lunedì 27 gennaio 2014

The bread is on the fridge..ancora pane ma con farina di grano saraceno e sesamo!

Perdonatemi, ma in questo periodo di massimo stress psico-emotivo, panificare è l'unica cosa che mi fa stare bene e ritrovare un po' di pace di cui ho tanto bisogno.
Da quando ho provato questo metodo di impasto, nel mio frigo ho sempre una ciotola di ammasso farinoso, estremamente colloso, che aspetta pazientemente solo il momento di trasformarsi in uno splendido pane!



Stavolta ho voluto provare ad utilizzare la farina di grano saraceno. Per chi non la conoscesse è una farina di colore grigio scuro che deriva dalla macinazione del grano saraceno ed è utilizzato in molte ricette tradizionali (come pizzocheri, polenta ..), si trova spesso nelle preparazioni da forno destinate ai celiaci e nella produzione di cibi salutistici per diabetici, in quanto contiene un tipo di amido a lenta digestione. Importante il suo contenuto di Rutina, un composto capace di prevenire la fragilità capillare.



In passato avevo già testato questa farina nella mia cucina, ma il suo scarso potere lievitante non mi aveva dato i risultati desiderati e nei dolci non avevo riscontrato particolare soddisfazione, quindi ho accantonato l'idea di riacquistarla. Poi le ho voluto dare un'altra chance e con l'aiuto del mio "pupetto" bello arzillo, mi sono dovuta ricredere!  
Grazie al suo sapore rustico abbinato al gusto morbido del sesamo, ho ottenuto un pane dalla fragranza perfetta e sublime al palato!

Ingredienti:

300 g di farina di grano saraceno*
200 g di farina di tipo 1 (o farina 0)*
140 g di pasta madre attiva**
400 g di acqua
1 cucchiaino di sale fino
2 cucchiaini d'olio e.v.o.
Semi di sesamo q.b.

*La mia macinata a pietra.
**Rinfrescato la sera prima.

Qui troverete il passo passo fotografico del procedimento.

In una capiente ciotola sciogliere il lievito nell'acqua. Aggiungere le farine ed il sale . Incorporare con una forchetta fino all'assorbimento di tutto il liquido. Unire l'olio ed incorporarlo. Lasciar riposare l'impasto per 10 minuti. Infarinare il piano di lavoro e rovesciarci l'impasto. Fare le pieghe a 3 e rimettere nella ciotola ben unta d'olio. Coprire con pellicola trasparente e riporre in frigo per 24 h.
Trascorso questo tempo, riprendere la ciotola e far tornare a temperatura ambiente (io l'ho lasciata riposare per circa 30 minuti).
Preriscaldare (almeno 15 minuti) il forno a 220°C ponendo sul fondo una ciotola colma d'acqua ghiacciata.
Versare 2-3 cucchiai di semi di sesamo sul piano di lavoro e capovolgerci l'impasto. Ricoprire con altri semi di sesamo e praticare le pieghe a tre. Posizionare il pane su una teglia rivestita di carta da forno e dare una forma regolare.
Infornare nel ripiano più basso per 15 minuti. Poi spostare la teglia nel ripiano intermedio ed abbassare la temperatura a 200°C. Proseguire la cottura per altri 45 minuti.



Sfornare e far raffreddare su una gratella.



Una volta freddo, tagliare a fette e conservare riponendo le fette in sacchetti di plastica da alimenti:
-in frigo, per 10 giorni, avendo cura di riportare il pane a temperatura ambiente prima di gustare;



-in dispensa, per 1 settimana senza perdere di fragranza;



-in freezer, per 2-3 mesi. Basterà scongelare le fette necessarie riponendole a temperatura ambiente per 1 ora o passandole sotto il grill caldo del forno per pochi minuti.



Un pane che ben si abbina al salato ed al dolce senza deludere le aspettative.


Una crosta croccante e friabile che racchiude un cuore morbido e ben alveolato dalla digeribilità inaudita.

42 commenti:

  1. No no ma io ci credo il pane fa davvero miracoli, anche se non fosse la lavorazione e poi l'attesa della lievitazione....alla fine la catarsi è compiuta!
    Spero però che tu ti ringalluzzisca presto, magari dopo 3- 4 fette di questo pane miracolo, chi lo sa!
    un abbracco

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia Consu! Anch'io amo molto panificare E lo trovo terapeutico, quindi ti capisco benissimo. spero che la prossima ricetta non sia di pane perché vorrà dire che stai un po' meglio. Anch'io lascio lievitare per una notte l'impasto in frigo ma non l'ho mai lasciato 24 ore... La prossima volta ci provo e poi magari ti faccio sapere. Ciao tesoro buonissima giornata e tanti complimenti
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fede, prova a lasciarlo riposare queste ore e vedrai che bella alveolata otterrai ^_^

      Elimina
  3. Che darei per un fettino.. che darei!!! Adoro il grano saracenooo <3 E adoro te, sei diventata la regina della panificazione tesoro :D Un baciotto

    RispondiElimina
  4. Che bontà ... la mia lista di esperimenti culinari si allunga a dismisura!

    RispondiElimina
  5. Che pane buonissimo, adoro i semini di sesamo e fare il pane dà sempre grandi soddisfazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione e quei semini ci stanno divinamente ^_^
      Grazie Vale <3

      Elimina
  6. Bellissimo pane Consu, ne vorrei due o tre fettine....grazie.
    Ma lì c'è il sole oggi?????? Qui piove e piove e ancora piove!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consolati anche da me piove :-( Le foto l'ho scattate domenica..ultimo giorno di sole..
      Grazie Moni <3

      Elimina
  7. Consu io adoro tutti i tuoi pani!!!! Sei bravissima!!!!!:)
    Questo con sesamo e grano saraceno dev'essere veramente buono!!!!!
    Un bacione cara! Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, l'abbinamento nato casualmente tra questi due ingredienti è stato vincente ^_^

      Elimina
  8. Il grano saraceno avrà dato a questo splendido pane un sapore fantastico... brava Consu, come sempre impeccabile!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, sto rivalutando questa farina :-D

      Elimina
  9. bravissimaaaaa!ti stimo tantissimo quando sforni queste prelibatezze!un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, ne sono onorata del tuo gradimento ^_*

      Elimina
  10. bello, buono e sano,
    un abbraccio grande, nella speranza che tutto si sistemi presto per il meglio

    RispondiElimina
  11. Bellooooo!! Sto Bonci spacca!! Brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..ho pensato la stessa cosa quando ho affettato questo pane :-P
      Grazie Silvietta e buona giornata <3

      Elimina
  12. Mi piace tanto l'idea dei semi di sesamo sulla crosta..yummi.. mi sembra di sentirne il profumo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma, mi fa molto piacere averti conquistata ^_*

      Elimina
  13. Gran bella soddisfazione saper fare il pane e poterlo avere sempre in frigo come "scorta" senza RIMANERE MAI SENZA ,puoi essere orgogliosissima ,poi con la farina saraceno e i semi di sesamo accoppiata vincente!!!!Buon martedi dolcezza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Cinzia, non saprei più farne a meno del mio pane :P
      Grazie e buona giornata <3

      Elimina
  14. Il tuo pane e' perfetto. Sarebbe delizioso con il lardo... o_O che fameeeeeeee.... smack

    RispondiElimina
  15. Insomma, non si finisce mai di imparare!!!!! Ma cosa ti succede zietta? Non stai bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I soliti alti e bassi della vita...ma mi sto riprendendo, grazie cara <3

      Elimina
  16. Sfogati pure.. ti capisco benissimo e ammiro volentieri tutte le bontà che sforni!
    Spero che comunque, al di là di tutto, a tutto questo stress subentri un pò di pace! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impastare mi mette sempre in pace con me stessa..grazie cara <3

      Elimina
  17. è buonissimo questo pane! Mi piacciono i piatti a base di grano saraceno! Bravissima cara!! Un bacione :)

    RispondiElimina
  18. Ma quanto è invitante?
    Sembra divino!!
    A me piacciono tanto le pagnotte inusuali, ai cereali, con farine particolari... assaggerei la tua molto ma molto volentieri!!
    Il pane fa benissimo ai nervi e all'umore...
    Vorrei poterti dare un abbraccio grande, che anche quelli fanno tanto bene :)
    Ciao tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marghe, il tuo abbraccio virtuale è stato molto confortante...6 un tesoro <3<3<3<3

      Elimina
  19. Bellissimo...stai diventando un esperta del metodo Bonci!!!
    Sai che non ho mai usato la farina di grano saraceno nel pane???!!
    Ottima idea!!!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho testata solo un'altra volta ma non mi aveva convinta..con questo metodo invece è andato tutto alla grande :-D Prova e fammi sapere, il suo sapore sono certa che ti conquisterà ^_^
      Grazie Moni e buona serata <3

      Elimina
  20. ciao consuelo :) ho appena finito di leggere la tua ricetta, e avrei una domanda, se volessi sostituire il lievito madre con un cubetto di lievito di birra,quanto ne dovrei mettere??! Grazie mille ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Circa 5 g non di più. Fammi sapere com'è andata ^_*
      Grazie Angelica <3

      Elimina