martedì 16 aprile 2013

Ricetta base: pasta choux e crema pasticcera

Una splendida domenica di sole e io chiusa in cucina! Complice il marito via per un corso di aggiornamento, i mezzi di trasporto fuori uso (l'auto l'aveva lui, la bici bucata, il motorino con la batteria scarica e la moto..bhè di quella non ho la patente...ho addirittura cercato i miei rollerblade ma non l'ho trovati..), le amiche lontane (una a Dublino e l'altra a Torino)...cosa potevo fare? Dopo essermi gingillata tutta la mattina, steso la lavatrice, pulito la terrazza, tolte qualche erbacce dai vasi, l'idea di togliermi il pigiama e andare a fare due passi non mi allettava...troppo annoiata e disperata ho deciso di provare a fare qualcosa che da tanto attendeva nella lista delle ricette da provare..i bignè! O meglio l'idea era quella di preparare il profitteroles ma riporterò solo le ricette basi (la copertura è venuta una ciofeca e il sac à poche m'è esploso nelle mani quando stavo facendo la decorazione finale..il gusto era buono ma proprio non si poteva vedere!)
Avevo giusto il frigo pieno di uova fresche delle galline felici di mio cugino che come hanno sentito un po' di calduccio si sono date da fare nella produzione! Sono troppo piccole per la vendita ed ha pensato bene di regalarmele!


Dose per circa 50 bignè:

150 gr di farina 00
75 gr di burro
300 ml  di acqua
5 uova medie o 6 piccole
2 cucchiaini di sale fino

Sciogliere il sale nell'acqua, versare in una pentola e aggiungere il burro. Portare rapidamente ad ebollizione e appena il burro si è completamente sciolto, spegnere il fuoco. 
Lontano dal fornello, versare nel liquido la farina tutta in una volta, poi mettere la pentola di nuovo sul fuoco a calore moderato. Impastare bene con un cucchiaio di legno e continuare a girare la pasta per 5-10 minuti, fino ad ottenere una palla omogenea (è pronta quando si staccherà perfettamente dai bordi della pentola).


Lasciarla raffreddare completamente a temperatura ambiente. Poi unire un uovo ed incorporarlo con le fruste elettriche. Una volta ben amalgamato il primo uovo, aggiungere il secondo. Procedere in questo modo finchè si otterrà una crema vellutata e morbida.



Inserire l'impasto in un sac à poche e formare i bignè direttamente su una teglia rivestita di carta da forno.



Con un cucchiaio bagnato appiattire le puntine che si formeranno per non farle sbruciacchiare in cottura.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti senza aprire mai lo sportello.
Prima di sfornarli provarne uno: dovrà essere vuoto e poco bagnato internamente.




Far completamente raffreddare prima di farcirli.



Dosi per la crema pasticcera:

500 ml di latte 
100 gr di zucchero (io ho utilizzato 50 gr bianco semolato e 50 gr di fruttosio)
1 uovo grande
50 gr di farina 00
1 bustina di vanillina

Far bollire il latte con 50 gr di zucchero e la vanillina. Nel frattempo mescolare con una frusta l'uovo, la farina e l'altra parte di zucchero. 


Abbassare la fiamma e versare tutto nella pentola. Mescolare bene con la frusta finché raggiunge la giusta consistenza.
Far raffreddare (possibilmente a temperatura ambiente per mantenerla morbida) in un ciotola di vetro coperta con pellicola trasparente.

Questa ricetta me l'ha insegnata l'ex collega pasticcere di mia madre, è la stessa che preparo da anni e grazie alla presenza della farina non c'è il rischio di farla impazzire!

Adesso assemblare i due preparati. 
Farcire i bignè tagliandoli alla base e riempiendoli con un cucchiaino di crema oppure utilizzando una siringa da pasticcere (la mia, tanto per cambiare, non ha funzionato e c'ho rinunciato).


Se avete un pomeriggio libero, vi consiglio di provare..sarete ripagati dalla fatica!

34 commenti:

  1. Hai ragione capita quelle giornate che sei "costretta" a restare a casa a cucinare......Grazie per la ricetta
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Beh questo pomeriggio è stato davvero proficuo..ottimi questi bignè!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si...mi sono data da fare ^.^
      Grazie :-*

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie..come primo esperimento sono molto soddisfatta :-D

      Elimina
  4. Questi bignè sono un amore... la tua Domenica è stata spesa bene comunque...no?!
    Ottima la ricetta... segno e rifaccio.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhè..avrei preferito farmi un giro sotto i raggi del sole..ma almeno mi sono divertita e questi bignè mi hanno proprio soddisfatta ^.^
      Grazie :-*

      Elimina
  5. Restare in casa è servito a qualcosa!!! sono meravigliosi, complimenti!!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si la mia cucina è stata molto produttiva ^.^
      Grazie Giò :-*

      Elimina
  6. Che buoni i bignè ! Hai fatto bene a restare a casa ,così hai potuto fare e soprattutto mangiare queste meraviglie !!
    Baci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah..una bella girata mi sarebbe cmq piaciuta..ma almeno ho trovato un modo x non annoiarmi ^.^
      Grazie :-*

      Elimina
  7. Ma....LA FAME CHE MI VIENE quando guardo il tuo blog????? favolosiiiiiii!!!!!!

    RispondiElimina
  8. la pata choux fantastica!!!!! io invece che il cucchiaino uso direttamente un dito bagnato in bicchiere d'acqua, sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max..a dirti la verità non ne ho idea..è la prima volta che li faccio ^.^ penso che l'ingegno personale sia sempre giusto!
      A presto!

      Elimina
  9. Ciao Consu, sono perfetti, da gustare in un sol boccone!!!
    Bacioni, a presto :)

    RispondiElimina
  10. Cara Consuelo, qua mi prendi proprio per la gola, ne sono ghiottissima, che meraviglia, bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara...anche mio marito ha gradito tantissimo (io non sono molto amante li ho fatti per passare un pomeriggio e mettermi alla prova ^.^)...ne ho preparato per almeno 10 persone..se vuoi serviti pure :-D

      Elimina
  11. Nonostante qualche contrattempo hai fatto dei dolcetti molto buoni; beato chi se li mangia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea...purtroppo in cucina mi capita spesso..l'importante è non scoraggiarsi ^.^
      A presto :-D

      Elimina
  12. Beh, l'aspetto non conta quando la bontà è di casa!
    E non mi dire che non sono stati spazzolati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo in casa mia mangiano prima con gli occhi che con la bocca...nonostante questo hanno avuto un bel successo :-D
      Grazie :-*

      Elimina
  13. Unica soluzione pasticciare ahahahah e che meraviglia complimenti!A presto ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tina...quando sono in cucina non mi rendo conto delle ore che passano e la mente si rilassa..che miglior modo può esserci per non annoiarsi??!!
      A presto :-*

      Elimina
  14. sei sempre chiarissima nelle tue spiegazioni, grazie davvero ! un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, detto da te è un vero piacere :-D

      Elimina
  15. Sola soletta in casa hai fatto proprio bene a coccolarti con questo dolce!
    Che buoni!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu..la fatica è stata ripagata ^.^

      Elimina
  16. Zia Consu ti hanno lasciata sola nooooo :( Capisco più che bene la noia domenicale che dilaga quando si è da soli! Hai fatto bene a cimentarti nei bignè.. sono convinta che erano eccezionali! E poi sono contenta che anche tu sei per le "galline felici"!! Io le chiamo le cocò.. belle e libere di scorrazzare all'aria aperta :D
    Un abbraccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah..le "cocò" fanno delle uova più buone e sono meno stressate ^.^
      A presto e grazie cara :-*

      Elimina
  17. che belli consuelo!!! Sai che io preparo la pasta per i bigè senza uovo e senza burro?!?! E' stata una sfida ma ci sono riuscita :-) I tuoi sono davvero bellissimi!! Complimenti!

    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu 6 un fenomeno :-D vengo a sbirciare..grazie per i complimenti è un piacere riceverli da una chef come te ^.^
      A presto!

      Elimina