assolutamete provare questo cous cous, ne ho sentito parlare benissimo e il tuo me lo conferma, è delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela, lui rimarrà sempre con me e spero che in futuro di soffrire meno al suo ricordo.
      Prova il cous cous e fammi sapere, vedrai che ti conquisterà :-)

      Elimina
  3. Io credo che questo sia davvero il compito peggiore. Avere tra le mani gli oggetti personali deve dare un senso di inquietudine e malinconia che il vuoto deve essere enorme. Quando è mancata la mia adorata nonna, lei viveva a casa con mia zia quindi non mi è toccato, ma non ce l'avrei mai fatta. Però mi sono tenuta qualche oggetto di cucina e un'indumento che ogni tanto stringo forte a me e penso a lei. Devo dire che il ricordo si addolcisce ma io penso a lei, tutti i giorni.
    Mi sono letta la ricetta tre volte, perchè volevo dirti che il cus cus mi piace da impazzire, ma... qui il cus cus non c'è???? Perchè posso ingannare la mia vista ma non il mio stomaco, e senza carboidrati dopo mezz'ora ho già fame!!
    Però la ricetta è molto buona.
    Buona domenica, un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Natascia, spero che anche x me succeda la stessa cosa..voglio avere solo un tenero ricordo e non tutto questo dolore nel pensare a lui.
      Prova il cous cous, vedrai che sazia molto più di quello che sembra ^_*

      Elimina
  4. Ciao cara! Ti capisco...ho passato anch'io lo stesso brutto periodo quando è mancata mia nonna, pian piano il dolore passa e rimarranno tantissimi bei ricordi:)
    Sfiziosissimo questo cous cous di cavolfiore...mi devo decidere a provarlo!
    Un bacione cara! Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, spero in un prossimo futuro di poter dire lo stesso.
      Prova la ricetta e vedrai che non te ne pentirai..tienimi aggiornata :-)

      Elimina
  5. quanto ti capisco ,tesoro!!!Mia nonna se n'e' andata da anni ormai, eppure io non riesco ancora a capacitarmene, mi manca tantissimo, troppo direi, quando ho nostalgia apro l'armadio e m'infilo il suo golfino preferito, che mamma mi ha lasciato perche' sapeva che mi avrebbe dato tanta forza, cosi' mi rallegro perche' la sento piu' vicina. Lo so, stai attraversando un periodo duro, piano piano il dolore si affievolira' e ti lascera' solo piu' la rabbia e l'amarezza per non poterlo avere piu' vicino e stringerlo tra le tue braccia, ma lui sara' sempre con te, non ti lascera' mai e ti aiutera' a superare le difficolta' di questa vita terrena, e' cosi' fidati, mia nonna mi ha aiutato tante volte in questi anni....ora vado ad analizzare bene la tua ricetta......fantastica tra l'altro, continua cosi' tesoro,baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry, sono convinta che da lassù stia vegliando su di me..questo mi aiuta ad affrontare la quotidianità.

      Elimina
  6. E' così vero Consu, e per molto credo tu avrai queste sensazioni, poi passa, cioè, non è che passa, si trasforma . . . quando è mancata la mia super nonna per mesi nessuno è riuscito ad andare a fare pulizia in casa sua, è stata una perdita davvero pesante e metabolizzarla ha impiegato tantissmo tempo, soprattutto per mia mamma e mia zia . . . ad ogni modo lui sarà davvero sempre con tutti voi e vi darà la forza, e vi sosterrà!!
    Questo cavolfiore è davvero tanto buono e primaverile, peccato che qui ci sia un clima da minestrone! Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvietta, mi auguro che le tue parole siano di buon auspicio anche x la mia situazione..anzi ne sono convinta che sarà così ^_^
      Vedrai che presto tornerà il sole e la voglia di questo cous cous ^_*

      Elimina
  7. Tesoro capisco bene il momento che sta vivendo, qualche mese fa è morto mio zio, che per me era come un nonno, viveva nel mio stesso palazzo della casa in cui sono cresciuta... e con lui ho iniziato ad appassionarmi alla cucina... da allora non c'è giorno che non penso a lui... sei una donna forte e speciale e sono sicura che tuo nonno è fiero della donna che sei e di ciò che fai per la tua famiglia... :* ti abbraccio e complimenti per il cous cous, purtroppo non ho sempre il tempo per scrivere... ma ti leggo sempre:* un bacione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, le tue parole così dolci mi hanno commossa..te ne sono grata <3<3

      Elimina
  8. Consuelo..è davvero difficile ricominciare dopo aver subito una perdita....è difficile perchè comunque vedi che intorno a te tutto continua come sempre , perchè così deve essere....e non ti sembra giusto perchè quella persona non c'è più! Io l'ho provato da poco...un amico da sempre....se n'è andato a un'età in cui morire non è giusto e ancora non riesco a crederci...ma è così!
    Ora pensiamo un po' al tuo finto cous cous che mi piacerebbe proprio gustare...chissà se trova ancora qualche cavolfiore in vendita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace molto Monica x la tua perdita..non ci sono parole x consolare le ferite del cuore..sappi solo che ti stringo in un sincero abbraccio <3
      ps: prova questo cous cous e sono certa te ne innamorerai :-)

      Elimina
  9. posso immaginare il dolore che provi in questo periodo...pensa che a volte anche se sono passati tanti anni mi sogno la mia bisnonna che mi chiama e mi sgrida perchè negli ultimi mesi non sono passata da lei e mi manca talmente tanto che il giorno dopo puntualmente corro lì e parlo con lei...mi darai della pazza ma è un appuntamento che non riesco a mancare...
    delizioso questo finto cous cous!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco perfettamente la tua reazione...anch'io ci parlo spesso e mi aiuta a sentirlo ancora vicino a me.
      Grazie Linda x la visita e x avermi dedicato il tuo dolcissimo pensiero <3

      Elimina
  10. purtroppo dobbiamo arrenderci al corso della vita anche se non siamo mai abbastanza pronti per accettarlo, nel tempo i bei ricordi peró saranno delle carezze affettuose, dai tempo al tempo.
    Di cous cous col cavolfiore ne ho fatti due, questo é un'altra bella variante da considerare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marti, seguirò senza dubbio il tuo consiglio..avrò pazienza.

      Elimina
  11. l'elaborazione di un lutto non è mai semplice anceh quando le lunghe malattie e l'età fanno comprendere al nostro inconscio realtà che la ragione non vuole accettare, prenditi i tuoi tempi ma se posso cerca di stare accanto a tua nonna perchè credo sia veramente un dolore immenso doversi staccare dal compagno di una vita. Mai fatto il cous cous con il cavolfiore ma ci proverò!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, infatti in questo periodo sono sempre da lei e cerco di tenerla occupata. L'unione fa la forza anche nel dolore.
      Prova questo cous cous e sono certa che ti conquisterà :-)

      Elimina
  12. Mi dispiace saperti in questo momento difficile, meno male che la primavera riesce a dare un po' di forza e illumina i ricordi belli che compensano certe fasi più buie... il tuo vasetto ha i colori giusti per portare un po' di leggerezza, in tutti i sensi... e quindi preparane tanti, voglio mangiarli con te! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci, la cucina in questo periodo è il miglior antistress e mi fa ritrovare il sorriso :-)

      Elimina
  13. Tesoro, non sono cose belle e soprattutto non facili da comprendere, elaborare, metabolizzare. Accettare è impossibile, solo il tempo potrà lenire. Ma non lasciarlo andare, tieni vivo ogni singolo ricordo. E' quanto di più prezioso. Un profumo. Il suono della voce. Una cosa che amavate fare insieme. Siete voi. Siete ancora voi.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  14. Consuelo mi dispiace sapere che tu stia attraversando un brutto periodo, non sarà facile per te pensare ad altro, i ricordi ti aiuteranno a sentire un pò meno la sua mancanza.
    Il cous cous non l'ho mai fatto, ma devo iniziare a prepararlo, la tua versione vegetale è molto invitante e poi è così leggero!!!
    Un abbraccio forte, forte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, so bene che il tempo aiuterà a metabolizzare la situazione e lasciare solo cose belle..adesso però è dura da accettare...

      Elimina
  15. Tesoro, so quanto possa essere difficile questo periodo. La non accettazione, il pensiero che torna sempre lì. Vorresti poterlo avere ancora con te, raccontargli tutto come facevi, ma senti di non poterlo fare. Arriverà il momento in cui riuscirai a capire e accettare e in cui tutto ciò che senti capirai che lui lo sente e lo ascolta. E allora gli parlerai col cuore, coi tuoi pensieri e li sarà lì ad accoglierli. Ti stringo forte, forte

    RispondiElimina
  16. Mettersi ai fornelli è un'ottima soluzione per superare momenti tristi, almeno per un po' ...per fortuna il tempo è un gran dottore.
    Il piatto che ci proponi oggi lo trovo fresco e adatto alla bella stagione che sta per arrivare! Ottimo per prepararsi alla prova costume :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze, cucinare x me e i miei cari è l'unica cura che sono riuscita a trovare..con il tempo sarà più facile accettare questa mancanza..ci voglio credere!
      Sono felice che questa ricetta sia stata di vostro gradimento, aspetto il responso post assaggio ^_*

      Elimina
  17. Mi e' vemuto automatico pensare ....pensare al giorno che ho salutato mio nonno che se n'è andato 4 settimane dopo mia mamma....e pensa i vestiti sono tutti la' nell'armadio e dopo 24 anni che manca le lacrime non mi abbandonano ....che tristezza pero' ...ecco perche' continuano sempre a vivere perche' noi li teniamo in vita mia dolce amica come farai sempre tu ....e pensa solo che ora non soffre piu' ....Che dire di questa sublime preparazione ...mi piace un sacco come lo hai presentato...ciao cucciola....ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia x avermi dedicato i tuoi ricordi...lui rimarrà sempre vivo nel mio cuore e mi sosterrà per tutta la vita.

      Elimina
  18. Carissima amica, ti capisco benissimo perchè so cosa vuol dire perdere una persona tanto cara, anch'io, tanti anni fa, come ben sai, ho dovuto affrontare la perdita di mio nonno, al quale ero legatissima..all'inizio è stato terribile...anche perchè lui stava bene, autonomo in tutto e per tutto quindi come puoi ben
    immaginare, è stato un fatto inaccettabile: per un pò di tempo non riuscivo a
    rassegnarmi....poi ho capito che mio nonno non mi aveva lasciato ma continuava vivere dentro di me attraverso i tantissimi ricordi che mi aveva lasciato, e quelli sono incancellabili..anche il tuo continua a guardarti da lassù e
    a vivere dentro il tuo cuore per sempre attraverso i bellissimi ricordi che ti ha lasciato:))
    ti faccio i miei migliori complimenti per questo piatto fresco, buonissimo e troppo gustoso..io adoro il cavolfiore e in questo modo non l'ho mai assaggiato, mi ispira troppo: il cavolfiore conserva tutte le sue proprietà:))
    un forte abbraccio:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy x le tue parole..mi hanno commossa e rassicurata allo stesso tempo. Te ne sono davvero grata x avermele dedicate!
      Prova il cavolfiore fatto così e vedrai che non te ne pentirai ^_*

      Elimina
  19. Una bella idea coloratissima!

    Per quanto riguarda il resto, le parole sono superflue più che mai. So bene che questa è la parte più pesante da mandar giù. Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. MI spiace molto, ti abbraccio forte!!!!!
    La ricetta però è veramente bellissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuliana, mi stringo nel tuo abbraccio e ti ringrazio x la visita <3

      Elimina
  21. Consuelo!le tue sono sempre delle bontà!
    buona settimana
    simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo e buona settimana anche a te <3

      Elimina
  22. Consu... conosco bene quel momento. Quello in cui sembra non si riesca mai a metter un punto. Io almeno mi ricordo di un periodo in cui ero inconsolabile. E non volevo né mi si parlasse, né mi si avvicinasse.
    Quindi tanta stima per questa forza che trasmetti.
    "Metter le mani in pasta" non può che divenire il miglior sfogo!
    Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore ciccina, le tue parole mi hanno accarezzato e sostenuta allo stesso tempo <3<3<3

      Elimina
  23. Sì Consu, solo il tempo aiuterà ad accettare. Seppur quel maledetto cambiamento sarà duro da accettare. Un passo alla volta. Avete già fatto una cosa importante. Siete forti, insieme ce la farete ^_^
    Ti abbraccio forte forte e ti auguro uno splendido inizio di giornata.

    RispondiElimina
  24. tesoro, il tempo guarisce ogni ferita. dobbiamo solo lasciargli fare il suo lavoro e cercare di non rincorrerlo troppo. la fretta non aiuta mai, i pensieri, il calore e l'affetto hanno una dmensione temporale che non può essere percorsa di corsa purtroppo. ma qst lentezza ci fa anche capire tanto e io so che tu ne sprai trarre moltissimo anche se la sofferenza c'è e la malinconia rimane ancora un po'... ti bacio tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele, mi hai regalato un prezioso consiglio. Sono sicura che anche il dolore aiuta a fortificare il cuore ed il carattere..va vissuto, è necessario!

      Elimina
  25. Non è facile staccarsi dalla persona che hai amato cosi tanto, e poi vedere tua nonna cosi triste è ancora peggio, l'angoscia di attanaglia lo stomaco fino a farti stare male, e la stessa sensazione che ho provato io alla morte della mia dolcissima nonna, la persona più importante della mia vita! Solo il tempo riuscirà ad affievolire questa sensazione, tuo nonno rimarrà sempre nel tuo cuore!
    Questo cous cous di cavolfiore lo trovo straordinario, una ricetta semplice ma gustosa! Bravissima come sempre dolcissima! Ti voglio bene!
    Un abbraccio e felice settimana!
    PS scusa se non sono molto presente in questo periodo, non riesco neanche a pubblicare! Volevo dirti,che in questi giorni ho fatto il corso sul lievito madre, e mi sono portata a casa un pezzetto che ho chiamato
    Giulio Cesare! Adesso iniziera una grande avventura! Il corso è stato bellissimo, e ho già fatto il primo rinfresco al mio pupetto!
    Baci Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura x la tua visita e x avermi dedicato i tuoi dolcissimi ricordi.
      Vedrai che tra un po' starò meglio..so di potercela fare.
      Mi fa piacere che la mia ricetta sia stata di tuo gradimento e ancora di più che d'ora in poi ci sarà Giulio Cesare nella tua vita :-) Vedrai che sarà un bellissimo viaggio ^_^
      ps: x ogni consiglio, dubbio o domanda sai che ci sono ^_*

      Elimina
    2. Grazie di cuore Consu, sicuramente avrò bisogno del tuo aiuto! Domani devo fare il secondo rinfresco al mio Giulio Cesare, lui adora le mie coccole!
      Sei un vero tesoro! Baci!
      Laura♡♡♡

      Elimina
  26. Sono 11 anni (quasi 12) che è morto mio papà, ma mia mamma ha ancora una montagna di cose sue nell'armadio che non riesce a staccarsene!!!
    Meglio non pensarci troppo o mi viene su la malinconia!!!
    bellissima la tua ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tesoro..ti abbraccio stretta stretta <3<3<3

      Elimina
  27. Ciao Consuelo mi dispiace per questi momenti tristi che stai vivendo...pensa invece che tuo nonni ha vissuto intensamente la sua vita, anche se nell'ultimo periodo non proprio come avrebbe voluto! Un abbraccio e grazie per questa originale ricetta salutare ;)! Buon inizio settimana baci Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Luisa x le tue parole e la tua approvazione <3
      Buona settimana <3<3<3

      Elimina
  28. La perdita dei nostri cari è sempre devastante, ma resteranno vivi nel cuore e nei ricordi di chi voleva loro bene. Vedrai che il tempo ti aiuterà a superare questo momento tanto triste. La tua ricetta è deliziosa, la proverò sicuramente. Un grandioso abbraccio
    M.G.

    RispondiElimina
  29. Che bel piatto, andrebbe benissimo adesso per me!
    Spero di non essermi persa troppe tue prelibatezze...
    Ciao e buona settimana
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana e buona settimana anche a te <3

      Elimina
  30. imparerai a convivere con questo dolore e con la "mancanza"....non si può dimenticare....
    ottimo questo piatto!!!

    RispondiElimina
  31. adoro il cous cous, adoro questi bellissimi barattolini (sai quanto li usi anche io :P)
    quello che non adoro affatto è vederti giù...
    un abbraccio... cerca di essere forte, anche per tua nonna, che ora come non mai ha bisogno della tua energia e solarità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, seguirò il tuo consiglio..

      Elimina
  32. Cara Consuelo, il tempo aiuta ad affievolire il dolore ed a mantenere vivi i ricordi più belli!
    Bellissimi questi barattolini saporiti, vanno benissimo per gli imminenti picnic di primavera! :-) un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari, aspetto che il tempo lenisca il mio dolore e nel frattempo mi rilasso in cucina e immagino rilassanti e soleggiati picnic all'aria aperta :-)

      Elimina
  33. Ti tratti bene eh consu! :) Questa ricetta è sanissima e devo dire che stimola anche un certo appetito! Il cous-cous mi piace particolarmente! Lo mangiavo tanto l'estate scorsa sotto dieta.. ricomincerò! .. Il dolore resta ma piano ci si convince che la vita continua se si hanno degli obiettivi e con il tempo nessuno colmerà quel vuoto ma si è consapevoli che ci sarà sempre qualcuno accanto a noi! Un abbraccio e buon fine settimana! Lisa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo finto cous cous è davvero indicato nelle diete perchè senza carboidrati ^_^ quindi non ti resta che provarlo ^_^
      Grazie x avermi dedicato il tuo pensiero, lo apprezzo moltissimo <3

      Elimina
  34. Sono quasi 3 anni che io non lascio andare mia nonna, quindi Consu, prenditi tutto il tempo che vuoi....ma secondo me, se l'amore per lui era tanto forte, non credo che andrà mai via, si affievolirà, ma sarà lì, sempre nel tuo cuore, ci penserai meno alcuni giorni ed altri di più, ma sarà sempre con te......e credo che non ci sia nulla di più bello di un amore senza tempo, quello tra nipote e nonni...o di qualsiasi persona importante della nostra vita.
    Questo cous cous così presentato rinvigorisce i nostri cuoi Amica mia...e vedo che ti vengono bene i piatti quando stai un po' giù.....invece io faccio certe ciofeche inguardabili ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sagge parole Vale...sono convinta che lui rimarrà nel mio cuore e nel mio quotidiano per tutto il resto dei miei giorni..adesso è un po' doloroso pensarci ma forse con il tempo le cose andranno meglio.
      Grazie <3

      Elimina